Home > News > Una scelta in controtendenza…

Una scelta in controtendenza…

scritto da: Nico1972 | segnala un abuso

Una scelta in controtendenza…


Un po’ emozionato e con le mani tremanti, inauguro questo spazio, del nostro sito che, giorno dopo giorno, cresce sempre di più, assumendo una propria identità e forgiandosi sempre più in maniera minuziosa, anche e soprattutto grazie ai redattori (Veronica Iannone, Fabrizio Artale, Andrea Napoli, Gaetano Martorana e Valentina Li Puma), i quali hanno creduto sin dal primo momento al progetto di due folli come me e Nicola Scardina.

Grazie all’amica e ad una donna sicuramente per me molto importante. Sì, parlo proprio di te, cara Marianna La Barbera, mi hai dato e continui a darmi, con la tua consueta eleganza e professionalità, un contributo fondamentale per la nascita e il potenziamento di questa nostra creatura. Ma, soprattutto grazie a voi, lettori ed amici, che continuate a sostenerci con le vostre letture, diventando quotidianamente sempre più numerosi. Grazie anche tutti coloro i quali diventeranno nostri redattori, lettori o partner commerciali.

Andiamo a noi…

Ma adesso, dopo questa premessa (spero che non vi siate già addormentati), passiamo al nocciolo della questione.

Da sempre sono e per sempre credo che sarò un convinto garantista. Per me, non solo, tutti sono innocenti fino a prova contraria, ma, inoltre, nessuno è ritenuto, almeno completamente, colpevole fino al terzo grado di giudizio (ricordiamoci che anche una sentenza può essere ribaltata).

Per questo motivo, ospiteremo le opinioni e gli scritti di chi il carcere l’ha vissuto sulla propria pelle. Le sentenze (che o si rispettano o si impugnano) si facciano nelle aule di tribunale. Proprio di questo argomento ho parlato diverse volte, una fra tutte (proprio dopo qualche giorno dalla pubblicazione delle immagini riguardanti i fattacci avvenuti tra le mura del carcere di Santa Maria Capua Vetere in Campania)  nello spazio offertomi attraverso una diretta live su Instagram (e poi da noi caricato su YouTube) dall’amica CarmelaCorso dell’associazione di promozione sociale ‘TACUS Arte Integrazione Cultura‘. Grazie Carmela! (IL VIDEO) .

Noi difendiamo umilmente la libertà ma soprattutto la dignità, di tutti. Nessuna corrente alterna ci trasporti oltre le nostre competenze e i nostri confini. Buona lettura con noi (se volete)!

Gabriele Giovanni Vernengo


Fonte notizia: https://www.newsicily.it/una-scelta-in-controtendenza-leditoriale/


diritti dei detenuti | Tacus Arte Integrazione Cultura | newsicily |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“L’OMBRA DEL PASSATO”, IL NUOVO ROMANZO DELLO SCRITTORE STEFANO SCIACCA


SUCCESSO DELL'APPRENDISTATO FINANZIATO IN CAMPANIA


Come organizzare un matrimonio


Il futuro dell’abitare sostenibile nel settore delle costruzioni in legno: il caso MyDATEC


Appartamenti in brianza zona per acquistare casa


60 anni di TEAM 7, 60 anni di passione per il legno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

WeVoz: nuovo social network ideato da una Startup Siciliana, basato sui messaggi vocali

WeVoz: nuovo social network ideato da una Startup Siciliana, basato sui messaggi vocali
Un nuovo social network interamente basato sui messaggi vocali: si tratta di “WeVoz”; a lanciarlo è stata la startup siciliana omonima, con sede a Termini Imerese.WeVoz è un servizio gratuito di social networking, accessibile da una piattaforma on line, che arricchisce l’efficacia della scrittura di testi con la comodità offerta dall’audio per offrire agli utenti un’esperienza interattiv (continua)

Startup: La Sicilia è tra le regioni più innovative in Italia

Startup: La Sicilia è tra le regioni più innovative in Italia
Sono 12 le startup siciliane finanziate da Invitalia che hanno ricevuto i fondi Smart&StartLe startup siciliane si distinguono con successo nel campo dell’innovazione tecnologica: sono ben 12, infatti, le imprese costituite in Sicilia che sono state finanziate nel 2021 da Smart&start Italia, il programma di incentivi di Invitalia, che sostiene la nascita e la crescita delle startup in (continua)

Il Business Model Canvas – La Struttura dei Costi

Il Business Model Canvas – La Struttura dei Costi
L’analisi dettagliata sul Business Model Canvas volge al termine con la pubblicazione del presente articolo, dedicato alla Struttura dei Costi.Nel blocco della Struttura dei Costi vanno inserite tutte le voci relative ai costi che la propria azienda dovrà, necessariamente, sostenere, affinché il proprio modello di business, sia funzionante.La creazione, e la distribuzione di valore, assieme a (continua)

Città climaticamente neutre: un’opportunità per la Sicilia

Città climaticamente neutre: un’opportunità per la Sicilia
Conferenza a Palermo, il 18 gennaio all’Assessorato Regionale dell’EconomiaSi svolgerà a Palermo, il 18 gennaio, dalle 11.00 alle 13.00, presso la Sala “Marzio Tricoli”, dell’Assessorato Regionale dell’Economia, la conferenza dal titolo: “Città climaticamente neutre: un’opportunità per la Sicilia”, manifestazione inserita nella serie di iniziative a cura della Commissione Europea, per sensibi (continua)

Il Business Model Canvas – I Partner Chiave

Il Business Model Canvas – I Partner Chiave
Continua la serie di speciali di NewSicily, dedicata all’analisi del Business Model Canvas, lo strumento di Business Design più conosciuto ed utilizzato; questa volta ci occuperemo del blocco n. 8: I Partner Chiave.Il blocco dei Partner Chiave, nel Business Model Canvas, ha la funzione di definire la rete di fornitori, ed i partner necessari al funzionamento del modello di business che è stato ind (continua)