Home > Economia e Finanza > Riva Acciaio: la siderurgia e le possibili applicazioni dell’economia circolare

Riva Acciaio: la siderurgia e le possibili applicazioni dell’economia circolare

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

Riva Acciaio: la siderurgia e le possibili applicazioni dell’economia circolare

Riva Acciaio: oggi l’obiettivo principale dell’industria siderurgica è adeguarsi ai valori dell’economia circolare e contribuire allo sviluppo sostenibile dei processi produttivi


Riva Acciaio: il Gruppo siderurgico italiano è impegnato da tempo nell'adozione di una strategia sempre più in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Riva Acciaio: sostenibilità dei processi produttivi centrale nella lotta al cambiamento climatico

Riva Acciaio è consapevole della necessità di un nuovo modello economico e di un sistema produttivo basato sul concetto di sostenibilità. Un bisogno oggi diventato più che mai preponderante, come testimoniano sia gli Accordi di Parigi che il Green Deal europeo. Nella lotta al cambiamento climatico l'industria ha un ruolo determinante, che non può prescindere dai valori dell'economia circolare. Per questo, il Gruppo italiano leader del settore siderurgico ha deciso di farsi promotore dei principi contenuti nel documento "Verso un modello di economia circolare per l'Italia", concepito dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell'Ambiente. Nel testo vengono delineati gli obiettivi principali del Paese in termini di sviluppo sostenibile e strategie attuabili. Notevole importanza viene data al lato produttivo e diverse sono le indicazioni su come apportare cambiamenti significativi nei processi aziendali per rendere i prodotti sempre più conformi ai principi di riutilizzo. In questo senso il settore siderurgico è già un passo avanti: realtà come Riva Acciaio, oltre ad utilizzare da tempo i cosiddetti "end of waste" (rifiuti che tornano a essere utili come prodotto), possono infatti contare sulle caratteristiche di uno dei materiali più riciclabili al mondo.

Riva Acciaio: proprietà e integrazione dell'acciaio nell'economia circolare

Le proprietà dell'acciaio lo rendono infatti particolarmente incline a inserirsi nel ciclo dell'economia circolare. Attualmente è uno dei materiali più recuperabili, con percentuali che si aggirano intorno al 99%. Riva Acciaio sfrutta gli "end of waste" per alimentare i suoi forni: essendo questi esclusivamente elettrici, si ottiene così un ciclo di produzione con minori emissioni, maggiore tutela dell'ambiente e soprattutto riduzione dei rifiuti. Con la possibilità di un acciaio sempre più "green", l'industria siderurgica ha quindi tutte le potenzialità per essere protagonista del cambiamento, obbligato, di paradigma. Soprattutto se si tiene conto del ruolo che tale materiale ricopre nella vita di tutti i giorni. È il motivo per cui Riva Acciaio intende continuare nella ricerca di soluzioni sempre più innovative che consentano al settore di partecipare attivamente all'attuazione della Strategia Nazionale per lo sviluppo sostenibile. Oggi il contesto italiano è favorevole: il Paese infatti è ai primi posti in Europa nella corsa all'economia circolare. La sfida, tuttavia, è solo agli inizi.


Fonte notizia: https://www.greengoenergy.eu/riva-acciaio-leconomia-circolare-applicata-al-settore-siderurgico/


Riva Acciaio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Settore siderurgico: focus su Riva Acciaio, azienda leader in Italia


Lesegno: il Sindaco soddisfatto per la riapertura in sicurezza di Riva Acciaio


Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo


Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno


Italia leader della circular economy: Riva Acciaio abbraccia i nuovi obiettivi di sostenibilità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Capital”: lo Studio Legale di Andrea Mascetti è uno dei migliori in Lombardia e nel Paese

“Capital”: lo Studio Legale di Andrea Mascetti è uno dei migliori in Lombardia e nel Paese
Lo Studio fondato da Andrea Mascetti si riconferma eccellenza del settore legal: quest’anno, secondo la rivista “Capital”, la legal firm è tra le prime 10 in Lombardia e tra le migliori 50 in Italia "Capital": lo Studio diretto dall'avvocato Andrea Mascetti ha ottenuto nel 2021 risultati migliori rispetto all'edizione del 2020, a testimonianza della sua continua evoluzione.Andrea Mascetti: il suo Studio Legale entra nella Top 50 d'Italia secondo la rivista "Capital"Lo Studio di Andrea Mascetti è stato riconosciuto come uno dei 50 più importanti d'Italia nel settore del diritto amministrativo. (continua)

I numeri di Tecnicaer Engineering, sotto la guida di Fabio Inzani, dopo un anno di pandemia

I numeri di Tecnicaer Engineering, sotto la guida di Fabio Inzani, dopo un anno di pandemia
Fabio Inzani, Presidente e Amministratore Delegato di Tecnicaer Engineering, può dirsi contento dei risultati raggiunti dall’azienda nonostante gli effetti della pandemia Tecnicaer Engineering, società di ingegneria guidata da Fabio Inzani, è riuscita meglio di altre a rispondere alle difficoltà derivate dalla pandemia, aumentando il proprio fatturato e ampliando il portafoglio ordini.La risposta di Tecnicaer Engineering, guidata da Fabio Inzani, alla pandemiaL'emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19 ha avuto conseguenze devastanti su tutta l'e (continua)

Pietro Vignali: l’ex Sindaco di Parma a “Quarta Repubblica”

Pietro Vignali: l’ex Sindaco di Parma a “Quarta Repubblica”
Pietro Vignali racconta la sua incredibile vicenda giudiziaria dopo l’assoluzione: “La situazione creatasi era surreale, nonché deleteria per il Comune di Parma” L'ex sindaco di Parma ospite a "Quarta Repubblica": Pietro Vignali ha raccontato l'inchiesta che lo ha visto assolto nel 2021 per indagini basate su errori investigativi. La vicenda è durata 10 anni.Pietro Vignali, vittima della "giustizia lumaca"Pietro Vignali, ex Sindaco di Parma, è stato ospite di "Quarta Repubblica". Al giornalista Nicola Porro ha raccontato le incresciose vicende vi (continua)

Le strategie di Gruppo Riva per un ciclo produttivo sostenibile

Le strategie di Gruppo Riva per un ciclo produttivo sostenibile
Gruppo Riva mette in pratica una serie di metodi volti a prolungare il ciclo di vita di prodotti che sarebbero altrimenti dispersi nell’ambiente L'economia circolare si basa sull'idea di ridurre al minimo gli sprechi, cosa che nel settore siderurgico può avvenire o trasformando rifiuti esterni in prodotti da inserire nel proprio ciclo produttivo o trasferendo i propri scarti in stabilimenti esterni che li possano convertire e riutilizzare: Gruppo Riva adotta entrambe le strategie.La seconda vita di polveri e scorie provenienti da (continua)

Antonio Franchi: il progetto di The Residenze per Palazzo Ravasio

Antonio Franchi: il progetto di The Residenze per Palazzo Ravasio
Antonio Franchi, alla guida di The Residenze, si sta occupando di Palazzo Ravasio per rendere il complesso confortevole, sostenibile e all’avanguardia Antonio Franchi è da oltre 20 anni nel settore immobiliare. Si occupa di valorizzazione di immobili e di trading. Con la società da lui guidata, The Residenze, sostiene il progetto per Palazzo Ravasio a Verona, un edificio storico da preservare, modernizzare e valorizzare con tutte le sue potenzialità a livello di servizi e tecnologia.Antonio Franchi: il progetto Palazzo RavasioThe Residenze, (continua)