Home > Arte e restauro > “Gocce di Medioevo” tratta la prevenzione e conservazione dei beni culturali

“Gocce di Medioevo” tratta la prevenzione e conservazione dei beni culturali

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

“Gocce di Medioevo” tratta la prevenzione e conservazione dei beni culturali

Prevenzione e conservazione dei beni culturali: questo è il tema del quarto e ultimo appuntamento della rassegna digitale “Gocce di Medioevo”. Questa rubrica, tenuta dall’artista Silvia Salvadori, si è sviluppata attraverso approfondimenti mensili sulla pagina facebook “Bottega d’Arte Toscana” dedicati a temi e curiosità sulle antiche tecniche dell’arte medievale in terra d’Arezzo, andando a proporre un percorso tra i saperi e le tradizioni dei secoli scorsi. Il focus conclusivo è previsto per le 10.30 di mercoledì 4 agosto e condividerà sul social un focus sulla protezione dei beni culturali e sulle tecniche per la riproduzione per prevenire problematiche causate da tempo, agenti atmosferici ed episodi vandalici.


AREZZO – Prevenzione e conservazione dei beni culturali: questo è il tema del quarto e ultimo appuntamento della rassegna digitale “Gocce di Medioevo”. Questa rubrica, tenuta dall’artista Silvia Salvadori, si è sviluppata attraverso approfondimenti mensili sulla pagina facebook “Bottega d’Arte Toscana” dedicati a temi e curiosità sulle antiche tecniche dell’arte medievale in terra d’Arezzo, andando a proporre un percorso tra i saperi e le tradizioni dei secoli scorsi. Il focus conclusivo è previsto per le 10.30 di mercoledì 4 agosto e tratterà la protezione dei beni culturali e le tecniche per la riproduzione, condividendo sul social una riflessione sulla necessità di prevenire problematiche causate dal tempo, dagli agenti atmosferici e da eventuali episodi vandalici.

L’approfondimento di Salvadori, specializzata nella riproduzione di opere tra Medioevo e Rinascimento nella sua Bottega d’Arte Toscana in via Bicchieraia, pone le proprie radici nella costatazione della presenza sul territorio italiano di opere artistiche, archeologiche e architettoniche con pochi pari al mondo che comporta una responsabilità per la corretta conservazione. Il primo passaggio analizzato fa dunque riferimento alla presa in esame di tutti gli accorgimenti legati alla conservazione preventiva per impedire che il deterioramento dell’opera renda necessari interventi invasivi che inevitabilmente ne altererebbero la percezione visiva e ne diminuirebbero il valore. Il riconoscimento del valore del bene per la comunità, infatti, è fondamentale per attivare sinergie e investimenti volti, ad esempio, alla riproduzione di un bene per mantenerne lo stato di conservazione. «L’appuntamento del 4 agosto - spiega Salvadori, - conclude una rubrica che, negli ultimi mesi, ha accompagnato alla scoperta delle antiche tecniche pittoriche medievali e dell’eccellenza dell’arte in terra d’Arezzo. Questo percorso parte dai fasti del passato e arriva volutamente fino al presente, con una riflessione sull’importanza di tutelare il patrimonio artistico italiano e di conservarlo al meglio in vista del futuro».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL MEDIOEVO RITROVATO DI LAUS


Entra nel magico Medioevo con i vestiti medievali


IX Convegno internazionale “Diagnosi, conservazione e valorizzazione del Patrimonio Culturale” al MANN


Un percorso nell’arte medievale aretina attraverso i social network


Nola Al Museo Storico e Archeologico il corso "Beni Culturali, governance, valorizzazione, tutela" per i giornalisti iscritti all'Ordine. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sagra della Nana, quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione

Sagra della Nana, quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione
Quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione contadina. Da giovedì 23 a domenica 26 settembre, la Sagra della Nana di Montagnano vivrà il secondo e ultimo fine settimana, andando così a rinnovare l’appuntamento con la cucina e con il folclore caratteristici della Valdichiana. Il motore dell’evento è il Comitato Festeggiamenti Paesani Montagnano che fa affidamento sull’entusiasmo e (continua)

“Nei miei occhi”, una mostra fotografica tra frammenti di paesaggi urbani

“Nei miei occhi”, una mostra fotografica tra frammenti di paesaggi urbani
“Nei miei occhi”. Questo è il titolo della prima mostra personale di una tredicenne che, nell’ambito di un percorso neuro-psicologico, ha scoperto la macchina fotografica come mezzo espressivo e comunicativo per raccontare le emozioni. Ne sono scaturiti circa 500 scatti e i 35 selezionati saranno visibili nei locali della Galleria Spazio Imago in via Vittorio Veneto 33/20 dalle 18 di domenica (continua)

Doppio titolo toscano per l’Alga Atletica Arezzo con Nicholas Gavagni

Doppio titolo toscano per l’Alga Atletica Arezzo con Nicholas Gavagni
Un aretino protagonista ai Campionati Toscani Cadetti di atletica leggera. Nicholas Gavagni dell’Alga Atletica Arezzo ha lasciato il segno sull’importante manifestazione regionale di Campi Bisenzio riservata ai ragazzi nati nel biennio 2006-2007 dove è riuscito ad emergere con due ori e un argento con cui ha dimostrato la propria competitività nelle specialità di salto e di corsa. I due titol (continua)

“Canta fino alle stelle”, torna la scuola di canto di Alessandra Cartocci

“Canta fino alle stelle”, torna la scuola di canto di Alessandra Cartocci
Alla scoperta delle potenzialità della voce con il corso di canto “Canta fino alle stelle”. La Libera Accademia del Teatro torna ad ospitare un’iniziativa che, promossa dalla vocal coach aretina Alessandra Cartocci, si svilupperà attraverso un calendario di otto incontri con cadenza mensile dove ogni allievo sarà accompagnato in un percorso tecnico e artistico volto a valorizzare le proprie d (continua)

Una serata di formazione con l’ex ginnasta olimpionica Nicoletta Tinti

Una serata di formazione con l’ex ginnasta olimpionica Nicoletta Tinti
Una serata di formazione e di confronto con Nicoletta Tinti. L’iniziativa, promossa dalla Ginnastica Petrarca, è in programma alle 21.15 di giovedì 23 settembre in videoconferenza e configurerà un’interessante opportunità rivolta ad atleti e a tecnici per dialogare con l’ex ginnastica olimpionica. Questo appuntamento digitale fornirà infatti un’occasione per conoscere la storia di Tinti e per (continua)