Home > Libri > “Diario scritto con il lapis”,

“Diario scritto con il lapis”,

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

“Diario scritto con il lapis”,

il viaggio di Marcello Cambi nell’Italia degli ultimi sessant’anni


Tra i giornalisti e gli scrittori ci sono quelli che lo fanno di mestiere, che sanno mettere in fila le parole e fare un resoconto di ciò che accade, e persone che raccontano la vita attraverso i propri occhi, con la sensibilità che li contraddistingue. Marcello Cambi è un uomo nato per raccontare intingendo la sua penna nella storia, facendola rivivere, raccogliendone le sfumature e i colori. Così il libro “Diario scritto con il lapis” descrive in un avvicendamento, ma più ancora in trasparenza e sovrapposizione, la vita e la professione di un giornalista. Marcello ha iniziato la sua attività nel 1960 come corrispondente da Firenze del “Corriere dello Sport”. Il suo libro è il racconto leggero e profondo di una vita intensa. Cambi è del 1935, le sue esperienze personali si sovrappongono a quelle professionali che a loro volta sono state cronaca e oggi sono storia, sono vita dell’Italia degli ultimi sessanta e più anni. Un racconto scorrevole, mai noioso o lento, uno stile amichevole, cordiale, educato, quello di Marcello. Le sue esperienze, gli aneddoti, i fatti, gli amici che frequenta incuriosiscono il lettore conducendolo in un viaggio nostalgico e dolce. Nel libro si incontra Marcello quale capo redattore dell’Ansa, poi direttore del servizio fotografico dell’Ansa, capo ufficio stampa del Senato, responsabile della comunicazione del concorso Miss Italia e della Coppa America di “Azzurra”. Ho conosciuto Marcello Cambi il occasione del mio primo anno vissuto come inviato alle finali nazionali di Miss Italia, il 1988, un anno speciale che lo vedeva per il primo anno capo ufficio stampa del concorso che per la prima volta sbarcava su Raiuno e in cui Fabrizio Frizzi per la prima volta presentava. Una congiunzione astrale favorevole che ha visto sbocciare un’amicizia alimentata dalla stima per la professionalità di un responsabile che in prima persona, ogni mattina alle 6 in punto, si recava all’edicola per acquistare i giornali per preparare la rassegna stampa al primo piano del Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme. Per Marcello Miss Italia è come una seconda famiglia, il suo impegno è sempre stato appassionato e totale, tanto che nelle serate finali il figlio Omero è sempre intervenuto a supportarlo nelle numerose attività che coordina. In questa lunga storia Marcello incrocia i volti noti che hanno segnato gli ultimi anni: Mike Bongiorno, Fabrizio Frizzi, Carlo Conti, Roberto Benigni, Gianni Agnelli, Gino Bartali, Federico Fellini, Pippo Baudo, Enzo e Patrizia Mirigliani. Per ognuno ha un pensiero, un ricordo, un aneddoto simpatico. La sua è una presenza discreta, anche in quella che può quasi definirsi un’autobiografia, una presenza di persona abituata a restare dietro le quinte, mai desideroso di essere protagonista. Quasi una voce fuori campo, un cronista che osserva e riporta ma che in quella descrizione fa filtrare un po’ di se stesso. Appassionato di penne per estensione di quella voglia di scrivere e raccontare di chi sa che non gli basterà infinito inchiostro per esprimere le sfumature della vita e di certi incontri e di certi episodi e di certi stati d’animo. In questo libretto, che si fa leggere tutto d’un sorso, ma di cui ogni pagina merita di sedimentare, ci sono l’essenza e la passione di chi ha saputo attraversare con eleganza situazioni e storie, anche quelle difficili e scomode. Tra le righe si scorge quel signore sempre in camicia, modesto, sempre disponibile e sorridente, anche nelle notti stanche delle finali di Miss Italia, quando in piena notte, dopo l’elezione della reginetta, il lavoro anziché finire per lui ricomincia e poi inizia nuovamente all’alba, in un loop sfiancante. Una persona capace di esprimere la sua personalità e rimanere ferma nei suoi principi anche laddove le situazioni si complicano. Potrà non essere un best-seller ma “Diario scritto con il lapis”, reperibile su Amazon, è certamente uno dei migliori libri dell’estate laddove ad essere avvincente è il racconto vero di un uomo sincero che non solo sa raccontare ma sa anche farci vivere con lui il viaggio di una vita intrisa di vita.

Giuseppe De Girolamo

 

Marcello Cambi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

F.I.L.A. e Istituto degli Innocenti, insieme per una “crescita a colori” dei ragazzi


Intervista di Alessia Mocci a Raffaela Millonig, autrice de “Coppia con gatti”


F.I.L.A. SOSTIENE LA 10^ CONFERENZA MONDIALE SCIENCE FOR PEACE ORGANIZZATA DA FONDAZIONE UMBERTO VERONESI


Il Diario della mia guerra sabato 16 novembre a Baggio


Fiocco rosa in casa Bollicine di Stile!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Successo a Frattamaggiore per la “Festa della solidarietà”

Successo a Frattamaggiore per la “Festa della solidarietà”
Per la prima volta a Fratta, grazie a Nicola Obliato, riuniti tantissimi pasticcieri nel segno dell’unione e bontà Il Maestro pasticciere Nicola Obliato, titolare della pasticceria Mille Dolcezze di Corso Europa, 30a Frattamaggiore, ha organizzato con grande impegno una serata di beneficenza dal titolo “Fratta in Dolcezze”, che ha attratto benefattori in presenza, con l’ispirazione al famoso napoletano “caffè sospeso” = “Tichet Sospeso”. La manifestazione che ha visto una grande varietà e quantità di dolci (continua)

Grandissimo successo ha riscosso la giornata dedicata a Napoli e Buenos Aires unite nel ricordo di Diego Armando Maradona

Grandissimo successo ha riscosso la giornata dedicata a Napoli e Buenos Aires unite nel ricordo di Diego Armando Maradona
I prodotti delle eccellenze gastronomiche dei due paesi esaltati dagli chef di Doc Italy e super apprezzati ed applauditi dal gran pubblico intervenuto La manifestazione che annualmente organizza a Roma l’Ambasciata Argentina per la l’assegnazione dei trofei ai vincitori della Coppa di Golf, fra i partecipanti iscritti a questa competizione ideata dallo stato sudamericano, ha visto per il 4° anno consecutivo la collaborazione dell’Andi (Associazione Nazionale Doc Italy). Una partnership tra Doc Italy e l'Ambasciata d'Argentina che ha scelto (continua)

Il capo barman AIBES Luigi Atripaldi è Campione regionale 2021

Il capo barman AIBES Luigi Atripaldi è Campione regionale 2021
Atripaldi parteciperà alla finalissima AIBES del mixology a Riccione insieme ad altri 4 campani In un clima festoso per il ritorno alla vita di normale convivialità, pur rispettando tutte le normative anticovid ancora vigenti, ospitata dal Myo hotel club Sabbiadoro di Battipaglia, messo a disposizione dalla proprietà famiglia Santoriello con la presenza di Carmine all’evento, grazie all’intervento del direttore Gianni Anselmo entrambe soci onorari Aibes e del maître Fabio Pinto che è an (continua)

Premi: al Senato la consegna del "Guido Dorso" - 42° edizione

Premi: al Senato la consegna del
Riconoscimenti ai nuovi ‘Ambasciatori del Mezzogiorno’ Targa di Mattarella alla Fondazione Banco di Napoli Saranno consegnati lunedi 25 ottobre, al Senato, presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i premi "Guido Dorso", promossi dall'omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri. L'iniziativa - patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Cnr e dall'Università degli studi di Napoli "Federico II" - segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del (continua)

E’ Francesco Ialazzo il Campione del Mondo 2021

E’ Francesco Ialazzo il Campione del Mondo 2021
Alle falde del Vesuvio ha conquistato l’ambita mega coppa Attraverso la somma dei voti ottenuti nelle gare alle quali ha partecipato, Francesco Ialazzo si è aggiudicato la 1°a coppa del Campionato Mondiale, indetto dall’A.P.C.P.P. (Associazione Pizzaioli Cuochi Pasticcieri Professionisti) assegnata al 1° classificato in assoluto presso il ristorante pizzeria Gianni al Vesuvio. Il prestigioso locale, storico, attraente, suggestivo e simbolo dell’accoglien (continua)