Home > Altro > NASCE “PAWSE”, LA PRIMA BIRRA PER CANI REALIZZATA IN ITALIA

NASCE “PAWSE”, LA PRIMA BIRRA PER CANI REALIZZATA IN ITALIA

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

NASCE “PAWSE”, LA PRIMA BIRRA PER CANI REALIZZATA IN ITALIA

Sarà distribuita da fine giugno dalla Da Pian 1904 di Ponzano Veneto (TV). Una sana e gustosa bevanda da aperitivo per gli amici a 4 zampe


PONZANO VENETO (TV). Seduti al pub in compagnia del nostro amico peloso, che sogna di bere la sua birra, come noi. Un sogno che a breve diventerà realtà. Nasce infatti “Pawse” la prima birra per cani 100% italiana. È l’ultima novità lanciata dall’azienda “Da Pian” di Ponzano Veneto (TV), leader nella distribuzione di bevande su tutto il territorio nazionale. Si tratta della prima realtà italiana a proporre una birra per cani.

La birra si chiama “Pawse”, nome nato da un gioco di parole tra “paw” (zampa) e “pause” (pausa). Insomma una bibita per un aperitivo che sia un momento di pausa e relax non solo per le persone, ma anche per i nostri accompagnatori pelosi. Una prima distribuzione, riservata per il momento al canale Ho.re.Ca., partirà a fine giugno ed andrà a coprire l’intera stagione estiva. La bevanda sarà confezionata in lattine d’alluminio da 33 cl, comode da stappare e versare. I locali potranno proporla, abbinandola alla vendita della normale birra, richiesta dai padroni.

L’idea è nata qualche mese fa, in piena pandemia. Durante il lockdown infatti i cani sono stati per molti l’unica vera e presente compagnia tra le mura domestiche. Sono 3,5 milioni le famiglie in Italia ad aver acquisito un cagnolino durante o poco dopo il primo lockdown del 2020 (fonte: Coldiretti). Nel corso del 2020 le adozioni di cani e gatti sono aumentate del 15% rispetto all’anno precedente (fonte: Enpa). Ad oggi il 28% delle famiglie italiane infatti ospita in casa almeno un cane.

“I cani fanno sempre più parte della vita degli italiani - spiega Raffaella Da Pian, amministratrice di Da Pian 1904 - pensiamo al loro benessere e alla possibilità di condividere con loro momenti ed esperienze. Anche una pausa per un aperitivo al pub. Per questo abbiamo pensato ad una birra per cani. È stata realizzata da Alessandro Marcucci, titolare della Fidovet, azienda marchigiana con una qualificata esperienza nella produzione alimentare per animali, che come noi sperimenta e ricerca eccellenza e innovazione. Abbiamo condiviso test e ricette in questi mesi fino ad arrivare ad un prodotto ovviamente analcolico, non gasato, proteico e vitaminico, senza additivi chimici e con materie prime di altissima qualità. Una bevanda sana e genuina per i nostri amici a 4 zampe”. Tra gli ingredienti della Pawse, oltre all’acqua pastorizzata, ci sono fruttosio, miele e un pizzico di sale. Niente alcol né luppolo ovviamente. 

I primi test hanno dato risultati entusiasmanti: i cani della famiglia Da Pian sono stati i primi ad assaggiare la nuova bevanda. “È piaciuta moltissimo, appena prendiamo in mano la lattina iniziano a scodinzolare… – aggiunge Raffaella Da Pian – contiamo che i gestori dei locali possano apprezzare questo tipo di offerta che rappresenta una grande opportunità. Gli avventori preferiscono cambiare locale piuttosto che rinunciare alla compagnia del proprio cane… Quasi tutti i locali ormai sono dog-friendly e aggiungere la possibilità di offrire una bibita per cani sarà di sicuro un plus per gli stessi esercenti. Sarà un modo per condividere appieno un momento di convivialità con il nostro migliore amico. Ed i padroni saranno di sicuro invogliati a tornare nello stesso locale con il proprio amico a 4 zampe”. 

Da Pian 1904 ha scelto di confezionare “Pawse” in lattina perché  ecosostenibile. L’alluminio è riciclabile al 100% e il trasporto meno impattante, in quanto le lattine occupano meno spazio, sono più resistenti e conservano meglio il prodotto. Il packaging è di sicuro accattivante ed è stato realizzato con il contributo di Alessandro Sabini, Creative Director milanese di grande fama che fin da subito si è dimostrato entusiasta del progetto.

Quello della birra per cani è un vero trend. In diversi paesi stranieri (Usa, Regno Unito, Belgio, Brasile) la produzione è iniziata da oltre un anno, con grande successo. In Italia finora nessuno ci aveva pensato. Da Pian 1904 dunque è la prima azienda italiana a proporre una birra per cani, a testimonianza di profonda sensibilità ed affetto verso gli amici a 4 zampe. 

______________________________

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

Da Pian Srl è un’azienda trevigiana fondata nel 1904 leader nel settore della distribuzione e importazione di birre artigianali, vini, premium spirits e bevande. La sede aziendale si trova a Ponzano Veneto (TV), ma l’impresa opera su tutto il territorio nazionale. Con 27 dipendenti, 12 agenti di commercio, 15 mezzi di proprietà, una nuovissima cella frigorifera da 400 mq, l’azienda distribuisce sul territorio nazionale bevande per un totale di 4.000 referenze. Tra queste 400 tipologie di birre diverse, sia a km 0 che estere, 500 di vino di alta qualità, 1.000 di spirits (whisky, gin, amari, vodka, tequila, sakè, toniche etc.). Dal 1904 ad oggi ben quattro generazioni della famiglia Da Pian si sono succedute alla guida dell’impresa, ciascuna lasciando alla successiva un patrimonio inestimabile di amore e passione per il lavoro, attaccamento ai valori della famiglia e dell’onestà, grandissimo spirito di squadra. Per ricordare coloro che hanno guidato l’impresa, sono state create 3 birre speciali. La 1904 Sebastiano Da Pian in memoria del bisnonno fondatore e del suo spirito fiero e tenace. La 1920 Giuseppe Da Pian, una rossa dal carattere generoso e dall’ineguagliabile personalità, dedicata al nonno.  La 1968 Riccardo Da Pian, prodotta per la prima volta nel 2021, una Ipa elegante e inebriante così com’era il padre degli attuali proprietari, Raffaella e Maurizio Da Pian. L’impresa da sempre promuove il consumo responsabile di alcolici, moderato, consapevole, conviviale e di qualità, attraverso incontri formativi con esperti e produttori che illustrano i prodotti e la loro composizione, valutandone proprietà ed effetti. In materia di sostenibilità ambientale si inquadra invece l’adesione a importanti iniziative, come la collaborazione con Acquainbrick insieme alla quale è stato creato il progetto “Love Nature, Kiss the Monkey” proponendo acqua purissima in brick di cartone 100% riciclabile e composto al 70% da materia vegetale. Il tutto nell’ottica di limitare l’uso della plastica. Con l’adesione al piano “100% energia pulita Dolomiti Energia” per la fornitura elettrica l’azienda ha evitato l’emissione di 27,3480 tonnellate di CO2 nell’atmosfera.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AL BRANDS AWARD 2017 SI BRINDA CON BIRRA MORETTI LA BIANCA


Birra valore condiviso


Birra artigianale


Coldiretti e Consorzio Birra Italiana insieme per la filiera della birra artigianale.


Indiscusso successo per l'evento ospitato da IEG


La Cuccia Per Cani Da Interno Da Abbinare All'arredo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’Europa produrrà batterie ultra performanti e sostenibili per rispondere alla domanda in crescita di 14 volte al 2030. I risultati dell’indagine Protolabs “In Charge”

L’Europa produrrà batterie ultra performanti e sostenibili per rispondere alla domanda in crescita di 14 volte al 2030. I risultati dell’indagine Protolabs “In Charge”
L’Indagine Protolabs “In Charge” ha intervistato 201 aziende di 7 paesi europei, 30 delle quali italiane, operanti nel settore elettrico, suddivise in aziende produttrici di batterie al Litio, aziende produttrici di componenti per batterie, produttori di sistemi di accumulo diversi dal Litio, produttori di veicoli elettrici e automobili, produttori di sistemi ad energia solare, metà delle quali fatturano più di 200 milioni di Euro all’anno. L’urgenza è il comun denominatore che emerge dall’indagine: entro il 2030 il 70% delle auto vendute sarà elettrico e questo richiede un nuovo approccio alla produzione per far fronte alla crescente domanda in così poco tempo. Nell’immediato va ripensata la supply chain: l’80% degli intervistati dichiara che entro 12 mesi avvicineranno la supply chain agli stabilimenti di produz (continua)

PARTNERSHIP TRA 2 M DECORI E FIDLOCK, 269 BREVETTI TEDESCHI DIVENTANO COMPONENTI DEL LUSSO ITALIANO

PARTNERSHIP TRA 2 M DECORI E FIDLOCK, 269 BREVETTI TEDESCHI DIVENTANO COMPONENTI DEL LUSSO ITALIANO
Si uniscono due eccellenze della componentistica. L’azienda di Hannover nota per i propri dispositivi magnetici di chiusura brevettati permetterà a quella di Treviso di replicarli con materiali e rifiniture personalizzate per le aziende del lusso. La presidente Sabina Minute: “Orgogliosi di questo accordo storico” 2M Decori è un’azienda fondata nel 1963 ed ancor oggi totalmente a conduzione famigliare, una storia iniziata mezzo secolo fa da Pietro Minute, papà dell’attuale proprietaria Sabina Minute. L’azienda produce accessori principalmente per il settore dell’occhialeria, per la pelletteria e per l’abbigliamento a Segusino, nel Trevigiano. Numerosi i materiali lavorati: l’acciaio, la zama, l’ottone, (continua)

FONDAZIONE AIDA DI VERONA VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO IMPAVIDI 2021

FONDAZIONE AIDA DI VERONA VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO IMPAVIDI 2021
Con oltre 1000 like la Fondazione veronese e il suo progetto “Teatro Onlife” ha vinto il primo premio del concorso nazionale Impavidi Award, indetto dalla Treviso Creativity Week. Il founder del premio, Gianpaolo Pezzato: “Questa prima edizione è stata un successo di adesioni con idee e progetti straordinari. E soprattutto con una forte partecipazione rosa, infatti sette su dieci finalisti sono donne” Durante la serata, oltre al primo premio, sono stati assegnati altri riconoscimenti speciali. Ecco gli altri imprenditori e imprenditrici impavidi premiati. A Simona Dell’Utri, da Udine, ideatrice e founder di Bevalory, start-up innovativa Edtech a vocazione sociale va il premio speciale Labomar spa, a Roberta Masat, anche lei da Udine, il premio Yarix per la sua start up “Robimood” una piattaform (continua)

L’equilibrio dei campioni? Parte tutto dall’alimentazione. Anche nel motociclismo

L’equilibrio dei campioni? Parte tutto dall’alimentazione. Anche nel motociclismo
Scopriamo i fondamentali collegamenti fra allenamento e alimentazione nella preparazione degli sportivi, con un approfondimento su una donna che sta facendo scuola: Kiara Fontanesi 19-07-2021) PARMA – Che il talento e l’allenamento da soli non bastino più per sfondare nello sport è ormai un dato di fatto. Sono sempre di più i fattori che vanno tenuti sotto monitoraggio per crescere nelle prestazioni agonistiche. Scienza e tecnologia sono ormai due costanti fisse nell’agonismo professionistico. Soprattutto negli sport dove tutto si gioca sui centesimi di secondo, come il (continua)

DIRITTO E-COMMERCE, LEGALBLINK GENERA (AUTOMATICAMENTE) I DOCUMENTI LEGALI PER I SITI INTERNET

DIRITTO E-COMMERCE, LEGALBLINK GENERA (AUTOMATICAMENTE) I DOCUMENTI LEGALI PER I SITI INTERNET
Millecinquecento clausole e la competenza di un team di esperti legali. Nasce a Milano LegalBlink, l’azienda che permette alle agenzie web di creare contratti a norma di legge automaticamente, evitando sanzioni fino ai cinque milioni di euro. La partnership con Projectmoon Sono almeno 1.500 le clausole diverse che sono necessarie per muoversi legalmente nel web. Dalle parole nel footer del sito internet fino ai documenti della privacy, passando per ogni altra forma di relazione che l’azienda può avere nel mare del web con gli utenti, in particolare negli e-commerce. Rispettarle tutte, o almeno scriverle correttamente nei vari contratti, che poi devono essere persona (continua)