Home > Prodotti per la casa > Regna la confusione tra i Clienti per Fotovoltaico e Incentivi

Regna la confusione tra i Clienti per Fotovoltaico e Incentivi

scritto da: Pivari | segnala un abuso

Regna la confusione tra i Clienti per Fotovoltaico e Incentivi

A distanza di un anno dall’Approvazione del Superbonus 110%, c’è ancora troppa confusione nelle modalità di applicazione del bonus


Il Super ecobonus 110% è stata una delle misure che più ha scosso il settore

dell’efficientamento energetico domestico negli ultimi decenni, dando di fatto anche un nuovo impulso a settori come l’edilizia e l’impiantistica, ampiamente penalizzati dal Covid e già da tempo in sofferenza per la crisi economica che si protrae da anni in Italia.

Nonostante le critiche sulle modalità di accesso agli incentivi e sulle procedure burocratiche molto onerose, il Superbonus ha avvicinato tantissimi italiani al mondo dell’efficientamento energetico domestico. In tanti oggi hanno capito l’importanza dell’isolamento termico dell’immobile, hanno scoperto i benefici dell’installazione di un impianto di riscaldamento a pompa di calore e tanto interesse è stato generato anche sul fotovoltaico. Quest’ultimo, in particolare, sembra essere uno degli impianti più richiesti, forse perché ormai tutti comprendono i benefici e i vantaggi di possedere un impianto fotovoltaico sul tetto di casa.

Grande interesse suscitano anche le soluzioni di accumulo per fotovoltaico, le cosiddette batterie, mentre iniziano a crescere le richieste di installazione di colonnine di ricarica per auto, trainate anche dagli ecoincentivi messi in campo per l’acquisto di auto elettriche.

Superbonus e Fotovoltaico: tante richieste, poca chiarezza

La crescente domanda di fotovoltaico è stata quindi cavalcata da installatori e grandi aziende di fornitura di pannelli solari, generando l’errata convinzione che si possa installare solo un impianto fotovoltaico con il Superbonus del 110%.

Chi opera nel settore, tuttavia, sa che la realtà non è questa. Il superbonus 110% consente di includere anche l’installazione di un impianto fotovoltaico, a patto di effettuare i cosiddetti “lavori trainanti” di riqualificazione energetica e, soprattutto, di garantire il salto di due classi energetiche dell’immobile, che è un requisito che richiede una corposa fase di certificazione pre e post interventi.

La disinformazione allontana i clienti

I clienti avvicinati con l’illusione del 110%, pensano che gli incentivi siano solo prese in giro e si allontanano dall’idea di effettuare dei lavori di riqualificazione ed efficientamento.

La disinformazione e la cattiva pubblicità da parte di pochi, quindi, diventano un boomerang, che si ritorce purtroppo su un intero settore di aziende che operano con chiarezza ed onestà.

Abbassalebollette.it, portale leader nel settore dell’efficientamento energetico della casa e del risparmio sulle bollette di luce e gas, ha rilevato, su un campione rappresentativo di oltre 1.000 utenti interessati all’installazione di un impianto fotovoltaico, che ben 2 utenti su 3, quindi una percentuale altissima, pensava di poter accedere al Superbonus 110% con la sola installazione del fotovoltaico, mentre solo 1 su 3 era consapevole del funzionamento della misura di incentivi del 110%.

In un sondaggio erogato su un campione ristretto (circa 100) di questi 2 utenti su 3, le risposte più frequenti sono state:

● tutti gli incentivi sono pensati per favorire pochi cittadini e non ho più interesse [57%]

● le procedure del superbonus sono troppo complesse e non intendo procedere [28%]

● procederò comunque tenendo in considerazione il superbonus o altri bonus fiscali (ecobonus e bonus ristrutturazioni) [15%]

La maggior parte degli utenti, quindi, ha deciso di abbandonare l’idea dell’installazione dell’impianto fotovoltaico non per impedimenti oggettivi, ma solo per mancanza di fiducia nelle procedure.

La disillusione si traduce, quindi, in sconforto e rinuncia ai propri progetti. A rimetterci, sul lungo periodo, sono ovviamente solo i cittadini stessi.

Liana Enrica Sommaruga, AD di Abbassalebollette.it, ha dichiarato: “La disinformazione allontana i clienti dal mondo delle energie rinnovabili, da quello dell’efficientamento energetico e, anche, dal mercato libero dell’energia. Da anni ci siamo schierati contro la cattiva informazione, usata solo come esca per attrarre potenziali clienti, perché questa strategia, nel lungo periodo, distrugge il settore e a pagarne il prezzo più alto sono proprio

aziende e installatori. Noi cerchiamo di fare buona informazione, anche a costo di dire verità scomode, pur di rendere i clienti consapevoli e di tutelare l’immagine e la rispettabilità degli operatori del settore. Consumatori consapevoli sono consumatori più soddisfatti.”

I Consumatori Informati Correttamente Procedono Comunque All’Installazione di un Impianto

Lo stesso sondaggio è stato poi effettuato su un campione ristretto (circa 50) di consumatori consapevoli, ovvero il restante 30%, e ha dato risultati completamente diversi:

● procederò comunque tenendo in considerazione il superbonus o altri bonus fiscali (ecobonus e bonus ristrutturazioni) [74%]

● le procedure del superbonus sono troppo complesse e non intendo procedere [19%]

● tutti gli incentivi sono pensati per favorire pochi cittadini e non ho più interesse [7%]La stragrande maggioranza dei cittadini correttamente informati ha compreso i meccanismi di funzionamento dei bonus fiscali e dei benefici derivanti dall’installazione di un impianto fotovoltaico, e ha dichiarato di voler comunque procedere all’installazione.

Diventa quindi chiaro come sia fondamentale il ruolo di figure, come Abbassalebollette.it, che si collocano tra il consumatore finale e le aziende di installazione, nel fornire la corretta informazione ai clienti e, soprattutto, nell’indirizzare solo i clienti consapevoli e pronti ad installare un impianto verso le aziende presenti sul territorio.

Per maggiori dettagli sullo studio è possibile visitare il portale:

https://business.abbassalebollette.it

o richiedere informazioni a:

info@abbassalebollette.it

+39 06 90202514


Fonte notizia: https://www.abbassalebollette.it/


110 | bonus110 | superbonus110 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Corso di formazione fotovoltaico


Eni fotovoltaico organico, nel Centro ricerche Eni di Novara


Impianto Fotovoltaico SyEnergy apre all'energia verde


Viessmann lancia “ViShare”: produrre e consumare energia “green” a vantaggio proprio e della collettività


Fotovoltaico col trucco: Era tutto regolare! Nessun processo verrà portato avanti


Come funzionano gli incentivi fotovoltaico in rete


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sign di CM.com è disponibile con l'API

Sign di CM.com è disponibile con l'API
La soluzione di firma elettronica di CM.com disponibile come API per i partner IT Milano, 19 settembre 2021. Leader riconosciuto nel mercato della tecnologia CPaaS, CM.com ha deciso di offrire la sua soluzione di firma elettronica sotto forma di API, destinata ai suoi partner, rivenditori, integratori e sviluppatori IT.Concretamente, questa nuova soluzione di firma elettronica, Sign 2.0, disponibile tramite API, introduce molte nuove funzionalità tra cui il co-branding, la conf (continua)

Influenza o Coronavirus? Con un test rapido chiarezza in 15 minuti!

Influenza o Coronavirus? Con un test rapido chiarezza in 15 minuti!
Gli esperti avvertono di una grave ondata di influenza – soprattutto perché le misure di Corona sono state allentate in molti luoghi. Questo aumenta il rischio di infezione, i virus dell’influenza possono essere trasmessi più facilmente. Poiché i sintomi dell’influenza e del Corona sono simili è importante una diagnosi accurata. Un test rapido combinato può determinare rapidamente se qualcuno è malato di corona o di influenza – o di entrambi. Con il test combinato antigene/influenza NADAL COVID-19 della società di tecnologia medica Nal von Minden di Moers, è necessaria una sola raccolta di campioni per rilevare entrambe le malattie infettive o per distinguerle. Il risultato è disponibile dopo soli 15 minuti. “Con sintomi come febbre, tosse e mal di gola, molte persone sono ora insicure e si chiedono: ho l’influenza o il Corona?”, dice Thomas Zander, amministratore delegato di Nal von Minden GmbH. Un test rapido combinato può fare rapidamente chiarezza. Il risultato del test combinato antigene/influenza NADAL COVID-19 dopo 15 minuti è già disponibile. Zander: “Il test mostra se si è infettati dal Coron (continua)

Gromia con CM.com per garantire sicurezza e velocità nelle compravendite immobiliari online

Gromia con CM.com per garantire sicurezza e velocità nelle compravendite immobiliari online
Grazie a Sign, la soluzione di firma digitale di CM.com, la società assicura trasparenza, velocità ed economicità ai suoi clienti Nata nel 2015, Gromia è una piattaforma web e mobile che mette in contatto i privati in cerca di immobili in affitto o in vendita con i proprietari, offrendo la propria consulenza immobiliare.Quattro le parole d’ordine dell’azienda milanese: convenienza, velocità, professionalità, completezza. Gromia infatti garantisce un servizio completo e conveniente guidato da un team di pr (continua)

Al Next Economy Forum, tenutosi a Roma e online sabato scorso, i trend del futuro!

Al Next Economy Forum, tenutosi a Roma e online sabato scorso, i trend del futuro!
I partecipanti, in presenza e online, non vedono l'ora di sperimentare la killer application Ha riscontrato un consenso unanime di tutti i partecipanti l’atteso evento Next Economy Forum che si è tenuto questo sabato scorso in diretta Facebook, con migliaia di spettatori virtuali.ATS Sharing e CFX Quantum hanno spiegato ai presenti come la rivoluzione digitale in atto può realmente cambiare in meglio tanti aspetti pratici della  vita e come al contempo può ge (continua)

Next Economy Forum: la nuova economia tech cryptovalute, NFT, ...

Next Economy Forum: la nuova economia tech cryptovalute, NFT, ...
Sabato 2 ottobre, alle ore 18:00, si terrà in versione live streaming, il Next Economy Forum in cui verrà presentata al pubblico l’iniziativa più eclatante, redditizia, innovativa mai lanciata in Italia.In diretta live su FB, YouTube e sulla pagina web dedicata, un evento in cui informazioni importanti e novità si susseguiranno con un ritmo incalzante.Un evento per:i GIOVANI, con qualcos (continua)