Home > Libri > Giovanni Scaruffi presenta il testo umoristico “Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto”

Giovanni Scaruffi presenta il testo umoristico “Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto”

scritto da: DiffondiLibro | segnala un abuso

Giovanni Scaruffi presenta il testo umoristico “Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto”

Tra il serio e il faceto, quest’opera offre una panoramica della nostra contradditoria realtà in cui i corrieri, veri e propri marines della strada, combattono una battaglia giornaliera che il lettore non potrà più vedere con gli stessi occhi e che, forse, comprenderà più a fondo.


Giovanni Scaruffi

“Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto”


Genere: Narrativa umoristica

Pagine: 110

Prezzo: 10,30 €

 

«La filosofia zen è la compagna ideale per il vostro nuovo lavoro e vi sarà accanto in ogni frangente. Un paio d’anni come corriere sono equivalenti ad un corso di laurea in psicologia pratica ed alcuni sapranno far fronte ad ogni problematica scaturita dai molteplici riverberi delle personalità umanoidi».

 

“Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto” di Giovanni Scaruffi è un testo esilarante e tragicomico in cui l’autore espone con una generosa dose di sarcasmo i suoi «stratagemmi empatici che potrebbero salvarvi il sistema nervoso». Nell’elencare le sue strategie per non impazzire in questa folle società, Giovanni Scaruffi ci racconta del mondo dei corrieri - di cui lui stesso fa parte definendosi un “corriere zen”: narrando in prima persona egli ci porta in una sua giornata tipo, evidenziando le tante difficoltà e i pochi ma significativi aspetti positivi della sua professione on the road.

Grande osservatore della realtà, l’autore ha messo insieme una bizzarra enciclopedia dei tipi “umanoidi” che incontra sul suo cammino, descrivendoli uno per uno (e ogni lettore sa di appartenere, probabilmente, a una o più di queste categorie): tra tutti si ricordano l’umano ottuso - che è capace di generare nel corriere un pericoloso cortocircuito mentale, l’umano relativizzato - che è convinto di essere il padrone del tempo altrui, e l’umano arrogante che, secondo l’autore, «è la categoria più in espansione. Sembra che la società moderna produca questi decerebrati in maniera compulsiva».

Giovanni Scaruffi ci illustra questo sconfortante bestiario con ironia e una punta di amarezza, ricordandoci che quello del corriere è un lavoro particolare che pochi comprendono; allo stesso tempo offre una sentita riflessione sul consumismo odierno, che può generare mostri come gli umani assidui o “tossicopaccodipendenti” - «Quando il virus della vendita online colpisce un umano con le difese immunitarie abbassate, penetra in lui e si moltiplica velocemente fino ad ottenebrare ogni razionale capacità di discernimento e, una volta innescato il meccanismo, l’umano si trasformerà in una delle periferiche terminali del nuovo sistema consumistico».

Tra il serio e il faceto, quest’opera offre una panoramica della nostra contradditoria realtà in cui i corrieri, veri e propri marines della strada, combattono una battaglia giornaliera che il lettore non potrà più vedere con gli stessi occhi e che, forse, comprenderà più a fondo. 

 

SINOSSI DELL’OPERA

“Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto” è un breve e sarcastico spaccato della società moderna, raccontato dagli occhi di un corriere, divertitosi ad elencare le tipologie degli elementi peggiori di quelli che lui chiama "umani", incontrati in decenni di lavoro. Basato esclusivamente su aneddoti reali, vuole essere un modo per sdrammatizzare la sclerotica frenesia che ci pervade e poter ridere di noi stessi come si sapeva fare un tempo.

 

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Giovanni Scaruffi è un corriere per lavoro e un osservatore dei comportamenti umani per hobby. Una trentennale esperienza in ogni ambito della logistica gli ha dato la possibilità di conoscere mille caratteri diversi nelle persone che incontra ogni giorno. In un gioco surreale ed esilarante, si è divertito a elencare i peggiori nella sua opera di genere umoristico “Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna: Come sopravvivere in un mondo sconosciuto”.

 

 

Contatti

https://www.facebook.com/GiovanniScaruffiScrittore/

Link di vendita online

https://www.amazon.it/Corrieri-Zen-consegna-sopravvivere-sconosciuto/dp/1791356583/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=corrieri+zen&qid=1622461282&s=books&sr=1-1

 

 

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/

Mail: info@diffondilibro.it

Cell. Lisa Di Giovanni 3497565981

 

Corrieri Zen - Lo Zen e l’arte della consegna Come sopravvivere in un mondo sconosciuto | Giovanni Scaruffi | narrativa umoristica | self-publishing | scrittore | libri | corriere | consumismo | sarcasmo | filosofia zen | ironia | critica alla società | Diffond |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Spedizioni online low cost con ritiro pacchi a domicilio


Il CRAL DEL COMUNE DI MILANO A SERVIZIO DEI BAMBINI


MARCIALONGA CYCLING CRAFT DA 10 E LODE. I SIGILLI DI ZEN, HOBER, PADOAN E SCHARTMÜLLER


MERCOLEDI 7 DICEMBRE 2016 - H.00.30 NOTTE DELLA MADONNA @ Alcatraz - Milano


ZEN E CECCHINI AMICI-NEMICI MA VINCE IL TOSCANO


Un gioco irriverente


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Marco De Fazi presenta il thriller “Il killer del loto”

Marco De Fazi presenta il thriller “Il killer del loto”
Tra corse contro il tempo e oscure verità riemerse dal passato, Clay Stone si troverà nel mezzo di un macabro meccanismo ad orologeria che dovrà superare per riuscire a stanare il killer del loto. Marco De Fazi “Il killer del loto” Marco De Fazi presenta un thriller avvincente, seguito ideale del suo primo romanzo “L’uomo nel buio”, con il quale condivide l’intenso protagonista Clay Stone. L’ex sceriffo di contea, ora detective presso il terzo distretto di polizia di Minneapolis, si trova a indagare su una sanguinosa storia di vendetta, e a fare i conti con un lucido e spietato se (continua)

Aldo Lado presenta il romanzo storico “Storie di Donne: Miriam”

Aldo Lado presenta il romanzo storico “Storie di Donne: Miriam”
Aldo Lado presenta una storia affascinante, scritta con eleganza e cura per i dettagli: ci accompagna nelle sale del potere dove si conducono pericolosi giochi politici, ci mostra la grandezza dell’Impero Romano ma anche la povertà in cui versa il popolo giudaico; infine ci trasporta nelle vivaci strade di Pompei, che comincia ad essere scossa dai terremoti che hanno preceduto la tragica eruzione del Vesuvio del 79 d. C., che avrebbe spento per sempre la sua anima vibrante e cosmopolita. Aldo Lado “Storie di Donne: Miriam” In questo affascinante romanzo si narra la storia della giovane Miriam che, seppur cresciuta in stato di schiavitù, cerca di acculturarsi per trovare la sua strada, e di affrancarsi dalla sua condizione di schiava nella prospettiva di trasmettere alle generazioni che verranno il suo sapere. Perché è nella cultura che risiede la vera libertà. Casa (continua)

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”
Gli autori, che non sembrano aver paura di dire ciò che pensano, aiutano il lettore a riflettere su interrogativi quasi esistenziali e lo guidano incoraggiandolo a sviluppare un proprio pensiero e a sostenerlo, soprattutto se diverso da quello che coloro scrivono. Federico Galantini e Nikolai Tisci “Vivi davvero?” Questo saggio nasce dalla collaborazione tra due amici: Federico - lo Scrittore e Nikolai - il Saggio, che hanno deciso di registrare le loro interessanti conversazioni sull’essere umano e sulla società moderna per poi trascriverle. Un’opera ricca di riflessioni derivanti dalle loro esperienze dirette, dai loro ragionamenti e dai loro s (continua)

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”
“L’ultima ricamatrice” ci ricorda l’importanza di preservare le nostre storie e il bisogno dell’uomo di raccontarle per poi consegnarle ai posteri. Un grande omaggio all’arte della narrativa, dell’intessere trame come tessuti preziosi e affidare a chi viene dopo l’insegnamento più grande: la vita è più forte di ogni dolore. Elena Pigozzi “L’ultima ricamatrice” Elena Pigozzi ci fa vivere cento anni di storia in un battito di ciglia, a volte vento leggero e luminoso, altre cupo e foriero di sventura. Tante vite si intrecciano in queste righe, tanti amori, ma soprattutto l'amore per la vita stessa e per un'arte millenaria che sono la vera eredità dell'ultima ricamatrice. Casa Editrice: PiemmeGenere: Narrat (continua)

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”
Un romanzo epistolare tratto da una storia vera, oggetto di laboratori nelle scuole di Bologna e dintorni, per educare all'affettività. Dopo aver perso la madre, un giovane docente di una scuola secondaria di Bologna decide di raccontare ai suoi studenti il segreto che la donna aveva conservato per anni: il suo primo, grande amore. Stefano Antonini “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito” Casa Editrice: Astro EdizioniCollana: Storie di vitaGenere: Narrativa contemporaneaPagine: 320Prezzo: 15,90 € «Chi narra si dona nella speranza di gettare un seme e, anche se ciò che riceve da ogni allievo non è mai quantificabile, quello che trattiene quando esce dalla sua classe ha, sempre e comunque, un va (continua)