Home > Ambiente e salute > Perché una persona vuole drogarsi?

Perché una persona vuole drogarsi?

scritto da: Lunaste1 | segnala un abuso

Perché una persona vuole drogarsi?

La gente pensa che le droghe siano la SOLUZIONE, ma molto rapidamente le droghe diventano il PROBLEMA. Quando si vuole risolvere un problema, bisogna sapere che il problema ha sempre delle conseguenze e di solito una sola causa. Secondo voi, se volete risolvere il problema, dovete affrontare la causa o le conseguenze del problema?


Perché la gente si droga?

C'è un punto che è assolutamente essenziale se vogliamo risolvere un problema ed è quello di capire "Perché" la gente si droga.

La prima domanda è: «Perché la gente si droga

Questo problema è essenziale e spesso dimenticato perché la gente trova molte ragioni, ma finché non avremo una risposta precisa a questa domanda, non saremo in grado di risolvere questo problema.

Sono sicuro che troverete molte ragioni:

- Per essere cool

- Fai come gli amici

- Per fuggire o rilassarsi

- Quando ti annoi

- Sentirsi adulti

- Essere un ribelle

- Esperimento

- Per risolvere una condizione avversa come la paura, la timidezza, il dolore...

E potremmo trovarne molti altri.

La gente pensa che le droghe siano la SOLUZIONE, ma molto rapidamente le droghe diventano il PROBLEMA.

Quando si vuole risolvere un problema, bisogna sapere che il problema ha sempre delle conseguenze e di solito una sola causa.

Secondo voi, se volete risolvere il problema, dovete affrontare la causa o le conseguenze del problema?

Ovviamente, la Causa.

Quindi, per il problema mondiale della droga, conosciamo le conseguenze: fallimento scolastico, perdita di produttività, incidenti,

 malattie, criminalità…

Tutti questi sono il risultato dell'uso di droghe, non è vero?

E qual è l'unica causa di questo problema?

È facile dimostrare che l'unica ragione per cui le persone assumono droghe è l'ignoranza!

E sì, se la gente lo sapesse, non le prenderebbe!

L'umanitario L. Ron Hubbard dice: “CONOSCENZA è CERTEZZA”.

Vi faccio un esempio: immaginate di essere tutti in cima a un edificio di 12 piani e vi dico: "Forza, ragazzi, saltate, vedrete che è

fantastico".

Cosa diresti?

No, certo che no! (a meno che tu non voglia ucciderti)

Ma non ci hai mai provato!

Ma voi sapete, avete l'ATTESA che se saltate, distruggerete il vostro corpo!

Ebbene, se si dà questa conoscenza ai giovani, essi diranno semplicemente "no, so cos'è, non la prenderò!

Quindi, sì, dobbiamo educare.

•         Ma come facciamo a farli ascoltare?

Quando parli con qualcuno, non sai se fa uso di droghe o meno.

Ci sono due punti chiave che ci permettono di parlarne con tutti.

•         Il primo punto è che tutti vogliono essere potenti.

E allora lei si pone la domanda: "Sa qual è l'unica fonte del nostro potere?»

La persona pensa... Lo lasci pensare e poi dici: "Ecco, ti faccio un esempio". Hai un certo potere, vero?

•     Cosa succederebbe a quel potere se all'improvviso diventassi cieco?

•     Cosa succederebbe a quel potere se improvvisamente diventassi sordo?

•     Cosa ne sarebbe di questo potere se improvvisamente diventassi completamente stupido, incapace di pensare?

•     Cosa ne sarebbe di questo potere se improvvisamente perdessi completamente la memoria?

Bene, ho appena elencato l'esatta fonte del nostro potere: le percezioni, la capacità di pensare e la memoria che sono la mente.

Ed è proprio quello il bersaglio della droga. Le droghe alterano la percezione, la capacità di pensare e la memoria.

•         Il secondo punto è un comune denominatore per ogni essere umano su questo pianeta: la LIBERTÀ.

Allora lei pone la domanda: "Vuole essere libero o vuole essere uno schiavo?».

E naturalmente la risposta sarà "Libero".

E poi, senza dare alla persona il tempo di pensare ad altro, si chiede alla persona una semplice definizione di "essere libera".

E poi si ottiene un vuoto! La persona pensa... Lasciatelo pensare un po' e probabilmente vi proporrà una definizione parziale o

 complicata...

Insisti a dire "una semplice definizione... è quello che significa essere liberi"?

E poi gli offri una semplice definizione e gli chiedi di dirti se gli sta bene o no. E tu dici "essere liberi è avere il potere di scegliere".

Di solito è d'accordo.

E tu continui a dire: "Quindi, per essere liberi, bisogna saper scegliere, ma si può scegliere se non si sa?»

Ad esempio: ad un incrocio, se non c'è la segnaletica, come si sceglie la strada giusta? È il caso che sceglie, non siamo noi la

causa, non siamo liberi di scegliere se non lo sappiamo.

Per essere liberi, bisogna sapere..."

E ora avete qualcuno disposto ad ascoltare "la verità sulla droga»!

Per questi motivi ed esempi la prevenzione entra in gioco, vogliamo che una corretta informazione e verità venga conosciuta e lottiamo perché avvenga il più velocemente. La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinché possano prendere decisioni consapevoli e vivere liberi dalla droga. Per avere maggiori informazioni potete andare sul sito www.noalladroga.it dove troverete 14 opuscoli ognuno riguardante una sostanza stupefacente diversa che potrete visionare o scaricare gratuitamente, inoltre si possono fare corsi online sempre gratuiti.

Se voi unirti a noi come volontario in ogni parte d’Italia puoi inviare una mail a: info@diconoalladroga.org

 

no alla droga | mondo libero dalla droga | volontariato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L. Ron Hubbard, una vita per capire l'Uomo


L’intervista ad Erno Rossi & William Vittori: Date un’impronta la vostro lavoro


Ecco le finaliste campane a Miss Italia 2019


Il “Team Senza Paura Roma” vince la staffetta Resia – Rosolina 433km


Come la droga può distruggere il futuro


Come la droga distrugge il futuro


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VERITà SULL'ABUSO DEL RITALIN?

LA VERITà SULL'ABUSO DEL RITALIN?
Perfino quando è usato come farmaco prescritto, il Ritalin può avere effetti seri, inclusi nervosismo, insonnia, anoressia, perdita di appetito, cambiamenti di frequenza cardiaca, problemi al cuore e perdita di peso. Chi lo produce afferma che è un medicinale che crea dipendenza. Nel giugno 2005, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha pubblicato una serie di avvisi pubblici sulla salute che mettevano in allarme sul fatto che il Ritalin e medicinali simili potevano causare allucinazioni visive, pensieri suicidi e comportamenti psicotici, oltre a comportamenti aggressivi o violenti. Il Ritalin è il nome comune del metilfenidato, classificato dalla Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti come narcotico nella Classe II: la stessa classificazione della cocaina, della morfina e delle anfetamine: un potente stimolante del sistema nervoso centrale (cervello e spina dorsale), spesso detto “speed”. Ne abusano i teenager per i suoi effetti stimolanti. Perfin (continua)

Gli antidolorifici, un'altra verità!

Gli antidolorifici, un'altra verità!
Il corpo si adatta alla presenza della sostanza e se si dovesse interrompere bruscamente l'assunzione del farmaco, si verificherebbero sintomi da astinenza. Come tutte le droghe, gli antidolorifici, si limitano a mascherare il dolore per il quale vengono assunti. Non "curano" nulla, ma anzi chi cerca di smorzare il dolore si trova intrappolato a doverne assumere sempre di più per poter ottenere il risultato sperato. Lo scopo di questo articolo è spiegare alle persone cosa sono gli antidolorifici, perché possono essere considerati delle droghe a tutti gli effetti e che cosa causa il loro utilizzo nel breve e nel lungo periodo. Per prima cosa chiariamo che cosa sono gli antidolorifici che vengono abitualmente prescritti dai medici. Gli antidolorifici sono potenti farmaci che interferiscono con la tras (continua)

L’ABUSO DI FARMACI

L’ABUSO DI FARMACI
L’abuso di farmaci prescritti può essere ancora più rischioso dell’uso di droga illegale. La forza di alcune delle droghe sintetiche (create dall’uomo) disponibili come farmaci prescritti creano un alto rischio di overdose. Questo è particolarmente vero per l’OxyContin ed antidolorifici simili, dove le morti da overdose sono più che raddoppiate durante un periodo di cinque anni. L’utilizzo di farmaci per fini ricreativi è un problema serio tra gli adolescenti e i giovani. Studi nazionali dimostrano che un adolescente ha più probabilità di fare abuso di farmaci che di droghe illegali.Molti adolescenti pensano che i farmaci siano sicuri perché vengono prescritti dai dottori. Ma assumerli per scopi non medici, per sballarsi o per “auto-curarsi” può essere pericoloso e (continua)

Che cos'è l'ALCOL?

Che cos'è l'ALCOL?
Il modo in cui influenza la mente, viene meglio compreso come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio. Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo. L’alcol è una droga.È classificato come un sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali che risulta nel farfugliare, in movimenti instabili, percezioni disturbate ed un’incapacità a reagire velocemente.Il modo in cui influenza la mente, viene meglio compreso come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio.Sebbene sia classificato (continua)

La Marijuana come si può combattere?

La Marijuana come si può combattere?
È noto che molti ragazzi si avvicinano alla marijuana molto presto, quando si vedono o si sentono così tante persone che fumano marijuana e si leggono notizie riguardo alle leggi che la regolano e sono in continuo cambiamento, ci si trova in confusione, i vostri figli vengono esposti ad un perenne flusso di influenze pro-marijuana nei film e in televisione. Mondo Libero Dalla Droga con i propri volontari in tutto il mondo, quindi anche in Italia, sanno che la battaglia contro la droga è difficile ma non bisogna fermarsi perché solo con l’informazione si può ottenere un miglioramento, noi vogliamo informare attraverso la distribuzione di vari opuscoli, “La Verità sulla Droga”. È noto che molti ragazzi si avvicinano alla marijuana molto presto, qua (continua)