Home > Turismo e Vacanze > Vacanze a Capri: le principali attrazioni naturali e culturali

Vacanze a Capri: le principali attrazioni naturali e culturali

scritto da: Bestrank | segnala un abuso


A largo delle splendida Penisola Sorrentina, nel cuore del Golfo di Napoli, si trova l'isola di Capri raggiungibile in traghetto, piccolo gioiello che rappresenta una delle mete turistiche più esclusive al mondo, frequentata sin dal passato dal jet-set internazionale. Non si fatica a comprenderne il motivo viste le bellezze naturalistiche presenti sull'isola, che fanno peraltro da cornice a monumenti e luoghi storici legati anche ad epoche antichissime: basti pensare che l'imperatore Tiberio amasse talmente tanto Capri da costruirvi una sontuosa villa, le cui rovine sono ancora oggi visitabili.

A spasso tra i gioielli naturalistici di Capri

Il simbolo indiscusso di Capri sono i suoi Faraglioni, pinnacoli rocciosi che emergono dalle acque cristalline sui quali in passato venivano accesi dei fuochi per segnalarli ai naviganti. Il più alto e vicino al resto dell'isola è Saetta, poi c'è Stella con il suo arco spesso attraversato in barca o a nuoto e infine Scopolo, sul quale vive la rara lucertola azzurra.

Non c'è vacanza a Capri senza aver visitato almeno una volta la famosa Grotta Azzurra, alla quale si accede solo via mare tramite una barchetta e remi: suiperato l'angusto ingresso ci si ritrova in un mondo quasi magico, con una fonte luminosa subacquea naturale che dona alle acque straordinarie colorazioni turchesi. Il mare dentro la grotta è totalmente trasparente che si possono scorgere sfuggenti pesciolini argentati nuotare nei fondali.

Capri però non è solo mare e lo dimostra la presenza del Monte Solaro, alto 589 mt di altezza: questa lussureggiante montagna, dalla cui cima la vista spazia sull'intero Golfo di Napoli e su tutta l'isola, custodisce una flora e fauna tipicamente mediterranee, senza dimenticare che qui nidificano uccelli come il falco pellegrino.

Le principali attrazioni culturali di Capri

Nel cuore del gioiello più bello di Capri, ossia la Grotta Azzurra, l'imperatore Tiberio si fece costruire addirittura una sorta di passaggio segreto che collegasse la grotta stessa alla sua dimora. Dell'antica Villa Jovis, dedicata appunto a Giove, restano solo i resti delle cisterne per la raccolta delle acque e la suddivisione degli ambienti, ma rendono ugualmente l'idea della monumentalità di questa residenza. In realtà sull'isola vi era anche un'altra villa appartenuta all'imperatore: si tratta di Villa Damecuta, di cui oggi però non resta più nulla a causa della famosa eruzione del Vesuvio nel 79 d.C..

Non lontano dalla centralissima e mondana Piazza Umberto I, dove sorgono la caratteristica Torre dell'orologio e la candida Chiesa di S.Stefano, si trova la Certosa di S.Giacomo risalente al 1371: è composta da tre edifici, il più bello dei quali è quello dedicato alla clausura dei monaci, dove si trovano un chiostro piccolo e uno più grande con attorno le celle dei monaci.

Da vedere durante una vacanza a Capri sono poi Villa San Michele, costruita alla fine dell'800 da un medico svedese e ricca di reperti archeologici, ma soprattutto i lussureggianti Giardini di Augusto: con i suoi terrazzamenti ricchi di lecci, palme, pini e ginepri, questo polmone verde domina la sottostante Via Krupp, famosa strada scavata nella roccia ricca di strettissimi tornanti.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Affitti Case vacanze Salento


Flavio Cattaneo, Capri elettrodotto sottomarino collega Isola azzurra all'Italia


Attrazioni turistiche da visitare a Timisoara


CAPRI HOME: LE COLLEZIONI ONLINE PER VALORIZZARE IL MADE IN ITALY


Giuseppe Lasco, Terna incontro con il Comune di Capri


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Quanto spendere per un regalo di matrimonio?

Si sa, i matrimoni sono momenti di allegria e di forte emozione. Quando ricevete la partecipazione siete felici per la coppia, un momento importante che hanno deciso di condividere con le persone a loro care. Ma una volta accolto l'invito e accettato di partecipare ci si ferma a pensare: cosa regalo? quanto dovrei spendere? Bisogna fermarsi e valutare una serie di possibilità. Voi invitati pe (continua)

Vacanze in Sardegna: le principali attrazioni naturali e culturali

Incastonata come una perla in mezzo al mediterraneo, la Sardegna raggiungibile in traghetto è un’isola rinomata in tutta il mondo per le bellezze naturalistiche in grado di offrire, e per questo scelta da un numero sempre più elevato, di turisti dalle molteplici nazionalità, che desiderano passare una vacanza unica e indimenticabile, in un luogo che può essere definito tranquillamente paradis (continua)

Vacanze in Sicilia: Meraviglie Naturali da Visitare

La Sicilia raggiungibile in traghetto, come d'altronde tutta l'Italia, è una bellezza unica, indescrivibile in poche righe. Dalla costa alla montagna, dalle acque azzurre e cristalline del mare alle meraviglie naturali da visitare, la Sicilia è una delle mete preferite per le vacanze degli italiani e dei turisti provenienti da ogni parte del mondo. La Sicilia è stata per moltissimi secoli pun (continua)

Vacanze sull'Isola d'Elba: Meraviglie Naturali da Visitare

Isola d'Elba: cosa vedere? Che l'Isola d'Elba sia un territorio ricco di meraviglie naturali uniche nel loro genere non è affatto un segreto per nessuno. In effetti si tratta di un'isola che al proprio interno ospita così tanti luoghi degni di attenzione da lasciare a bocca aperta chiunque. Basti partire da Portoferraio, la cittadina che sorge sulla costa settentrionale e rappresenta il cap (continua)

Vacanze in Corsica: Meraviglie Naturali da Visitare

Cosa vedere in Corsica? La Corsica raggiungibile in traghetto è una meta un po' misteriosa per gli italiani. Terra francese, essa nasconde varie meraviglie ed è in grado di sorprendere i viaggiatori che la raggiungono. Tuttavia, è importante capire che non si tratta di un'isola come molte altre. L'isola di Corsica nasconde alle spalle una lunga e burrascosa storia, piena d'intrighi, ingann (continua)