Home > Altro > In prima assoluta il concerto pop sinfonico “Roby Facchinetti Symphony” con arrangiamenti e direzione d’orchestra del Maestro Diego Basso

In prima assoluta il concerto pop sinfonico “Roby Facchinetti Symphony” con arrangiamenti e direzione d’orchestra del Maestro Diego Basso

scritto da: Giuseppebettiol | segnala un abuso

In prima assoluta il concerto pop sinfonico “Roby Facchinetti Symphony” con arrangiamenti e direzione d’orchestra del Maestro Diego Basso

Venerdì 27 agosto le mura medievali di Castelfranco Veneto diventeranno la suggestiva scenografia della prima assoluta del concerto pop sinfonico di “Roby Facchinetti Symphony”. I brani del compositore, cantante e tastierista dei Pooh verranno eseguiti in un inedito arrangiamento sinfonico del Maestro Diego Basso.


Riportare le melodie e le armonie alla loro essenza originaria per farle rinascere in un’inedita veste sinfonica. Questa è stata l’idea che ha guidato il Direttore d’Orchestra Diego Basso e il compositore e tastierista Roby Facchinetti nel dare vita al progetto “Roby Facchinetti Symphony” che il pubblico potrà ascoltare in prima assoluta in versione integrale nel concerto di venerdì 27 agosto alle 21.00 sotto le mura medievali che si affacciano su Piazza Giorgione a Castelfranco Veneto (TV).

Roby Facchinetti eseguirà dal vivo, insieme agli oltre cento artisti, tra i musicisti dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, i vocalist Sonia Fontana, Barbara Lorenzato, Giuseppe Lopizzo, Matteo Simioni e il Coro Pop Art Voice Academy, i brani che lo hanno reso celebre con i Pooh e come  solista, in tutto il mondo, arrangiati in versione sinfonica dal Maestro Basso.

«Ho voluto riportare alle purezza originaria le straordinarie partiture di Roby Facchinetti, – racconta il Maestro Bassoriscoprendone l’essenza, spogliandole di tutta la componente elettrica e percussiva moderna per esaltarne le melodie e le armonie originarie, riportandole a casa, potremmo dire, e trasformarle in un momento di sinfonia pura. Riallacciandosi alla tradizione operistica classica, il concerto si aprirà con un’Overture che porterà il pubblico all’interno di questo nuovo mondo sifonico. Su questa nuova tessitura orchestrale si inseriranno poi la voce di Roby Facchinetti e il suo pianoforte, che, insieme all’arpa, costituiranno gli unici strumenti armonici presenti».

Il pubblico avrà dunque occasione di ascoltare, in questa versione inedita, brani entrati nella storia della musica italiana, quali “Uomini Soli” “Pierre” “Noi due nel mondo e nell’anima” “La Donna del mio amico” “Chi fermerà la musica” “Pensiero” “Ci penserò domani” “Un mondo che non c’è” “Poeta” “Parsifal”, “Rinascerò, rinascerai”.

Per il Maestro Basso e Roby Facchinetti la scelta di portare per la prima volta il concerto al pubblico di Castelfranco Veneto assume una dimensione emotiva particolare. Proprio sotto le mura della Città del Giorgione si esibirono l’ultimo giorno del lockdown a giugno 2020, portando sul palco per la prima volta “Rinascerò, rinascerai”, brano composto da Facchinetti con testi di Stefano D’Orazio, e “Pierre”, eseguiti insieme alla Grande Orchestra, sempre nell’arrangiamento sinfonico curato dal Maestro Basso.

Evento promosso dal Comune di Castelfranco Veneto con il patrocinio della Regione del Veneto

Main partner Zurich. Partner tecnico Hollywood Service. Produzione AVA Sound Live Music


Fonte notizia: https://www.diegobasso.com/


Diego Basso | Roby Facchinetti | concerto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sold out e applausi a scena aperta per AVA Live 2021 al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto


Stienta per una notte “capitale del pop” con il Maestro Diego Basso


All'Auditorium della Conciliazione: "HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE"


Young Pop Rock Music Award: nasce la borsa di studio dedicata a Stefano D’Orazio


Autunno Musicale, rassegna itinerante di musica classica che vede la direzione artistica del Maestro Cascio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In Veneto si torna al Cinema con tre euro

In Veneto si torna al Cinema con tre euro
Tutti i martedì del mese di ottobre e novembre in Veneto, recandosi nelle sale cinematografiche aderenti, si potrà fruire di opere d’autore, spesso alternative ai grandi circuiti commerciali, al costo ridotto di soli tre euro. Le proiezioni, inoltre, saranno accompagnate dal commento di un esperto. Riportare il pubblico nelle sale cinematografiche con opere di qualità e riaffermare il ruolo delle sale di spettacolo come presidi culturali sul territorio, in particolare quello veneto. Sono questi gli obbiettivi ambiziosi che si pone l’edizione 2021 de “La Regione del Veneto per il cinema di qualità - La Regione ti porta al cinema con tre euro - I martedì al cinema”, progetto pluriennale d (continua)

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest
Da mercoledì 29 settembre a sabato 2 ottobre il Festival LGBT+ festeggia l’arrivo dell’autunno proponendo al Parco delle Mura di Padova quattro giorni di appuntamenti con birre e specialità bavaresi, cucina, ospiti e tanta musica in collaborazione con Beardoc, punto di riferimento della community ursina. Sabato sera party finale di chiusura della XIV edizione con tutta l’animazione. Con l’arrivo dell’autunno, oltre all’estate giunge a conclusione anche la XIV edizione del Pride Village, il Festival LGBT+ più grande d’Italia, dopo aver regalato al proprio pubblico quattro mesi “sotto le mura” a base di dinner show, radio ed incontri ad ingresso gratuito.Per festeggiare l’ultima settimana, la kermesse patavina ha unito le forze con Beardoc, punto di riferimento della comuni (continua)

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village
Venerdì 24 settembre ospite del Festival LGBT+ Padovano sarà Luca Trapanese, papà di Alba, e primo caso in Italia di genitore single ad aver adottato una bambina down. Sabato 25 settembre spazio alla comicità di Paolo Camilli con il talk&show “… a pezzi!”. Domenica 26 alle 18.00 il Pride village ospiterà inoltre “Dalla forma alla parola con il Viet Tai Chi”, evento di musica, forme, arte, teatro e parole, organizzato dall’Associazione Neuro Giardinieri. Si preannuncia un fine settimana di quelli da non perdere quello che inizierà venerdì 24 settembre al Pride Village, il festival LGBT+ in corso al Parco delle Mura di Padova. Aperto tutta la settimana, dalla colazione al dopo cena, il Village ha regalato ai padovani da giugno in poi, dinner show, radio ed incontri, ad ingresso gratuito, per ritrovare il piacere di stare insieme nel verde.Ad a (continua)

A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra “Leggi, sogna, viaggia con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi

 A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra  “Leggi, sogna, viaggia  con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi
Apre sabato 18 settembre a Vicenza a Palazzo Cordellina (ore 18) la mostra “Leggi sogna, viaggia con Agata allegra Mucci”, della scrittrice e artista vicentina Maria Pia Morelli in arte “Zapi”. La mostra è organizzata in collaborazione in collaborazione con Biblioteca Bertoliana e Comune di Vicenza Dai dieci libri illustrati di fiabe per ragazze e ragazzi della collana Agata allegra Mucci, in italiano e in inglese, è nata la mostra itinerante che ha già aperto a Bassano del Grappa, Cittadella, Bari, Cortina  e ora fa tappa a Vicenza, dove resterà allestita fino al 17 ottobre, in collaborazione con la Biblioteca Bertoliana e il Comune di Vicenza. L’evento è organizzato grazie a (continua)

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto
Dal 20 settembre al 22 ottobre torna l’appuntamento con “Le Giornate della Mostra. I film della settimana internazionale della critica” in Veneto, nelle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige, nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. I film della Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela della Mostra del Cinema di Venezia, che dal 1984 ha selezionato opere prime di registi emergenti poi affermatisi nel panorama cinematografico internazionale, escono dalle sale cinematografiche della Biennale appena conclusa, per portare la loro poetica, il loro fascino e la loro carica innovativa nelle sale cine (continua)