Home > Altro > Mercato azionario tedesco, si avvicina la svolta: listino principale a 40 titoli

Mercato azionario tedesco, si avvicina la svolta: listino principale a 40 titoli

scritto da: Elleny | segnala un abuso

Deutsche Boerse dovrebbe annunciare i nuovi entranti nell'indice blue-chip venerdì, mentre la variazione diventerà pienamente operativa a partire dal 20 settembre


Si avvicina sempre di più il momento della svolta epocale per il mercato azionario tedesco. L'indice principale, il DAX, infatti passerà dagli attuali 30 membri a 40. Questo renderà più “vivace” l'indice stesso, oltre a portare uan ventata di aria nuova sul listino. 

Cosa succederà al mercato azionario tedesco

mercato azionario germania daxIl cambiamento è stato innescato dallo scandalo contabile Wirecard, che ha indotto Deutsche Boerse a rafforzare i criteri per l'inclusione nell'indice e contemporaneamente rivederlo in maniera profonda.
Un altro motivo è dare più aria al mercato, visto che in questo momento il listino è dominato dal settore automobilistico. su tutti sicca il peso massimo del Dax Volkswagen. L'allargamento invece dovrebbe garantire una "miscela migliore”.

Nuovi requisiti per le aziende

Per aderire al listino principale del mercato azionario, le aziende devono avere guadagni positivi prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento (EBITDA) per gli ultimi due esercizi finanziari. Inoltre dal marzo scorso, tutte le società di qualsiasi indice del mercato azionario tedesco, devono pubblicare relazioni finanziarie annuali certificate e dichiarazioni trimestrali. Dopo un periodo di preavviso di 30 giorni, il mancato rispetto comporta l'immediata esclusione dall'indice.
Infine devono anche conformarsi alle raccomandazioni del Codice di governo societario tedesco, che richiedono la formazione di un comitato di audit nel consiglio di sorveglianza.

Cambia anche l'indice medio

Sulla scelta di allargare il listino principale pesa anche la forte crescita di alcuni asset che attualmente fanno parte di quello medio, ossia MDax.
Quest'ultimo si ridurrà dagli attuali 60 membri a 50. Non sono previste modifiche nel listino a piccola capitalizzazione del mercato azionario (SDax), che rimane invariato con 70 titoli. Su molti di essi si può già investire grazie alle Consob piattaforme trading.

Deutsche Boerse raddoppierà inoltre la procedura di revisione della composizione degli indici. La prima verrà fatta nel mese di marzo, la seeconda a settembre. In precedenza, la revisione si svolgeva soltanto una volta all'anno a settembre.

I candidati alla promozione

L'operatore di cambio tedesco Deutsche Boerse dovrebbe annunciare i nuovi entranti nell'indice blue-chip venerdì, come parte della più grande revisione dell'indice di sempre. La variazione diventerà pienamente operativa a partire dal 20 settembre.

Secondo gli analisti ci sono diversi candidati per la promozione. Il nome più scontato è quello di Airbus, il produttore di aerei franco-tedesco. Vanta infatti un peso di mercato di circa 90 miliardi di euro, che gli consentirà di essere sin dall'inizio uno dei pesi massimi del DAX.
Ma tra i candidati ci sono anche il rivenditore online di moda Zalando, il produttore di fragranze e fragranze Symrise, il gruppo di tecnologia medica Siemens Healthineers, il produttore di auto di lusso Porsche Holdings, il fornitore di scatole da cucina Hellofresh e il rivenditore di prodotti chimici Brenntag.

borsa | dax volkswagen | consob trading |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IMIT Control System. Nuovo Catalogo Listino 2021


Azionario: nuovo rally o sell-off? Ecco come gli esperti si dividono sul tema


Azionario, il settore dell'healthcare potrebbe essere ancora tra i vincitori


Zia Maria’s VIX Portfolio: se crolla il mercato questo vola


FINALMENTE UNA NEWSLETTER DAVVERO IRRIVERENTE !


Cani grandi? La soluzione anche per i pastori tedeschi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mercato valutario, il dollaro comincia la settimana con il piede giusto

Comincia in modo blando ma in risalita, la settimana del dollaro USD. Il biglietto verde si è ripreso subito dal calo avuto nelle prime ore di negoziazioni, poi ha invertito la rotta. Ma cosa succede sul mercato valutario?Il dollaro sul mercato valutarioPer comprendere l'andamento del dollaro sul mercato valutario, occorre fare un passo indietro. Venerdì scorso durante una tavola rotonda, ha (continua)

Prezzo del caffé, diversi fattori lo stanno spingendo sempre più in alto

I problemi produttivi e quelli della catena di approvvigionamento hanno colpito quasi tutti i settori produttivi. Non solo energia e metalli, ma anche il mondo del caffé, dove i prezzi sono in netta crescita e si avviano a raggiungere massimi pluriennali.Come si sta muovendo il prezzo del cafféI futures sul caffè Arabica hanno infatti esteso i guadagni a oltre $ 2,1 per libbra, avvicinandosi al ma (continua)

Mercati finanziari, in settimana rapporto sui nonfarm payroll e vertice OPEC+

I mercati finanziari guarderanno con attenzione soprattutto a due avvenimenti questa settimana. In ordine cronologico sono il vertice OPEC+ sul petrolio, e il rapporto sui nonfarm payroll negli USA. Ma in mezzo ci sono anche i meeting della Banca centrale d'Australia e quella neozelandese.Gli eventi clou per i mercati finanziariPartiamo dal petrolio. L'OPEC e i suoi alleati si incontreranno lunedì (continua)

Banca del Giappone senza sorprese: tassi fermi in terriotrio negativo

Con un voto favorevole di 8 membri contro 1 contrario, la Banca del Giappone ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento a -0,1%, dove si trova dal 2016. La BoJ ha inoltre lasciato immutato il target di rendimento dei titoli di stato a 10 anni intorno allo 0%. La banca centrale ha anche affermato che inizierà a erogare prestiti per il cambiamento climatico a dicembre.Il meeting del (continua)

Banche centrali e riserve auree, gli Usa battono tutti ma l'Italia è terza

L'oro è da sempre un metallo importante non solo per i consumatori e gli investitori al dettaglio, ma anche per le banche centrali. I caveau sono pieni di riserve auree (per lo più in lingotti), che rappresentano una garanzia di rimborso per i depositanti, i detentori di banconote e gli operatori commerciali. Ma il ruolo di tali riserve è importane anche al fine di supportare il valore della valut (continua)