Home > Musica > "Storie di musica", in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 18 giugno, verrà esaminato il testo di "Con il nastro rosa" ultimo brano firmato Battisti Mogol.

"Storie di musica", in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 18 giugno, verrà esaminato il testo di "Con il nastro rosa" ultimo brano firmato Battisti Mogol.

scritto da: Redazione1 | segnala un abuso


Nella prossima puntata di “Storie di musica”, in onda sul canale YouTube di Alberto Salerno da venerdì 18 giugno, verrà esaminato il testo di “Con il nastro rosa” grande successo di Lucio Battisti. Pubblicata nell’album “Una giornata uggiosa”, nel 1980, è anche l’ultima canzone firmata Battisti-Mogol.

 

Questo il canale: http://bit.ly/AlbertoSalerno_yt

 

Sul canale Youtube di Alberto Salerno trovate tutte le puntate precedenti dove si è parlato della musica di Mango, Mia Martini, Mariella Nava, Vasco Rossi, Michele Canova, Laura Valente, Gli Stadio, Ivano Fossati, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Mietta, The Beatles, New Trolls, Alberto Fortis, Gruppo Italiano, Toto Cutugno, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Aida Cooper e tanti altri.

 

Alberto Salerno, figlio d'arte, il padre, Nicola Salerno in arte Nisa, che lo aiuta in quella che poi diventerà non solo una passione, ma una vera e propria professione. A diciotto anni ha il suo primo successo come paroliere “Avevo un cuore” cantata da Mino Reitano (autore con il fratello della musica). Un altro buon successo dello stesso anno è “Un uomo molte cose non le sa”, scritta con Elio Isola, per Nicola Di Bari. È la volta dei Nomadi per cui ha scritto “Io Vagabondo”, canzone che ha conquistato i gusti di molte generazioni; sempre per il gruppo emiliano ha scritto “Quanti anni ho?”, “Tutto a posto” e “Senza discutere”. Collabora con Roberto Vecchioni, scrivendo il testo di “Alba Corallo” che sarà cantata da Renati Pareti. Negli anni Ottanta inizia a collaborare con Eros Ramazzotti per cui scrive “Terra promessa”, primo grande successo dell'artista romano, collaborazione che è continuata con “La storia mia con te”, la cui musica è appunto di Eros Ramazzotti, cantata da Gianni Morandi. Per Cristiano De André, ha scritto “Dimenticandoti”, per Marcella Bella nel 1988, tre le altre, “Dopo la tempesta”. Una delle collaborazioni più importanti della carriera di Alberto Salerno, sia nella veste di autore che in quella di produttore artistico, è stata quella con Mango. Dalla collaborazione con l'artista lucano sono nati cinque album e molti grandi successi tra I quali “Lei verrà”, “La rosa dell'inverno” e “Il mare calmissimo”, di cui Alberto Salerno ha scritto i testi, oltre a “Stella del nord”, “Dal cuore in poi” e “Luce”, presentata al Festival di Sanremo 1998. Come produttore ha realizzato i primi due dischi di Alberto Fortis, alla fine degli anni Settanta, contenenti brani come “Milano e Vincenzo”, “A voi romani”, “La sedia di lillà”. Come autore ha partecipato a molte edizioni del Festival di Sanremo vincendolo quattro volte: nel 1977 con “Bella da morire”, degli Homo Sapiens, nel 1984 con “Terra Promessa” di Eros Ramazzotti, nel 1999 con “Senza Pietà”, cantata da Anna Oxa per la quale ha scritto tutti i testi dell'album e ancora nel 2003 con “Per dire di no” di Alexia. Alberto Salerno ha scritto molte canzoni con Zucchero Fornaciari, tra le quali “Donne”, “Un piccolo aiuto”, “Tu mi piaci come questa birra”, “Nella casa c'era”, “Senza rimorso”, “Torna a casa” e “Niente da perdere” più alcuni brani nell'album degli Adelmo e i suoi Sorapis come “Ballantime mood” e “E così viene Natale”. Ha collaborato con Claudio Mattone per un disco di Syria, “L'angelo”, che conteneva “Sei tu”, e per un album dei Neri per Caso. Con il maestro Ennio Morricone ha scritto due canzoni contenute nella colonna sonora del film “Aida degli alberi” cantate da Filippa Giordano. Scrive tutti i testi del nuovo album delle Orme, prodotto da Roberto Colombo, intitolato “Venerdì” e contenente Marinai presentata al Festival di Sanremo 1982. Con la Nisa srl, insieme a sua moglie Mara Maionchi, ha scoperto Tiziano Ferro e prodotto i suoi primi tre album: “Rosso relativo”, “111” e “Nessuno è solo”. Successivamente, pur continuando il suo lavoro d'autore, Alberto Salerno con Mara Maionchi ha creato la Non ho l'età, etichetta indipendente dedicata alla ricerca di nuovi talenti. In questi ultimi anni Alberto Salerno si è mantenuto molto attivo nel panorama musicale italiano, in particolare nel mettere la sua esperienza decennale al servizio dei giovani meritevoli. Ha intrapreso quindi una serie di iniziative volte a fornire un aiuto ai ragazzi di talento che cercano di trovare la propria strada nel mondo della musica. Le principali sono Music on Stage (MOS) e l'Officina di Musica e Parole.

 

https://www.facebook.com/Alberto-Salerno-270826933072401

https://www.instagram.com/alberto_salerno/?hl=it

https://twitter.com/albertosalerno1

 

Alberto Salerno | Lucio Battisti | Storie di Musica | Mogol |



 

Potrebbe anche interessarti

Alberto Fortis ospite del programma "STORIE DI MUSICA" di Alberto Salerno


È Vittorio De Scalzi l'ospite questo venerdì di Alberto Salerno in


Michele Canova ospite a Storie di Musica il format di Alberto Salerno


Centro di gravità permanente a questo brano di Franco Battiato è dedicata la nuova puntata di "STORIE DI MUSICA" del 14 maggio


Francesco Gabbani, la sua storia raccontata da Andrea Vittori ad Alberto Salerno in “Storie di Musica


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Dal 5 agosto in radio, disponibile negli store e su tutte le piattaforme digitali arriva il singolo di Dela “Claro RMX” feat. Ossido Master.

Dal 5 agosto in radio, disponibile negli store e su tutte le piattaforme digitali arriva il singolo di Dela “Claro RMX” feat. Ossido Master.
Dal 5 agosto in radio, disponibile negli store e su tutte le piattaforme digitali arriva il singolo di Dela “Claro RMX” feat. Ossido Master.“Come ogni musicista/artista sentivo la necessità di mettere nero su bianco i miei sentimenti e le mie sensazioni - dice Dela – e ho deciso di raccontare di una relazione, evidenziando momenti intimi ma anche varie sensazioni per (continua)

È su Youtube il video di “Rampampam”, il nuovo singolo di Nobody già in radio e in digitale.

È su Youtube il video di “Rampampam”, il nuovo singolo di Nobody già in radio e in digitale.
“Rampampam” è un intenso urban-reggaeton che porta le firme di Damiano Zannetti, Filippo Scandroglio e Remo Elia. Prodotto da La Mia Song,  mix e master sono a cura di Andrea Alunno.“È un brano molto introspettivo - racconta Nobody - ho cercato di renderlo leggero  mantenendo sempre un mood moderno. Spero possa piacere a tutti (continua)

È disponibile in radio e negli store digitali “Griderò il tuo nome”, il primo singolo di Carth Aaron

È disponibile in radio e negli store digitali “Griderò il tuo nome”, il primo singolo di Carth Aaron
È disponibile in radio e negli store digitali “Griderò il tuo nome”, il primo singolo di Carth Aaron, registrato nello studio Garage Music School di Limbiate (MB) con la produzione di Salvatore Di Maio. Il brano parla della fine di una relazione importante dove il protagonista vorrebbe ridare indietro tutto il tempo sprecato con lei e chiede di essere perdonato per tutte le parol (continua)

È online il video di “Blood Of Funk” tratto da "Universe” l’EP strumentale di Luca Rustici

È online il video di “Blood Of Funk” tratto da
È online il video di “Blood Of Funk” tratto da "Universe”  l’EP strumentale di Luca Rustici (L’n’R Productions /Universal Music Italy), già sulle piattaforme digitali e negli store.Qui il video:https://youtu.be/SLMKMjk3IqA “L’esigenza di suonare melodie e non esibire un ‘chitarrismo’ eccessivo - afferma Luca Rustici - mi ha portato a risco (continua)

Francesco Bejor – “Non guardo il TG”

Francesco Bejor – “Non guardo il TG”
Non guardo il tg è un brano blues con un arrangiamento musicale che omaggia senza esitazioni il mondo blues brothers. Il testo vuole essere una bacchettata affettuosa e costruttiva al mondo dell’informazione mainstream che è troppo legato alle notizie negative e sensazionali a scapito, a volte, della logica e della sensibilità.“Il brano mi venne di getto anni fa nel periodo della strage (continua)