Home > Economia e Finanza > Mercato delle valute, dopo il meeting FED la sterlina scatta verso 1,40

Mercato delle valute, dopo il meeting FED la sterlina scatta verso 1,40

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Il meeting della Federal Reserve non riguardava soltanto gli USA, ma ha avuto impatto sull'intero sistema finanziario globale. E chiaramente ha avuto anche delle ripercussioni sul mercato delle valute. Dove la sterlina corre, tanto da arrivare ai massimi di oltre un mese rispetto al biglietto verde.

Dollaro, sterlina e mercato delle valute

mercato delle valuteIl cambio GBP/USD infatti è cresciuto dopo la riunione del FOMC - il braccio di politica monetaria della Fed - e si sta indirizzando verso la soglia di 1,40 come non succedeva da giugno (+2,30% sopra il livello più basso della scorsa settimana).

Sull'andamento della sterlina, e di conseguenza sulla strategia giornaliera Forex di chi punta sul pound, pesano diversi fattori.
Anzitutto la debolezza del dollaro sul mercato delle valute, dopo che la FED non ha fatto annunci di alcun genere sul tapering. Gli analisti comunque non si aspettavano passi affrettati, tanto più che gli Stati Uniti stanno assistendo a un’altra ondata di coronavirus.
Discorso opposto per l'Inghilterra, che nel frattempo ha revocato le ultime restrizioni la scorsa settimana, sebbene tra lo scetticismo degli epidemiologi a causa della rapida diffusione della variante Delta.

La Bank of England

Nel frattempo, gli investitori nel mercato delle valute hanno metabolizzato alcuni commenti di diversi funzionari della Banca d'Inghilterra. Commenti che hanno offerto prospettive divergenti sul futuro approcci di politica monetaria.
Tra questi Catherine Mann, policymaker da settembre, che ha messo in guardia contro la riduzione degli stimoli troppo presto.

All'inizio di questo mese, tuttavia, il vice governatore Dave Ramsden e Michael Saunders hanno affermato che la banca potrebbe invertire lo stimolo monetario prima del previsto, dal momento che l'economia è in crescita e l'inflazione rimane al di sopra dell'obiettivo. Il tasso di inflazione nel Regno Unito ha infatti raggiunto il massimo da tre anni del 2,5% a giugno.

Nota operativa: quando si decide di investire nel mercato delle valute, occorre conoscere bene alcuni concetti fondamentali. Ad esempio la differenza tra oscillatore stocastico lento veloce full.

Situazione macro

Dal punto di vista dei dati macro - che sono sempre rilevanti per il mercato delle valute - gli ultimi dati hanno mostrato che l'indebitamento netto dei mutui nel Regno Unito ha raggiunto il massimo storico di 17,9 miliardi di sterline a giugno 2021, superando facilmente le aspettative del mercato.
I prestiti lordi sono aumentati a 43,8 miliardi di sterline, con rimborsi lordi in aumento a 27,7 miliardi di sterline.
La coppia GBP/USD ha vacillato dopo che i dati recenti hanno mostrato una frenata nel settore immobiliare, anche perché i prezzi sono ancora superiori di oltre 20.000 sterline rispetto a prima dell’inizio della pandemia.

sterlina | fed | strategia giornaliera forex | stocastico veloce lento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Valore della sterlina britannica chiuse un mese di giugno fiacco, dopo il meeting Boe


Sterlina britannica in volo dopo l'intesa sulla Brexit


Sterlina, futuro in bilico in relazione ai negoziati sulla Brexit


Nasce sterlina-oro.it il nuovo portale dedicato alla sovrana inglese


Valute emergenti, potrebbe verificarsi un rally ma servono due condizioni


Brexit e sterlina legate a filo doppio. Scenari in bilico per la GB


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Banca del Giappone senza sorprese: tassi fermi in terriotrio negativo

Con un voto favorevole di 8 membri contro 1 contrario, la Banca del Giappone ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento a -0,1%, dove si trova dal 2016. La BoJ ha inoltre lasciato immutato il target di rendimento dei titoli di stato a 10 anni intorno allo 0%. La banca centrale ha anche affermato che inizierà a erogare prestiti per il cambiamento climatico a dicembre.Il meeting del (continua)

Banche centrali e riserve auree, gli Usa battono tutti ma l'Italia è terza

L'oro è da sempre un metallo importante non solo per i consumatori e gli investitori al dettaglio, ma anche per le banche centrali. I caveau sono pieni di riserve auree (per lo più in lingotti), che rappresentano una garanzia di rimborso per i depositanti, i detentori di banconote e gli operatori commerciali. Ma il ruolo di tali riserve è importane anche al fine di supportare il valore della valut (continua)

Mercato azionario tedesco, si avvicina la svolta: listino principale a 40 titoli

Deutsche Boerse dovrebbe annunciare i nuovi entranti nell'indice blue-chip venerdì, mentre la variazione diventerà pienamente operativa a partire dal 20 settembre Si avvicina sempre di più il momento della svolta epocale per il mercato azionario tedesco. L'indice principale, il DAX, infatti passerà dagli attuali 30 membri a 40. Questo renderà più “vivace” l'indice stesso, oltre a portare uan ventata di aria nuova sul listino.  Cosa succederà al mercato azionario tedesco Il cambiamento è (continua)

Investitori in commodities attenti all'evoluzione dello scenario sul mercato del rame

Gli analisti di Goldman Sachs continuano a sottolineare i problemi di fornitura che caratterizzeranno il mercato del prossimo anno Il mese di agosto non è stato ricco di soddisfazioni per gli investitori del rame. Il metallo rosso infatti si è mosso ben poco rispetto al livello dei 9500 dollari a tonnellata, intiepidendosi rispetto a qualche settimana prima.Il quadro che si presenta agli investitoriSe guardiamo al lato dell'offerta, non c'è dubbio che la cosa sorprende. Infatti ci sono diversi fattori rialzisti, che giustific (continua)

Investitori, è di nuovo massima allerta sulle prossime mosse della FED

Le due settimane a cavallo di ferragosto dovrebbero essere più blande per gli investitori, anche per via di un calendario economico scarno di eventi. Eppure si trovano di fronte a scenari da svolta, dopo la forte crescita degli occupati Usa (943 mila posti di lavoro in più a luglio) che ha aumentato le chance di tapering a parte della banca centrale americana.I dati macro USA e gli investitoriDi (continua)