Home > Cultura > La campagna della Via della Felicità arriva a Scandicci

La campagna della Via della Felicità arriva a Scandicci

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

La campagna della Via della Felicità arriva a Scandicci

I volontari dell’associazione “La Via della Felicità” hanno distribuito opuscoli contenenti 21 precetti non religiosi utili a migliorare la propria vita e quella degli altri


Lo scorso giovedì 22 luglio 2021 a Scandicci i volontari della campagna “La Via della Felicità” hanno distribuito alla cittadinanza centinaia di opuscoli. “La Via della Felicità” è un’associazione internazionale che ha come scopo la diffusione e la distribuzione del libretto omonimo, attiva in oltre 170 nazioni.

Oltre alla distribuzione del libretto, i volontari si impegnano in attività di carattere sociale in linea con i precetti della “Via della Felicità”: periodicamente, infatti, si ritrovano nel loro tempo libero per pulire parchi, bonificare discariche abusive, raccogliere siringhe nelle aree di spaccio e consumo della droga.

Viviamo in un mondo di immoralità e criminalità crescente. Chiunque deve fare affidamento sulla benevolenza e onestà degli altri (polizia, compagnie di assicurazione, commercianti o banche, chiunque in effetti) ha sperimentato i danni creati dal basso livello di moralità presente in questa cultura.

Scritto da L. Ron Hubbard, riempie quel vuoto morale che si è venuto a creare in una società sempre più materialista, contiene 21 principi fondamentali che guidano una persona a un migliore tenore di vita. Può essere seguito da persone di ogni razza, colore o credo per ripristinare i legami che uniscono l’umanità. Grazie ai 21 precetti illustrati nel libretto, chiunque può guidare gli altri verso una migliore qualità della vita e verso la felicità.

La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. La sua prima pubblicazione risale al 1981. Finora, in tutto il mondo, sono state distribuite circa 100 milioni di copie dell’opuscolo La Via della Felicità in più di 97 lingue e 170 paesi. Spesso i volontari effettuano distribuzioni nelle aree calde del pianeta, ad esempio dove si coltiva e produce la droga, nella aree di guerra o guerriglia, conflitti sociali, aree urbane degradate, nelle carceri, ecc.

La versione video del libro, della durata di due ore, prodotta dalla Chiesa di Scientology presso Golden Era Productions (il suo studio cinematografico che ha sede nella California del Sud) è disponibile su DVD in inglese e in altre 15 lingue. Il DVD contiene 21 “Annunci di pubblica utilità”, brevi filmati che illustrano ogni precetto del libro. Il DVD è stato messo a disposizione in più di 86.000 scuole e biblioteche pubbliche nazionali e universitarie in tutto il mondo.


Fonte notizia: http://www.laviadellafelicita.org/


I volontari dell’associazione “La Via della Felicità” hanno distribuito opuscoli contenenti 21 precetti non religiosi utili a migliorare la propria vita e quella degli altri |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brindisi: nuove telecamere per stazione ferroviaria e scuole medie


La Via della Felicità, la campagna sociale per il ripristino del codice morale


“Da’ il buon esempio” crea un effetto a catena.


La Cea - Squadra Corse a Scandicci per un’esercitazione di decarcerazione


Presentato con successo il libro di Don Franco Galeone


Corso Gratuito Online La Via della Felicità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa
Firenze e Pisa saranno le prime tappe del Primo Motogiro Nazionale “Mettiamoci in moto per un Italia Libera dalla Droga” organizzato dall’associazione Dico No alla Droga. A Firenze il Motogiro si fermerà a Piazzale Michelangelo, lunedì 30 agosto alle 16:30 circa, dove riceverà il saluto del Consigliere Comunale Federico Bussolin. La tappa di Pisa sarà effettuata in collaborazione con l’associazione Gruppo Il Ponte San Patrignano, e con la Pubblica Assistenza Litorale Pisano che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.Nel dettaglio il Motogiro passerà da Pia (continua)

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo
Molti si vantano di “reggere bene l’alcool”, ma questa capacità porta a bere di più e quindi a maggiori rischi per salute, incidenti e alcolismo. Le persone che bevono alcolici regolarmente, alle feste, al bar o a casa, spesso si vantano della loro capacità di “reggere l’acool”. Sia che facciano per “essere dei duri” o che siano orgogliosi reggerlo più dei loro amici, queste persone spesso faranno sfoggio del fatto gli ci vogliono più drink per ubriacarsi, o che sono in grado di consumare abbondanti quantità di alcol senza soffrire di (continua)

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli
Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli Un numero crescente di bambini nasce già dipendenti dalle droghe, e non sempre la causa è una madre tossicodipendente. Il quotidiano di Nashville “The Tennessean” ha recentemente pubblicato un rapporto su una preoccupante tendenza: sempre più bambini nascono nell'inferno della “sindrome da astinenza neonatale”, una condizione che si verifica quando una madre usa antidolorifici oppiacei (farmaci legali prescritti ma simili all’eroina e alla morfina) durante il corso della gravidanza. Il bambino diventa dipende (continua)

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari
I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno visitato 14 bagni del litorale di Tirrenia e Marina di Pisa distribuendo materiale informativo sui pericoli delle droghe. La droga non va in vacanza e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo ‘sballo’ a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. I volontari dell’associazione internazionale “Mondo Libero dalla Droga” si sono mobilitati (continua)

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana
Nel mondo della tossicodipendenza, l’abuso di farmaci è ormai come diffusione al secondo posto dietro alla marijuana I farmaci prescritti fanno parte della vita di milioni di persone, negli Stati Uniti il 48% delle persone assume almeno un farmaco con regolarità, mentre l'11% assume cinque o più farmaci ogni mese. Particolarmente comune tra questi farmaci è il Vicodin, un antidolorifico oppiaceo che ora è il farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti. Solo nel 2010 sono state scritte più di 130 mi (continua)