Home > Musica > LEONARDO DURANTI “ Roll a dice” è il nuovo capitolo del progetto solista del chitarrista friulano

LEONARDO DURANTI “ Roll a dice” è il nuovo capitolo del progetto solista del chitarrista friulano

scritto da: Laltoparlante3 | segnala un abuso

LEONARDO DURANTI “ Roll a dice” è il nuovo capitolo del progetto solista del chitarrista friulano


Un blues che si veste di elettronica, registrato in presa diretta per raccontare l’imprevedibilità

“Roll a dice” - letteralmente “lancia un dado, vediamo come va” - parla del margine di imprevedibilità di ogni situazione e di ogni rapporto personale. 

Ogni persona si veste di più facce e interpreta le situazioni in maniera differente. In generale, ci sono poche certezze, un po’ come nel gioco d’azzardo. Anche le più solide e concrete possono essere messe in discussione per un lancio sfortunato, un dettaglio, ma non si può smettere di giocare. 

Il brano di per sé nasce solo con chitarra acustica e voce, scarno e semplice, in una parola: blues. L’idea era quella di mantenere  l’attitudine vintage registrando “alla vecchia”, suonando le parti degli strumenti insieme. A questo è stato affiancato l’uso di sintetizzatori, samples e batterie elettroniche, che si mescolano al pianoforte a coda, alle chitarre, alla batteria acustica e al basso elettrico. 

«Ho sempre privilegiato un approccio tradizionale alla musica, lasciare spazio al momento, al suonare insieme e vedere che cosa succede. Mi piace ci sia spazio per l’improvvisazione e le idee dei musicisti che stanno suonando in quel momento. Mantenere il linguaggio rock, blues, funk e R’n’B con l’aggiunta, però, di una componente elettronica, che fa comunque parte dei miei ascolti e del mio background musicale». Leonardo Duranti

Leonardo Duranti - Chitarra e voce

Flavio Passon - Pianoforte e tastiere

Walter Sguazzin - Basso

Stefano Bragagnolo - Batteria

Autoproduzione

Radio date: 14 maggio 2021

Contatti e social

 

IG https://www.instagram.com/duranti.music/

FB https://www.facebook.com/duranti.music

Bandcamp https://duranti.bandcamp.com/track/roll-a-dice

BIO

Leonardo Duranti è un musicista cresciuto a Udine, fin da giovanissimo fa parte di numerosi progetti locali, e crescendo inizia a lavorare come chitarrista in diverse situazioni musicali. Prende parte alle registrazioni di dischi, e si esibisce dal vivo in Italia e all’estero in più occasioni. Club, festival, teatri, eventi di moda, finché nel 2017 ha l’opportunità di esibirsi al No Borders Music Festival, da solo con la chitarra acustica, in apertura al gruppo britannico Editors. Qui nasce l’idea del progetto solista, che prende il suo nome. Negli anni successivi è impegnato con la sua band “The Young Tree” in tour e scrittura del nuovo disco, che lo porterà a collaborare con gli Africa Unite. A inizio 2020 però il progetto “Duranti” prende forma, e a ottobre, con Flavio Passon, Stefano Bragagnolo e Walter Sguazzin, entra in studio per la realizzazione di alcuni brani. Il primo singolo del gruppo è “Roll a dice” ed esce a maggio 2021. 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I CLIVI PRESENTANO SAN LORENZO, L’ALTRA FACCIA DEL FRIULANO


Brad Pitt e quella dichiarazione d’amore a Leonardo DiCaprio


THE PRICE by MARCO BARUSSO: È on line il video del nuovo singolo “TEARS ROLL DOWN”


ALBERTO VINCENZO VACCARI presenta “Canto Dante” in anteprima assoluta


Bagnarol Wine Cocktail by Michele Piagno: un modo diverso per gustare le eccellenze friulane


Party Time il nuovo album The Bonebreakers


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MICHELE BELLANO “In porta vado io” è il nuovo singolo estratto dall’album d’esordio del cantautore abruzzese

MICHELE BELLANO  “In porta vado io” è il nuovo singolo estratto dall’album d’esordio del cantautore abruzzese
La porta di un campo da calcio come metafora dei ruoli della vita“In porta vado io” è una metafora in cui la porta, quella calcistica, diventa  opportunità, porta sbattuta in faccia o porta che si spalanca all'improvviso regalandoci un sogno.Ancora di più, immaginando la classica partita di calcetto tutti vogliono essere il fantasista, l'attaccante che segna e che sale agli onori della cronac (continua)

LUCA BREUZA “Non è follia” è il nuovo ep del cantante torinese

LUCA BREUZA “Non è follia” è il nuovo ep del cantante torinese
Sei brani inediti che raccontano il vissuto dell’autore, ma che ben si adattano alla storia di ognuno di noi.L’EP dal titolo Non è follia in uscita venerdì 18 giugno, è stato anticipato dal singolo omonimo. Grazie alla sua vocal coach Chiara De Carlo, Luca Breuza ha conosciuto Luca Sala, autore insieme a Kikko Palmosi e Francesco Silvestre dei Modà, di “Non È L’inferno” brano vincitore di Sanremo (continua)

HELLE “Disonore” è il nuovo album della cantautrice e produttrice bolognese che segna la sua rinascita

HELLE “Disonore” è il nuovo album della cantautrice e produttrice bolognese che segna la sua rinascita
Una serie di singoli hanno cadenzato l’arrivo di questo disco electro pop, un punto di svolta nella carriera della producer e cantautrice«Disonore è il viaggio sporco nella periferia di noi stessi. È un esilio forzato, una vergogna che diventa uno scrigno abominevole nel cuore. È prendere coscienza del fatto che nella vita non si faccia altro che scendere a patti con la gente: per sopravvivere ci (continua)

THE MOODY “Tropicana” è il nuovo singolo del duo composto da ZE7E ed Angie

THE MOODY “Tropicana” è il nuovo singolo del duo composto da ZE7E ed Angie
Un omaggio al celebre locale di Mykonos dove nascono le storie d’amoreVoglia di staccare da tutti i pensieri e immergersi nel suono e nel ritmo dell’estate. C’è tutto questo in “Tropicana” titolo che riporta subito alla mente i tormentoni ballati in spiaggia nella stagione più calda dell’anno e al noto locale che si trova nei pressi di Mykonos, considerato il covo degli innamorati.Etichetta: Bivon (continua)

MARTA NICOSIA “Mi sembrava vero” è l’esordio radiofonico della giovane cantante milanese

MARTA NICOSIA “Mi sembrava vero” è l’esordio radiofonico della giovane cantante milanese
L’allegria del pop racconta la capacità di ritrovare sé stessi dentro  momenti più bui Ritrovarsi proprio mentre ci si sente inadatti e fuoriluogo. È questa la sensazione raccontata da “Mi sembrava vero”, un brano che affronta quel preciso momento in cui, persi nel vuoto di sentimenti contrastanti e difficili, riusciamo invece a capire meglio noi stessi e rinascere inseguendo una nuova l (continua)