Home > News > Prevenzione: i volontari di Mondo libero dalla droga Padovani son sempre attivi nel diffondere La verità sulla droga

Prevenzione: i volontari di Mondo libero dalla droga Padovani son sempre attivi nel diffondere La verità sulla droga

scritto da: Notiziepubblichepadova | segnala un abuso

Prevenzione: i volontari di Mondo libero dalla droga Padovani son sempre attivi nel diffondere La verità sulla droga

Ne parlano costantemente i media, dell’incredibile business multimilionario della coltivazione di droga, che tra oppio e marijuana e cocaina … sono alla base dell’economia di alcuni paesi nel mondo


Fatti e statistiche in merito alla droga 

Ne parlano costantemente i media, dell’incredibile business multimilionario della coltivazione di droga, che tra oppio e marijuana e cocaina … sono alla base dell’economia di alcuni paesi nel mondo; mentre la malavita usa questo sistema per produrre ingenti entrate, sulla pelle di chi, ignaro del business che questo genera, pensa di assumere droga per divertirsi o per sentirsi inserito nella cerchia di amici. 

Con premesse di questo genere è importante per i volontari di Mondo libero dalla droga padovani creare un adeguata informazione, non solo con le distribuzioni di opuscoli informativi o incontri web come quelli che sin dall’inizio del lockdown stanno venendo realizzati ogni due settimane, ma riportando alcune informazioni utili per sfatare il mito della droga. 

Ecco alcuni dati dall’Analisi nella Relazione 2020 della direzione centrale per i Servizi antidroga

La marijuana resta la sostanza stupefacente maggiormente consumata in Italia. Lo conferma la Relazione annuale diffusa dalla direzione centrale per i Servizi antidroga (Dcsa).

I consumatori di cannabis appartengono al 25,3% alla fascia di età compresa tra i 20 e i 24 anni, il 19,92% a quella maggiore ai 40 anni e il 16,80% a quella compresa tra i 25 e i 29 anni. I più giovani, i minorenni, rappresentano il 6,33% del totale. 

Le regioni nelle quali sono stati sequestrati i maggiori quantitativi di marijuana sono Puglia, Sicilia, Sardegna, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Toscana, Calabria e Abruzzo.

Fenomeno in ascesa è quello delle droghe sintetiche e Nuove Sostanze psicoattive (NPS), che sono per la maggior parte di origine sintetica; la loro struttura chimica di base è in continua modifica in laboratorio da parte di esperti affiliati delle organizzazioni criminali che, in tal modo, ne evitano l’inserimento nella tabella delle sostanze proibite.

I consumatori di droghe sintetiche appartengono per il 26,17% alla fascia di età maggiore ai 40 anni, il 17,62% a quella compresa tra i 30 e i 34 anni e il 16,58% a quella compresa tra i 25 e i 29 anni. I più giovani rappresentano il 3,89% del totale dei denunciati per queste sostanze a livello nazionale. 

Nella sola regione Veneto, come riportato dal sito Geoverdose.it, dal 1° Gennaio ad oggi ci son stati 19 decessi legati alla droga per l’uso di queste sostanze:  

Sostanze

Eroina:

11

(57,9 %)

Cocaina:

2

(10,5 %)

Non determinata:

2

(10,5 %)

Farmaci:

1

(5,3 %)

Mix di droghe e farmaci:

1

(5,3 %)

Cocktail droghe + alcol:

1

(5,3 %)

Party'n'play:

1

(5,3 %)

 

 

 

In Italia sempre nello stesso periodo son stati registrati 111 decessi e le tipologie di droga son le stesse. 

Perché nonostante le evidenze le persone continuano ad assumere droga?

Forse perché non sanno veramente a cosa vanno in contro, oppure perché uno pensa sempre che a lui non succederà MAI!

Ecco una testimonianza di chi può ancora raccontarla:

“Ho iniziato con la marijuana, poi con le pillole (ecstasy) e gli acidi, facendo miscugli con ogni tipo di droga, prendendone anche dosi esagerate per avere effetti più duraturi. Una sera ho avuto una brutta esperienza, un trip… Pregavo e piangevo affinché questa sensazione sparisse, sentivo voci nella mia testa, avevo dei tremiti e per sei mesi non sono potuto uscire di casa. Pensavo che tutti mi stessero guardando. Non riuscivo a camminare nei luoghi pubblici. Gente! Non riuscivo nemmeno a guidare.

“Mi sono ritrovato a non avere più una casa e stare per la strada, a vivere e dormire su un cartone, fare l’elemosina e trovare modi per procurarmi da mangiare.” – Ben

“Le Droghe sono l’elemento più distruttivo della società,” osservò l’umanitario L. Ron Hubbard nelle sue ricerche iniziate sin dagli anni 70’. Oggi ne stiamo pagando le conseguenze, e domani cosa succederà se non cambia la cultura della droga?

A tal proposito, se sei un appassionato di moto, vespe o qualsiasi mezzo a due ruote…  ti inviamo ad accogliere con noi il 1° Motogiro d’Italia No alla droga che arriverà a Padova tra 15 giorni: domenica 5 settembre 2021!

Siamo a tua disposizione per rispondere a qualsiasi domanda!

Puoi contattarci a mondoliberodalladrogaitalia@gmail.com o telefonare al 393 3332499 

www.noalladroga.it

cocaina | marijuana | ecstasy | Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mondo Libero dalla Droga a Cascina


26 giugno 2020 - Giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga


L’istruzione per porre fine alla droga.


I Ministri Volontari di Scientology ad Haiti: aiuto a più di 284.000 persone


Creare specialisti della prevenzione alla droga


Doppia celebrazione per Roma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sradicare la droga nella società colmando il vuoto con informazioni vere

Sradicare la droga nella società  colmando il vuoto con informazioni vere
DROGA - se ne parla tutti i giorni, è diventata ormai la piaga sociale che oltre ai crimini, incidenti, furti nelle case DROGA - se ne parla tutti i giorni, è diventata ormai la piaga sociale che oltre ai crimini, incidenti, furti nelle case, prostituzione, morte, ecc.... porta alla devastazione di un intera generazione e di un intera società.                           (continua)

A Macerata ritornano i volontari di Uniti per i diritti umani per far conoscere la Dichiarazione Universale dei diritti umani: per creare il presupposto che vengano rispettati.

A Macerata ritornano i volontari di Uniti per i diritti umani per far conoscere la Dichiarazione Universale dei diritti umani: per creare il presupposto che vengano rispettati.
ggi più che mai i diritti umani devono essere resi una realtà, come sosteneva l'umanitario L. Ron Hubbard, non un sogno idealistico. Farli conoscere per farli rispettare. Oggi più che mai i diritti umani devono essere resi una realtà, come sosteneva l'umanitario L. Ron Hubbard, non un sogno idealistico. Durante il fine settimana, d i volontari di 'UNITI PER I DIRITTI UMANI' nel centro di Macerata hanno distribuito centinaia di copie dell'opuscolo informativo: 'CHE COSA SONO I DIRITTI UMANI'.L'iniziativa intende creare un'a (continua)

Tour informativo all’interno dei fondamenti di Scientology

La vita ci sta mettendo veramente alla prova ed è sempre più difficile trovare le risposte, …. sei curioso? La vita ci sta mettendo veramente alla prova ed è sempre più difficile trovare le risposte, …. sei curioso? I materiali di Scientology contengono la maggior quantità di conoscenza sulla mente, lo spirito e la vita che sia mai stata raccolta. Con oltre un centinaio di libri e pubblicazioni, migliaia di saggi e articoli e oltre 3.000 conferenze registrate, il lavoro di L. Ron Hubbard, abbr (continua)

Proteggi e migliora il tuo ambiente: un precetto tratto della via della felicità, distribuita in occasione della giornata mondiale dell’Habitat a Senigallia

Proteggi e migliora il tuo ambiente: un precetto tratto della via della felicità, distribuita in occasione della giornata mondiale dell’Habitat a Senigallia
L’ambiente è diventato un vero problema per la nostra vita, ma ognuno può fare qualcosa per invertire la rotta con provvedimenti che migliorino il proprio habitat. L’ambiente è diventato un vero problema per la nostra vita, ma ognuno può fare qualcosa per invertire la rotta con provvedimenti che migliorino il proprio habitat. In occasione della giornata mondiale dell'Habitat indetta dall'ONU il 4 ottobre, i volontari de La via della felicità  erano presenti per le vie del centro di Senigallia, omaggiando  con il DVD de La via de (continua)

Diritti Umani a Città della Pieve

Diritti Umani a Città della Pieve
Sabato scorso, in occasione del mercato pubblico, i volontari di 'UNITI PER I DIRITTI UMANI' hanno raggiunto la cittadina umbra Città della Pieve - una cittadina medievale strepitosa, immersa in una campagna incontaminata, riconosciuta per la produzione dello zafferano Sabato scorso, in occasione del mercato pubblico, i volontari di 'UNITI PER I DIRITTI UMANI' hanno raggiunto la cittadina umbra Città della Pieve - una cittadina medievale strepitosa, immersa in unacampagna incontaminata, riconosciuta per la produzione dello zafferano - distribuendo centinaia di copie dell'opuscolo 'Che cosa sono i Diritti Umani'.La cittadina Umbra ancora scossa dalla tragica (continua)