Home > Cultura > Brusciano-Bologna 2 Agosto 1980-2021 Strage alla Stazione 41° Anniversario. Per non dimenticare. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano-Bologna 2 Agosto 1980-2021 Strage alla Stazione 41° Anniversario. Per non dimenticare. (Scritto da Antonio Castaldo)

scritto da: TonySpeaker | segnala un abuso

Brusciano-Bologna 2 Agosto 1980-2021 Strage alla Stazione 41° Anniversario. Per non dimenticare.  (Scritto da Antonio Castaldo)


Brusciano-Bologna 2 Agosto 1980-2021 Strage alla Stazione 41° Anniversario. Per non dimenticare.  (Scritto da Antonio Castaldo)

In Italia il 2 agosto di ogni anno, dal 1981, si ricordano le vittime dell’attentato terroristico avvenuto, per mano neofascista,  alla Stazione dei Treni di Bologna che dall’anno scorso è stata a loro dedicata con una solenne cerimonia presieduta dalla Presidente del Senato Maria Alberti Casellati. Quest’anno nel 41° anniversario della Strage si ricorda anche il 40° dell’Associazione tra i famigliari delle vittime, presieduta da Paolo Bolognesi. A Bologna il 2 Agosto 2021 un corteo vedrà istituzioni, famigliari e cittadinanza sfilare, nel rispetto delle norme sanitarie anticovid, dal Piazza del Nettuno a Piazza Medaglie d’Oro. Lunedì 2 agosto lungo il percorso i partecipanti al corteo per la prima volta noteranno l’avvenuta posa di 85 “Sampietrini della Memoria”, pietre d’inciampo dedicate agli 85 morti della “Strage di Bologna 2 Agosto 1980”. Fra quelle vittime innocenti si conta anche il sacrificio di due cittadini di Brusciano in provincia di Napoli: Salvatore Lauro, di 57 anni, nato ad Acerra l’11 agosto del 1923 e Velia Carli, di 50 anni, nata a Tivoli il 2 settembre del 1930. A Brusciano dalle ore 10,25 del 2 agosto 1980 restarono loro orfani Giovanna, Maria Grazia, Patrizia, Rosanna, Aurora, Gennaro e Francesca.

L’anno scorso, per la prima volta, il Comune di Brusciano ha partecipato alla Commemorazione del 2 Agosto a Bologna, con il Sindaco, Avv. Giuseppe Montanile, e l’architetto Luigi Romano dell’ufficio di staff comunale. Con loro ritornava a Bologna, dopo la sua partecipazione alla prima Commemorazione dell’anno 1981, il sociologo e giornalista Antonio Castaldo, il quale per IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, produceva il reportage videografico montato da Giuseppe Pio Di Falco e pubblicato all’indirizzo web https://youtu.be/kudeZxr9MPs.

Sul sito dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna sono pubblicate le biografie, in italiano e inglese di tutte le vittime. “Le traduzioni in inglese delle biografie delle vittime della strage alla Stazione del 2 agosto 1980 sono state realizzate dalla studentessa Catherine Sophia Hernandez – del Vassar College di Poughkeepsie, NY (USA) - Class of 2019 Italian Major, nell'ambito di un programma di scambio E.C.Co. (Eastern College Consortium) di Bologna, supervisionato dalla prof. Simona Bondavalli. Questa attività è fra quelle progettate e realizzate nell’anno 2018 dall’Associazione parenti delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 e dall’Assemblea legislativa” come scritto all’indirizzo web https://www.assemblea.emr.it/cantiere-due-agosto/biografia-delle-vittime .

Salvatore Lauro. Salvatore, 57 anni, era di Acerra, era un maresciallo dell’aereonautica e risiedeva a Brusciano, in provincia di Napoli. Di qui era partito con la moglie Velia il venerdì primo agosto. La loro meta era Scorzè, in provincia di Venezia in cui si celebrava il funerale del consuocero. A Bologna dovevano cambiare treno, ma il convoglio su cui viaggiavano era arrivato in ritardo e quindi persero la coincidenza. La bomba scoppiò mentre aspettavano il treno successivo e li uccise entrambi lasciando orfani i loro sette figli, di cui due molto giovani.

Salvatore, 57 years old, was born in Acerra. He was a Marshal of Aircraft and lived in Brusciano, in the province of Naples. It was from there that he left with his wife, Velia, on Friday, August 1st. Their destination was Scorzé, in the province of Venice, where the funeral of their son's father-in-law was being held. They had to change their train in Bologna, but the convoy on which they traveled arrived late and they missed their connection. The bomb exploded as they waited for the next train and killed them both, leaving their seven children, two of whom were very young, orphans.

Velia Carli in Lauro. Velia, 50 anni, era nata a Tivoli, era titolare di una piccola impresa artigiana di maglieria e risiedeva a Brusciano, in provincia di Napoli. Di qui era partita con il marito Salvatore il venerdì primo agosto. La loro meta era Scorzè, in provincia di Venezia in cui si celebrava il funerale del consuocero. A Bologna dovevano cambiare treno, ma il convoglio su cui viaggiavano era arrivato in ritardo e quindi persero la coincidenza. La bomba scoppiò mentre aspettavano il treno successivo e li uccise entrambi lasciando orfani i loro sette figli, di cui due molto giovani.

Velia, 50 years old, was born in Tivoli where she owned a small handicraft company. She lived in Brusciano, in the province of Naples. It was from there that she left with her husband, Salvatore, on Friday, August 1st. Their destination was Scorzé, in the province of Venice, where the funeral of their son's father-in-law was being held. They had to change their train in Bologna, but the convoy on which they traveled arrived late and they missed their connection. The bomb exploded as they waited for the next train and killed them both, leaving their seven children, two of whom

were very young, orphans.

Lunedì 2 agosto 2021 la “Giornata in Memoria delle Vittime di tutte le Stragi”, come annunciato, avrà la presenza della Ministra per la Giustizia Marta Cartabia e gli interventi del Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, del Sindaco di Bologna, Virginio Merola e del Presidente dell’Associazione tra i Famigliari delle Vittime della Strage della Stazione di Bologna del 2 Agosto 1980, Paolo Bolognesi. Insieme a Bologna, Brusciano non dimentica.

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali-Brusciano NA -

Brusciano- Bologna 2 Agosto 1980-2021 41à Anniversario Strage Stazione Bologna | IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA IT EU |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

- Bologna, Sopravvissuti 2 Agosto 1980 testimonianze di una strage. Un Tributo di Associazione Familiari delle Vittime e ALR Emilia Romagna. (Scritto da Antonio Castaldo)


- Bologna 2 Agosto 1980-2020. Il Gonfalone civico ed il Sindaco di Brusciano Peppe Montanile alla 40^ Commemorazione. (Scritto da Antonio Castaldo)


-Brusciano: Salvatore Lauro e Velia Carli vittime della Strage di Bologna del 2 Agosto 1980. Sindaco Montaniile "A loro verrà intitolata piazza antistante Comune". (Scritto da Antonio Castaldo)


-Bologna 2 Agosto 1980-2020. Francobollo P. T. emesso dal MISE su bozzetto di Lucia Baldrati. (Scritto da Antonio Castaldo)


Area stile beauty Eau de milano hospitality d’autore porta per la decima volta la bellezza naturale sul red carpet di Venezia e incanta tutti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

-Napoli, Shooting fotografico ricordando Julia Roberts in “Mangia, Prega, Ama”. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Napoli, Shooting fotografico ricordando Julia Roberts in “Mangia, Prega, Ama”. (Scritto da Antonio Castaldo)
Napoli, Shooting fotografico di Tatiana Petrenko ricordando con Oksana Krupka l'attrice Julia Roberts in “Mangia, Prega, Ama”. (Scritto da Antonio Castaldo) In questo stesso periodo della prima metà di settembre del 2009 a Napoli presso la storica Pizzeria di  “Michele a Forcella” venivano effettuate le riprese italiane di “Eat, Pray, Love”, “Mangia, Prega, Ama” del film dire (continua)

- Napoli MANN e ODG Campania nella formazione dei giornalisti. (scritto da Antonio Castaldo)

- Napoli MANN e ODG Campania nella formazione dei giornalisti. (scritto da Antonio Castaldo)
Napoli MANN e ODG Campania nella formazione dei giornalisti. (scritto da Antonio Castaldo)Mercoledì 15 settembre 2021 si è tenuto l’aggiornamento professionale promosso dall’Ordine dei Giornalisti in Campania, presieduto da Ottavio Lucarelli con “I Beni Culturali nella Deontologia dell’Informazione” presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli diretto da Paolo Giulierini. Antonella Carlo, (continua)

-Mariglianella, per il nuovo anno scolastico il messaggio augurale del Sindaco Russo e del Consigliere delegato alla Scuola Corbisiero.

-Mariglianella, per il nuovo anno scolastico il messaggio augurale del Sindaco Russo e del Consigliere delegato alla Scuola Corbisiero.
Mariglianella, per il nuovo anno scolastico il messaggio augurale del Sindaco Russo e del Consigliere delegato alla Scuola Corbisiero.Il Sindaco di Mariglianella, Dott. Arcangelo Russo ed il Consigliere comunale delegato alla Scuola, Giovanni Corbisiero, hanno sottoscritto un messaggio di augurio, nella giornata di vigilia dell‘avvio del nuovo anno scolastico, 2021-2022, che in Campania si apr (continua)

-Mariglianella, Sindaco Russo e Assessore Ottaiano rilanciano la Campagna Vaccinale Covid-19 Età 12-17 anni.

-Mariglianella, Sindaco Russo e Assessore Ottaiano rilanciano la Campagna Vaccinale Covid-19 Età 12-17 anni.
Mariglianella, Sindaco Russo e Assessore Ottaiano rilanciano la Campagna Vaccinale Covid-19 Età 12-17 anni. Anche a Mariglianella si avvicina l’avvio del nuovo anno scolastico e per questo motivo il Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, e l’Assessore alle Politiche Sociali, Dott.ssa Lina Ottaiano, ribadiscono l'importanza del Vaccino Covid-19 rilanciando l’invito a vaccinarsi ai ragazzi tra i (continua)

-Brusciano-USA 11 Settembre 2001 Luigi Terracciano fra i “First Responder”. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano-USA 11 Settembre 2001 Luigi Terracciano fra i “First Responder”. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano-USA 11 Settembre 2001 Luigi Terracciano fra i “First Responder”. (Scritto da Antonio Castaldo) Dopo venti anni dagli attentati terroristici internazionali al World Trade Center di New York con 2977 vittime, si continuano a contare ancora le vite prematuramente spezzate per le sopraggiunte malattie dei “firts responder”, i soccorritori accorsi al Ground Zero dopo il crollo dell (continua)