Home > Libri > Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci presentano “Ultime voci dai fondali profondi. La maledizione del Travancore”

Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci presentano “Ultime voci dai fondali profondi. La maledizione del Travancore”

scritto da: DiffondiLibro | segnala un abuso

Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci presentano “Ultime voci dai fondali profondi. La maledizione del Travancore”

Gli autori Liguori e Bucci presentano una storia enigmatica che lascerà col fiato sospeso, in cui tra sedute spiritiche e litanie incomprensibili si narra di manufatti egizi trafugati, di divinità furiose e di colpe da espiare; un romanzo attraversato da numerosi e ben caratterizzati personaggi - interessante è il cameo del celebre scrittore Arthur Conan Doyle - portatori di visioni differenti della vita e della morte ma accomunati da uno stesso, ineluttabile dolore.


Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci  

“Ultime voci dai fondali profondi. La maledizione del Travancore”


Casa Editrice: Les Flâneurs Edizioni

Collana: Lumière

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 204

Prezzo: 16,00 €

 

«I naufragi sono bestie che ti si attaccano addosso e non ti mollano più. Diventano parte di te, ti seguono come un’ombra… Ovunque tu vada quell’ombra ti seguirà gridando la tua colpa e nessuno crederà alla tua innocenza».

 

“Ultime voci dai fondali profondi. La maledizione del Travancore” di Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci è un romanzo che parla di oscuri misteri e di sanguinose vendette; con un buon ritmo e una generosa dose di fantasia, gli autori raccontano una storia affascinante, ambientata tra Castro, Torino e Londra, spingendosi fino alle esotiche terre sul delta del Nilo.

È una vicenda che si sviluppa in diversi periodi storici: tra il 1880 e il 1909 - in cui si narra del dottor Ernesto De Vitis e della maledizione che cade sulla sua famiglia e che si protrae per generazioni, oltre che del misterioso naufragio della nave Travancore nella baia di Castro, e il 1974 - in cui il medico condotto Michele Sciacca cerca di far luce, insieme all’archeologo Eduardo Bromer, su una vicenda maledetta. È un’ingarbugliata matassa di cui lui possiede uno dei fili fondamentali per districarla: delle lettere ritrovate da un rigattiere, che sembrano essere arrivate nelle sue mani per un motivo che esula da qualunque spiegazione razionale. Assurde coincidenze o un beffardo destino?

Gli autori Liguori e Bucci presentano una storia enigmatica che lascerà col fiato sospeso, in cui tra sedute spiritiche e litanie incomprensibili si narra di manufatti egizi trafugati, di divinità furiose e di colpe da espiare; un romanzo attraversato da numerosi e ben caratterizzati personaggi - interessante è il cameo del celebre scrittore Arthur Conan Doyle - portatori di visioni differenti della vita e della morte ma accomunati da uno stesso, ineluttabile dolore.

 

SINOSSI DELL’OPERA

Castro, domenica 7 marzo 1880. Nel cuore della notte, il dottor Ernesto De Vitis viene svegliato dall’ululato di una sirena: una nave inglese, la Travancore, ha fatto naufragio nella baia con cinquantasette passeggeri. Tra di loro, c’è Miss Dorothy Palmermoore, una giovane donna afflitta da una febbre di origine sconosciuta. Senza alcun indugio, il dottore accoglie la malata in casa. Questa scelta coraggiosa, però, segna il destino della sua famiglia in maniera irreparabile. Torino, sabato 20 aprile 1974. Il dottor Michele Sciacca ottiene il posto di medico condotto nella frazione di Castro e parte in treno alla volta della Puglia, regione d’origine dei suoi genitori. Nelle tasche ha tanti sogni e tre preziose lettere d’epoca, ottenute per caso in una bancarella del Balon. Si tratta di un inquietante carteggio che lega insieme antichi manufatti egizi, episodi di spiritismo e, infine, l’inspiegabile naufragio della Travancore. Michele potrebbe essere il solo capace di rompere la maledizione dei De Vitis. Ma, spesso, la soluzione ai misteri del presente si trova in un passato mitico, crudele, che da noi sa ancora pretendere i peggiori sacrifici.

 

BIOGRAFIE DEGLI AUTORI

Pier Francesco Liguori ha pubblicato due romanzi: “Il Custode delle reliquie” (2010), con uno pseudonimo, e “La stanza del Naturalista” (2012). Nel 2017 gli è stato conferito il Premio Meridiana.

Francesco Bucci ha pubblicato racconti e poesie su riviste, nonché due romanzi brevi: “Se un pomeriggio d’estate una pompa di benzina” (2010) e “I giorni perduti d’Inghilterra” (2018).

 

 

 

Contatti

https://www.lamaledizionedeltravancore.it/

https://www.facebook.com/vittorio.liguoriperrera

https://www.lesflaneursedizioni.it/

Booktrailer

https://www.youtube.com/watch?v=iBiA1V7xgPA

Link di vendita online

https://www.lesflaneursedizioni.it/product/ultime-voci-dai-fondali-profondi/

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/

Mail: info@diffondilibro.it

Cell. Lisa Di Giovanni 3497565981

 

Ultime voci dai fondali profondi La maledizione del Travancore | Pier Francesco Liguori e Francesco Bucci | romanzo | Les Flâneurs Edizioni | scrittore | libri | maledizione | manufatti egizi | vendetta | sacrifici | Castro | naufragio | Arthur Conan Doyle | spi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PIER MAZZOLENI “UOMO DI LEGNO” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “GENTE DI TERRA”


Perdonerai il nuovo video di Pier Caruso


PIER MAZZOLENI “GENTE DI TERRA” È IL NUOVO ALBUM DEL CANTAUTORE BERGAMASCO


Pietro Vignali a TGCOM: “Parma paralizzata per dieci anni ma non cerco vendetta”


PERDONERAI IL SINGOLO DI PIER CARUSO


Onco-ematologia pediatrica, la storia dei ragazzi di Pescara diventa un film


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”
Gli autori, che non sembrano aver paura di dire ciò che pensano, aiutano il lettore a riflettere su interrogativi quasi esistenziali e lo guidano incoraggiandolo a sviluppare un proprio pensiero e a sostenerlo, soprattutto se diverso da quello che coloro scrivono. Federico Galantini e Nikolai Tisci “Vivi davvero?” Questo saggio nasce dalla collaborazione tra due amici: Federico - lo Scrittore e Nikolai - il Saggio, che hanno deciso di registrare le loro interessanti conversazioni sull’essere umano e sulla società moderna per poi trascriverle. Un’opera ricca di riflessioni derivanti dalle loro esperienze dirette, dai loro ragionamenti e dai loro s (continua)

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”
“L’ultima ricamatrice” ci ricorda l’importanza di preservare le nostre storie e il bisogno dell’uomo di raccontarle per poi consegnarle ai posteri. Un grande omaggio all’arte della narrativa, dell’intessere trame come tessuti preziosi e affidare a chi viene dopo l’insegnamento più grande: la vita è più forte di ogni dolore. Elena Pigozzi “L’ultima ricamatrice” Elena Pigozzi ci fa vivere cento anni di storia in un battito di ciglia, a volte vento leggero e luminoso, altre cupo e foriero di sventura. Tante vite si intrecciano in queste righe, tanti amori, ma soprattutto l'amore per la vita stessa e per un'arte millenaria che sono la vera eredità dell'ultima ricamatrice. Casa Editrice: PiemmeGenere: Narrat (continua)

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”
Un romanzo epistolare tratto da una storia vera, oggetto di laboratori nelle scuole di Bologna e dintorni, per educare all'affettività. Dopo aver perso la madre, un giovane docente di una scuola secondaria di Bologna decide di raccontare ai suoi studenti il segreto che la donna aveva conservato per anni: il suo primo, grande amore. Stefano Antonini “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito” Casa Editrice: Astro EdizioniCollana: Storie di vitaGenere: Narrativa contemporaneaPagine: 320Prezzo: 15,90 € «Chi narra si dona nella speranza di gettare un seme e, anche se ciò che riceve da ogni allievo non è mai quantificabile, quello che trattiene quando esce dalla sua classe ha, sempre e comunque, un va (continua)

Andrea Siniscalchi Montereale presenta “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction”

Andrea Siniscalchi Montereale presenta “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction”
In queste composizioni si può avvertire la rabbia, il delirio, il sarcasmo e il disincanto di un uomo che ha voluto mettere nero su bianco i suoi demoni per dominarli e per ritrovare il suo centro Andrea Siniscalchi Montereale “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction” Genere: Poesia contemporanea/Racconto poetico brevePagine: 224Codice ISBN: 9791220092548  «Dichiaro che gli avvenimenti e i personaggi descritti in questo libro non sono frutto della mia fantasia».  “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction” di Andrea Siniscalchi Montereale è un’originale racco (continua)

Luciano Natali presenta il romanzo “Io voglio vivere”

Luciano Natali presenta il romanzo “Io voglio vivere”
È un romanzo di crescita personale Io Voglio vivere di Luciano Natali. Un romanzo che ci accompagna dalla sua infanzia fino alla sua maturità, passando per la sua adolescenza e la sua giovinezza. Io voglio vivere di Luciano Natali Luciano Natali, cantautore pop e scrittore, torna in libreria con Io voglio vivere, un romanzo di crescita personale. Luca, dopo aver ricevuto in eredità dal nonno paterno la sua casa, darà una svolta alla sua giovane vita, scoprendo il vero significato dell'esistenza e più autentici valori. Genere: NarrativaCasa Editrice: Self Publishing (Piattafo (continua)