Home > Economia e Finanza > Investimenti: hai metodo e disciplina?

Investimenti: hai metodo e disciplina?

scritto da: 4passinellafinanza | segnala un abuso

Investimenti: hai metodo e disciplina?

Prima di immergerti nel mondo degli investimenti assicurati di avere un metodo e tanta disciplina Gli studi di finanza comportamentale dimostrano che, nelle scelte di investimento, le nostre emozioni e le distorsioni cognitive ci portano a commettere sistematici errori di ragionamento e di preferenze. Di fronte alla scelta, quando ormai le emozioni sono accese e le nostre percezioni sono falsate dall’esperienza recente o dal contesto, è troppo tardi per tornare indietro. Rischiamo di commettere un errore. E allora dobbiamo prepararci adeguatamente.


Prima di immergerti nel mondo degli investimenti assicurati di avere un metodo e tanta disciplina

Gli studi di finanza comportamentale dimostrano che, nelle scelte di investimento, le nostre emozioni e le distorsioni cognitive ci portano a commettere sistematici errori di ragionamento e di preferenze.

Di fronte alla scelta, quando ormai le emozioni sono accese e le nostre percezioni sono falsate dall’esperienza recente o dal contesto, è troppo tardi per tornare indietro. Rischiamo di commettere un errore.

E allora dobbiamo prepararci adeguatamente.

Investire è come decidere di partecipare a una maratona. Nessuno si sognerebbe di correre a New York senza un minimo di preparazione atletica e psicologica. Perché chi corre sa che negli ultimi chilometri non sono le gambe a portare all’arrivo, ma la testa.

La costruzione del nostro portafoglio comporta delle decisioni importanti, che si traducono in assunzione di rischio. L’obiettivo è quello di ottenere un rendimento più alto di un investimento privo di rischio. Il rischio consiste nel fatto che durante il cammino possono radicalmente cambiare in modo inatteso le condizioni, quando ormai è tardi per tornare indietro ma la meta è ancora lontana.

Siamo pronti? Abbiamo le attrezzature per affrontare il maltempo? Riusciremo a superare le difficoltà di mercato senza commettere errori?

È evidente che la risposta a queste domande non si improvvisi. Prima di un’escursione, la guida alpina sa quali sono le attrezzature che occorre avere per superare un’emergenza, quali sono le procedure da attivare in caso di serie difficoltà. Occorre un metodo, un manuale da conoscere bene anche nelle scelte di investimento.

E poi occorre disciplina. Il metodo deve essere conosciuto e sistematicamente applicato. E siccome sappiamo che, invece, tenderemo a non essere disciplinati, e questo ci è ben noto, dobbiamo predisporre tutti i presidi che rendano meno probabile la nostra reazione emotiva.

  

Conoscere se stessi e i propri limiti

Un punto necessario è conoscere se stessi e i propri limiti.

Il nostro capitale è come un nostro figlio. Vogliamo che cresca, che cresca sano e forte, e lo vogliamo proteggere.

Bene, sta crescendo. Ma quante minacce, come siamo contenti quando rimane a casa con noi, sotto il nostro sguardo!

Rischio e rendimento sono connessi, lo sappiamo. Per guadagnare occorre rischiare. Nessuna regola magica, nessuna sofisticata tecnica di gestione, nessun prodotto miracoloso spezzerà questo legame: rendimento e rischio; rischio e rendimento.

Per arrivare prima occorre andare più veloci, certo. Ma al momento del sorpasso, di fronte alla brusca frenata o alla leggera sbandata ci accorgiamo che andiamo “troppo” veloci.

E allora ci possono essere utili i limiti di velocità, gli avvisi acustici e le spie luminose impostati prima di iniziare il viaggio. E se abbiamo molta fretta, troppa fretta, sappiamo che tendiamo ad assumere rischi eccessivi.

Meglio partire mezz’ora prima.

L’equilibrio tra rischio e rendimento è molto difficile da percepire in concreto. L’intuizione non basta. In certi momenti prevarrà la ricerca di un guadagno elevato, in altri momenti, la paura di perdere. Il segreto è invece quello di trovare e mantenere sempre un equilibrio tra le due componenti.

 Non perdere l’equilibrio nella gestione del proprio portafoglio è una priorità.

  

Pianificare, pianificare, pianificare

Un altro punto necessario è definire bene il nostro obiettivo di investimento.

Sembra banale, ma non lo è affatto.

Per combattere la nostra emotività e superare i nostri limiti cognitivi abbiamo un’arma potente: LA PIANIFICAZIONE. La pianificazione finanziaria ci deve guidare.

Se abbiamo 100.000 euro sul conto giustamente qualcuno ci dirà che non conviene mantenerli perché il rendimento è zero. E ci faremo la domanda sbagliata: è il “momento” di investire in qualcosa? O è meglio “aspettare”? Se aspettiamo, dopo qualche mese, magari abbiamo 120.000 euro sul conto e il problema, invece di essere più semplice, diviene più complesso.

Non ci troveremo mai ad avere 100.000 euro sul conto se al nostro fianco abbiamo un consulente finanziario. Egli sicuramente avrà realizzato un piano finanziario fatto apposta per noi e per le nostre esigenze.

È necessario quindi farci aiutare.

Occorre un occhio esterno che facendoci domande, facendoci parlare, riesca a cogliere gli aspetti essenziali del nostro modo di scegliere in condizioni di incertezza.

Se anche tu hai capito il valore aggiunto nel rivolgerti a un professionista per sviluppare un efficiente piano finanziario in linea con i tuoi bisogni non esitare a contattarmi. Sarò pronto ad essere al tuo fianco per costruire insieme il miglior percorso per i tuoi investimenti.

 

Fabrizio Oliva,

Autore del blog e consulente finanziario.


Fonte notizia: https://www.4passinellafinanza.it/educazione-finanziaria/come-investire/finanza/investimenti-hai-metodo-e-disciplina-2/


investimenti | consulente finanziario |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Rimedi Eiaculazione Precoce


Il Metodo Malossi: Come Funziona E Come Aiuta I Sordociechi


Quanto costa un consulente finanziario?


Come Iniziare a Vendere in Dropshipping con WooCommerce


Hector Mondragon, runner: un mondo migliore a partire dallo sport


Come aprire un negozio online in dropshipping con Shopify


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Investire con successo: l’importanza della pazienza

Investire con successo: l’importanza della pazienza
“La pazienza è la virtù dei forti.” Ripetiamo questo detto in numerose occasioni della nostra vita quotidiana e la maggior parte delle volte corrisponde alla realtà dei fatti. Nonostante ognuno di noi abbia le sue credenze, la verità è che trovarsi d’accordo con ciò che abbiamo appena detto non è poi tanto difficile. Tuttavia, mantenere la pazienza nei momenti critici è una attitudine che non tutti posseggono, ma essere pazienti è essenziale nella vita, e questo vale anche per quanto riguarda le scelte di investimento. A tal proposito, oggi voglio dedicare questo nuovo articolo del blog ad un argomento molto interessante per gli investitori, spiegando perché è importante adottare un atteggiamento paziente quando si investe senza farsi prendere dall’impulsività appena si verifica un evento negativo.3 consigli per allenare la pazienza negli investimentiDi seguito ho individuato 3 consigli da seguire (continua)

La diversificazione: un consiglio per migliorare i tuoi investimenti

La diversificazione: un consiglio per migliorare i tuoi investimenti
La diversificazione del portafoglio è la tecnica con la quale ci si pone l’obiettivo di minimizzare al massimo i rischi connessi all’investimento. Tale tecnica, quindi, è utilizzata sia per la gestione del rischio, sia per l’ottimizzazione dell’investimento. La diversificazioneLa diversificazione del portafoglio è la tecnica con la quale ci si pone l’obiettivo di minimizzare al massimo i rischi connessi all’investimento. Tale tecnica, quindi, è utilizzata sia per la gestione del rischio, sia per l’ottimizzazione dell’investimento.Per diversificare il portafoglio si possono adottare varie strategie, che per la maggior parte consistono nel&nbs (continua)

Tutto ciò che devi sapere prima di investire

Tutto ciò che devi sapere prima di investire
Prima di fare qualsiasi tipologia di investimento è fondamentale definire quali sono i propri obiettivi finanziari, i quali derivano dalle esigenze future di spesa e dalla capacità di risparmio. La definizione degli obiettivi finanziariPrima di fare qualsiasi tipologia di investimento è fondamentale definire quali sono i propri obiettivi finanziari, i quali derivano dalle esigenze future di spesa e dalla capacità di risparmio.Nella definizione degli obiettivi bisogna valutare:quanto si può investire;quando si potrà aver bisogno del denaro investito (cioè l’orizzon (continua)

Cosa fa un bravo consulente finanziario?

Cosa fa un bravo consulente finanziario?
Quando si parla di investimenti e risparmio la scelta migliore è chiedere consiglio ad un vero esperto di queste tematiche: qualcuno che abbia una preparazione puntuale in ambito finanziario, che conosca la terminologia e che sappia consigliare nel modo più adeguato chi non è esperto in materia. Il professionista che possiede tali caratteristiche è quello del consulente finanziario. Quando si parla di investimenti e risparmio la scelta migliore è chiedere consiglio ad un vero esperto di queste tematiche: qualcuno che abbia una preparazione puntuale in ambito finanziario, che conosca la terminologia e che sappia consigliare nel modo più adeguato chi non è esperto in materia. Il professionista che possiede tali caratteristiche è quello del consulente finanziario.Il consule (continua)

Il consulente finanziario e la gestione delle emozioni

Il consulente finanziario e la gestione delle emozioni
Nell’immaginario collettivo, quello finanziario è un mondo in cui la razionalità regna sovrana, un ambiente dominato da algoritmi e formule matematiche, dove c’è ben poco spazio per l’emotività. Nella realtà, è facile riconoscere come i comportamenti di chi investe siano guidati più da fattori psicologici che dalla razionalità. E proprio a causa dell’emotività, il buon esito dell’investimento viene a volte disatteso. I Bias: le trappole degli investitori e il ruolo del consulente Nell’immaginario collettivo, quello finanziario è un mondo in cui la razionalità regna sovrana, un ambiente dominato da algoritmi e formule matematiche, dove c’è ben poco spazio per l’emotività. Nella realtà, è facile riconoscere come i comportamenti di chi investe siano guidati più da fattori psicologici che dalla razionalità. E (continua)