Home > Primo Piano > Justmary, il 'JustEat' della cannabis light, supera i 700 mila euro di fatturato nel primo semestre (+1000% sul 2019) e sbarca a Napoli. Obiettivi 2021: 15 città e quotazione in Borsa

Justmary, il 'JustEat' della cannabis light, supera i 700 mila euro di fatturato nel primo semestre (+1000% sul 2019) e sbarca a Napoli. Obiettivi 2021: 15 città e quotazione in Borsa

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

Justmary porta la cannabis light anche a Napoli e salgono a 7 le città servite direttamente. Obiettivo 15 città entro fine anno e un round record da 2 milioni di Euro.


(21-06-2021) Napoli - Cresce Justmary, piattaforma di e-commerce delivery specializzata nella selezione, vendita e consegna di cannabis legale, nata nel 2018 da un'idea di Matteo Moretti ed Elio Viola. La startup ha chiuso il primo semestre 2021 con oltre 700.000 euro di ricavi, in leggero calo rispetto al periodo covid, ma con un rialzo del 1000% rispetto ai 70.000 euro fatturati nel 2019, con un totale di 34mila clienti registrati sulla piattaforma.

Matteo Moretti, co-fondatore e CEO dell'azienda, spiega "stiamo rivoluzionando il servizio di cannabis delivery, portando un momento di relax nelle case di numerosi italiani. Stiamo consolidando il successo raccolto nel corso degli anni e soprattutto nel 2020". Non si ferma, inoltre, la crescita impetuosa di JustMary. Dal capoluogo lombardo, dove è attiva del 2018, si è espansa nell'hinterland e poi a Firenze, Catania, Torino, Monza e nella Capitale fino a Napoli, dove è approdata in questi giorni. Lo sbarco all'ombra del Vesuvio rappresenta per il gruppo un importante tassello per portare entro fine anno il delivery Justmary in altre 10 città italiane tra cui Bologna e Genova. Complice il successo ottenuto durante la pandemia Covid e i capitali raccolti nel corso degli anni, JustMary.fun ha intenzione di accelerare i propri piani di sviluppo. 

"Il nostro servizio non vende droga ma prodotti assolutamente legali. Non si tratta di 'sballo': i nostri clienti sono soprattutto donne lavoratrici di età compresa tra i 35 e 60 anni con buona capacità di spesa. Che cercano un momento di relax dopo una giornata pesante, oppure una cura al mal di testa o ai dolori mestruali. L’idea del delivery nel pieno rispetto della privacy ha ottenuto un ottimo riscontro dal pubblico delle città dove siamo attivi: pronto ad accogliere positivamente servizi come il nostro che nascono per facilitare la vita quotidiana", sottolinea Matteo Moretti, uno dei fondatori del gruppo, che si appresta a portare il servizio cannabis Justmary in almeno 15 città italiane entro il 2021.   

Nel prossimo futuro Justmary lancia obiettivo sostenibilità e annuncia che a breve verrà pubblicato il Bilancio ESG. Player dell’economia circolare Justmary introdurrà buste in plastica riciclata e investirà nell’abbattimento delle emissioni di CO2 prodotte dai processi di delivery.

In programma per il 2021 un round di investimento record da almeno 2 milioni di euro per poi quotare la società alla Borsa di Vienna, unica realtà aperta al mercato della canapa in europa.

*********

Maggiori informazioni su JustMary.fun

JustMary.fun è un'azienda con sede a Milano che offre un servizio di consegna di prodotti a base di marijuana light completamente anonimo. Tutti i prodotti offerti dall'azienda vengono consegnati da fattorini "in borghese" per proteggere la privacy dei clienti, e arrivano a casa nell'arco di 60 minuti. Il servizio è in fase di espansione, come dimostra la crescita avuta nelle 7 città italiane dove il servizio è attivo e il successo delle campagne di crowdfunding. Justmary, per abbattere la Co2 prodotta dalle consegne è partner di Treedom, l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online.



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gruppo MET acquisisce COGEN Energía España

La società energetica Gruppo MET, con sede in Svizzera, ha acquisito il 100% di COGEN Energía España, operatore integrato e fornitore di servizi nel settore della cogenerazione (generazione combinata di calore ed elettricità) in Spagna, dalla norvegese Arendals Fossekompani, quotata a Oslo. L’operazione rappresenta un passaggio significativo nella strategia di crescita degli asset di MET. (29-07-2021) Il 28 luglio 2021, il Gruppo MET ha firmato un accordo di acquisto di azioni con Arendals Fossekompani (AFK ASA), holding norvegese quotata a Oslo, per l'acquisizione del 100% di COGEN Energia España S.L.U e delle sue controllate. COGEN, che vanta 30 anni di esperienza nel mercato, è proprietario integrato, operatore e fornitore di servizi nel settore della cogenerazione in (continua)

Scuole d’infanzia a prova di sisma, al via i lavori di adeguamento dell’Isola del Tesoro di Dolo (VE)

Scuole d’infanzia a prova di sisma, al via i lavori di adeguamento dell’Isola del Tesoro di Dolo (VE)
L’impresa edile in rosa Costruzioni Ferracin si occuperà della ristrutturazione dell’asilo per adeguarlo agli standard “Casa Clima School”, importo dei lavori 720 mila euro DOLO (VE). Un asilo a prova di sisma e rimesso a nuovo con materiali ecologici e di qualità. Stiamo parlando dell’Isola del Tesoro, scuola d’infanzia di Dolo (VE) dedicata ai bambini dai 3 ai 6 anni. Sono partiti i lavori di adeguamento della struttura finalizzati all’ottenimento della certificazione “Casa Clima School”, un’importante certificazione di qualità per gli edifici scolastici. L’importo (continua)

BICI CUSTOM E HIGH-TECH REALIZZATE DAGLI ARTISTI DEL TELAIO, NASCE CYBRO

BICI CUSTOM E HIGH-TECH REALIZZATE DAGLI ARTISTI DEL TELAIO, NASCE CYBRO
Sette modelli di bici, le più avanzate sul mercato (dal Pista alla E-Bike), tutti pezzi unici che fondono tecnologia e design. A Bassano del Grappa Alessandro Graser fonda l’azienda Cybro Industries che creando una nuova fascia premium. Cucendo il telaio sulle misure reali del ciclista Siamo nella fase finale degli awards di eurobike sia con la N7 sia con il brevetto CBP!“Andare alla ricerca della versione migliore di sé stessi sapendo di poter contare su quei dettagli capaci di trasformare ogni avventura in esperienza, fino ad esplorare l’ignoto”. Questa è la mission di Cybro, azienda fondata da Alessandro Graser in piena pandemia nel Vicentino, con l’obiettivo di progetta (continua)

NO GRAVITY LANCIA L’APPLICAZIONE PER GLI ACQUISTI ON LINE DI POSTALMARKET

NO GRAVITY LANCIA L’APPLICAZIONE PER GLI ACQUISTI ON LINE DI POSTALMARKET
Dal catalogo cartaceo alle vendite sul telefonino, la start up trevigiana pronta a rilasciare la nuova applicazione. I due founder: “Il futuro delle vendite on line è nel settore mobile, l’importanza del design e del Made in Italy” L’attesa per la rinascita di Postalmarket è altissima. Lo storico catalogo cartaceo che finiva nelle case degli italiani, una sorta di Amazon prima che Amazon nascesse, dall’autunno sarà nelle edicole. Ma ovviamente il web entrerà, e con forza, nel progetto. La piattaforma di e-commerce in cloud che gestirà le vendite è quella di Storeden. Per quanto riguarda invece l’applicazione per i telefonini (continua)

L’Europa produrrà batterie ultra performanti e sostenibili per rispondere alla domanda in crescita di 14 volte al 2030. I risultati dell’indagine Protolabs “In Charge”

L’Europa produrrà batterie ultra performanti e sostenibili per rispondere alla domanda in crescita di 14 volte al 2030. I risultati dell’indagine Protolabs “In Charge”
L’Indagine Protolabs “In Charge” ha intervistato 201 aziende di 7 paesi europei, 30 delle quali italiane, operanti nel settore elettrico, suddivise in aziende produttrici di batterie al Litio, aziende produttrici di componenti per batterie, produttori di sistemi di accumulo diversi dal Litio, produttori di veicoli elettrici e automobili, produttori di sistemi ad energia solare, metà delle quali fatturano più di 200 milioni di Euro all’anno. L’urgenza è il comun denominatore che emerge dall’indagine: entro il 2030 il 70% delle auto vendute sarà elettrico e questo richiede un nuovo approccio alla produzione per far fronte alla crescente domanda in così poco tempo. Nell’immediato va ripensata la supply chain: l’80% degli intervistati dichiara che entro 12 mesi avvicineranno la supply chain agli stabilimenti di produz (continua)