Home > Ambiente e salute > ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore? - 24 giugno 2021, Ore 10:30

ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore? - 24 giugno 2021, Ore 10:30

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

giovedì 24 giugno, dalle ore 10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore?’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Periplo


giovedì 24 giugno, dalle ore10:30 alle 13:30, si terrà il webinar: ‘ONCOnnection. RETI (real evidence through innovation): innovazione e grandi aspettative, dagli studi rct al real world quale valore?’, organizzato da Motore Sanità, in collaborazione con Periplo

In Italia ogni anno circa 270 mila cittadini sono colpiti al cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. I risultati della ricerca sperimentale, i progressi della diagnostica, della medicina e della chirurgia, le nuove terapie contro il tumore, stanno mostrando effetti positivi sul decorso della malattia, allungando, la vita dei malati anche senza speranza di guarigione. Ma, se da una parte i vantaggi del progresso scientifico hanno cancellato l’ineluttabile equazione “cancro uguale morte”, dall’altra sono sorti nuovi problemi. Alcuni dei temi che toccheremo in questo nuovo appuntamento saranno il Real World Data come strumento di misura del valore, capiremo con gli esperti coinvolti le sue utilità ed analizzeremo il concetto di valore per: Paziente, Industria, Clinici, Istituzioni.Tra gli altri, partecipano: Vincenzo Adamo, Direttore Oncologia Medica A.O. Papardo-Messina e Coordinatore Rete Oncologica Siciliana (Re.O.S.)

Gianni Amunni, Associazione Periplo

Livio Blasi, Past President CIPOMO 

Riccardo Caccialanza, Direttore UOC Dietetica e Nutrizione Clinica presso Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo Pavia

Americo Cicchetti, Direttore Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari ALTEMS Università Cattolica del Sacro Cuore Roma 

Saverio Cinieri, Presidente Eletto AIOM

Pierfranco Conte, Associazione Periplo

Antonio Frassoldati, Dipartimento di Medicina Traslazionale e per la Romagna - Professore Straordinario di Oncologia, Università di Ferrara

Marco Marchetti, Direttore Centro Nazionale per HTA Istituto Superiore di Sanità

Francesco Saverio Mennini, Presidente SIHTA

Davide Petruzzelli, Componente Direttivo F.A.V.O.

Paolo Pronzato, Direttore Oncologia Medica IRCCS  San Martino, Genova e Coordinatore DIAR Oncoematologia Regione Liguria

Fausto Roila, Coordinatore della Rete Oncologica Regionale dell’Umbria - Direttore Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica Università degli Studi di Perugia 

Giulio Vallati, Specialista in Diagnostica per immagini e Radiologia Interventistica Oncologica presso I.F.O. Regina Elena Roma - National Institute for Cancer Treatment and Research

Michela Zanetti, Presidente Società Italiana di Nutrizione Artificiale e Metabolismo SINPE 

Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

 

⇒ Scarica il programma

⇒ Iscriviti al webinar



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ONCOnnection “I dati Real world possono modificare i nostri comportamenti sia gestionali che terapeutici”


Cartomanzia e Oroscopo per il 2021


L'innovazione in oncologia per salvare sempre più vite


Grande successo per la VI Edizione del Festival delle Arti Noi per Napoli 2021


Huawei al Mobile World Congress 2021 Barcellona 27.06 – 01.07


Le reti oncologiche mettono al centro il paziente e razionalizzano le risorse. Ma perché sono ancora poche in Italia?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Riforma sanitaria lombarda: dalle Associazioni dei pazienti un appello a migliorarla “Il criterio di una Casa di comunità ogni 50mila abitanti: come può essere implementato nelle valli o nelle zone montuose, dove la p

24 luglio 2021 - La Lombardia vuole rilanciare la sanità territoriale, rivedendo quella che è l’attuale legge 23 del 2015. Qual è il pensiero delle Associazioni di pazienti? 24 luglio 2021 - La Lombardia vuole rilanciare la sanità territoriale, rivedendo quella che è l’attuale legge 23 del 2015. Qual è il pensiero delle Associazioni di pazienti? Motore Sanità lo ha domandato ai diretti interessati, nel corso del webinar “LA NUOVA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA”, con l’obiettivo di raccogliere idee e proposte migliorative. Questa occasione ha volut (continua)

Riforma della legge 23: la Lombardia rilancia la sanità territoriale con un Piano che vale 5 volte il Piano Marshall “Una bozza di riforma, su cui c’è ancora da lavorare”

24 luglio 2021 - Il 22 luglio la Vicepresidente Moratti e il Presidente Fontana hanno presentato i primi passi della revisione della nuova riforma sanitaria in Regione Lombardia. 24 luglio 2021 - Il 22 luglio la Vicepresidente Moratti e il Presidente Fontana hanno presentato i primi passi della revisione della nuova riforma sanitaria in Regione Lombardia. Quali sono i punti focali e su cosa bisogna invece ancora lavorare, per migliorare la legge 23? Questi i punti di discussione affrontati durante il webinar “LA NUOVA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA” organizzata (continua)

Oncologia: nello scenario della malattia oligometastatica, l’obiettivo è la guarigione “Oggi esistono molti esempi, come tumori del polmone con metastasi cerebrali che guariscono”.

23 luglio 2021 - In Italia ogni anno circa 270mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. 23 luglio 2021 - In Italia ogni anno circa 270mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo.Da qui la proposta di Paolo Pronzato, Direttore Oncologia Medica IRCCS San Martino, Genova e Coordinatore DIAR Oncoematologia Regione (continua)

ONCOnnection “Potenziare la figura del case manager come interfaccia tra il paziente e i membri del team multidisciplinare per garantire il corretto funzionamento del percorso di cura”

22 luglio 2021 – Sono 270 mila le persone colpite dal cancro in Italia ogni anno, di questi, fortunatamente, una metà vince la battaglia e l’altra riesce a vivere per un bel po' di tempo. 22 luglio 2021 – Sono 270 mila le persone colpite dal cancro in Italia ogni anno, di questi, fortunatamente, una metà vince la battaglia e l’altra riesce a vivere per un bel po' di tempo. Per affrontare però i problemi esistenti, è imprescindibile sia attivare reti oncologiche regionali per rendere omogeneo l’accesso alle cure ai pazienti su tutto il territorio nazionale sia accelerare l’uso della (continua)

Women for Oncology Italy al fianco delle donne per abbattere i muri delle differenze di genere

22 luglio 2021 - Si è tenuto nei giorni scorsi a Roma il “W20 Rome Summit”. Per tre giorni i diritti delle donne sono stati al centro del dibattito politico. Noi di Women for Oncology Italy, che da anni portiamo avanti la nostra battaglia contro il gender gap, plaudendo all’iniziativa, chiediamo che ora i riflettori non si spengano sulle tematiche che sono state trattate. 22 luglio 2021 - Si è tenuto nei giorni scorsi a Roma il “W20 Rome Summit”. Per tre giorni i diritti delle donne sono stati al centro del dibattito politico. Noi di Women for Oncology Italy, che da anni portiamo avanti la nostra battaglia contro il gender gap, plaudendo all’iniziativa, chiediamo che ora i riflettori non si spengano sulle tematiche che sono state trattate.Abbiamo apprezzato mo (continua)