Home > Libri > Giuseppe Scaglione presenta il giallo “L’ultima notte”

Giuseppe Scaglione presenta il giallo “L’ultima notte”

scritto da: DiffondiLibro | segnala un abuso

È la settimana di Ferragosto quando in una spiaggia cittadina Antonella trova il cadavere di un uomo. Viene incaricato del caso il commissario Andrea Lamparelli, appena ritornato nella sua città natale, trasferito dalla Questura di Torino. La Bari con cui Andrea dovrà fare i conti non è più quella in cui è cresciuto. In vent’anni molte cose sono cambiate, la città che si rispecchia nel lungomare, trapunto delle luci dei lampioni e delle barche, sembra avere un nucleo di tenebra che si insinua nel sottosuolo e serpeggiando rivendica la pretesa di far sentire la sua voce.


Giuseppe Scaglione

“L’ultima notte”


Casa Editrice: Les Flâneurs Edizioni

Collana: Maigret

Genere: Giallo

Pagine: 200

Prezzo: 15,00 €

 

«Mentre i soliti nomi si crogiolavano nei privilegi, ignari o peggio indifferenti, aumentava l’appetito dei boss e il potere criminale creava anche a Bari il mondo di mezzo, torbido intreccio tra affari e malaffare dove corruttele e contiguità, prima appannaggio dei faccendieri in giacca e cravatta, dilagavano sottotraccia rosicchiando appalti, favori, clientele».

 

“L’ultima notte” di Giuseppe Scaglione è un appassionante giallo in cui si racconta una storia incentrata sul mondo infame dell’usura - «la iena famelica che strazia la gente in ginocchio» - e su quello, ancora più ignobile, della pedofilia e della prostituzione minorile. Il protagonista dell’opera è il commissario capo Andrea Lamparelli che, dopo venticinque anni, torna ad abitare nella sua città d’origine, Bari. Un uomo affascinante, estremamente competente nel suo lavoro, che sta combattendo con la sensazione di instabilità che si prova quando si cambia improvvisamente vita e città. Avvolto da «una sottile malinconia, un sentimento di rassegnata indulgenza», Andrea cerca di ambientarsi in un luogo che non sente completamente suo, ma che è comunque parte di lui.

Le strade di Andrea e di Antonella, la protagonista femminile dell’opera, si incrociano a causa di un uomo vittima di omicidio, il cui cadavere viene scoperto proprio dalla donna. Entrambi i personaggi sono reduci da relazioni che li hanno messi seriamente in crisi e che hanno fiaccato il loro spirito; sia Andrea che Antonella hanno dovuto dividere la persona che amavano con un terzo incomodo, e la paura di soffrire ancora li fa essere cauti e sulla difensiva. Andrea si occupa delle indagini per scoprire il colpevole dell’omicidio, e nel mentre si districa in appuntamenti con diverse donne, anche se Antonella è l’unica che gli ha davvero rapito il cuore; la vittima del delitto è Cesare De Biase, un avvocato con le mani immerse in affari poco puliti. Mentre compie interrogatori e sopralluoghi, Andrea si rende conto di trovarsi di fronte a un uomo pieno di ombre, sicuramente non un innocente - «Aveva visto molte persone uccise ma, nonostante la violenza subita, sembrava che la morte avesse restituito a quei volti la primigenia umanità. Come il riportare la vittima alla condizione di infantile innocenza. Non era così per Cesare De Biase. Privato della maschera che tutti indossano a uso del mondo, su quella faccia sopravviveva un sentore maligno, l’impronta originale di una oscura malvagità che doveva averlo animato da vivo». Aiutato dall’agente Basile e dall’ispettore Cascella, Andrea si butta anima e corpo in indagini serrate che svelano orribili verità: da un superficiale sospetto di gestione pilotata di aste giudiziarie in ambito immobiliare, si passa all’atroce consapevolezza di una realtà ben nascosta e molto più tragica, che mostrerà la doppia anima di una città stritolata dai tentacoli della malavita, dell’illegalità e dell’omertà.

 

SINOSSI DELL’OPERA

È la settimana di Ferragosto quando in una spiaggia cittadina Antonella trova il cadavere di un uomo. Brizzolato, curato nel vestire, ha un piccolo foro di proiettile in testa e un rivolo sottile di sangue gli macchia il colletto della camicia. Viene incaricato del caso il commissario Andrea Lamparelli, appena ritornato nella sua città natale, trasferito dalla Questura di Torino. La Bari con cui Andrea dovrà fare i conti non è più quella in cui è cresciuto. In vent’anni molte cose sono cambiate, la città che si rispecchia nel lungomare, trapunto delle luci dei lampioni e delle barche, sembra avere un nucleo di tenebra che si insinua nel sottosuolo e serpeggiando rivendica la pretesa di far sentire la sua voce. Ma anche Andrea ha dentro di sé demoni nascosti con cui misurarsi: i suoi dubbi, le sue incertezze. Combattere il male che corrode la città sarà forse proprio la soluzione per ritornare davvero a casa.

 

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Giuseppe Scaglione, barese, ha scritto recensioni d’arte per varie testate, generaliste e specializzate. Ha curato mostre e altri eventi. Dal 2016 ha un proprio blog, Correlazioni – Arte & cultura, dove scrive recensioni d’arte, poesia e narrativa. Nel 2017 ha pubblicato il noir “La figlia” e nel 2019 il romanzo di formazione “La verità del mare”. Ha partecipato con un proprio racconto all’antologia “Oltre il vetro” nel 2020 e nel 2021 all’antologia “C’era una nota in Puglia”. Pubblica per Les Flâneurs Edizioni nel 2021 il romanzo giallo “L’ultima notte”.

 

 

Contatti

https://www.facebook.com/giuseppe.scaglione.129

https://www.instagram.com/grscaglione/

https://www.lesflaneursedizioni.it/

https://it-it.facebook.com/lesflaneursedizioni/

Link di vendita online

https://www.lesflaneursedizioni.it/product/lultima-notte/

https://www.amazon.it/Lultima-notte-Giuseppe-Scaglione/dp/B097VX15CZ/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=

 

 

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/

Mail: info@diffondilibro.it

Cell. Lisa Di Giovanni 3497565981

 

L’ultima notte | Giuseppe Scaglione | giallo | Les Flâneurs Edizioni | usura | violenza sui minori | scrittore | libri | pedopornografia | prostituzione minorile | Bari | omicidio | indagini | aste pilotate | omertà | Diffondi Libro | Ufficio stampa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

È online la mostra pittorica “La forma del colore” di Monica Scaglione


Fulvio Scaglione ad Arezzo per raccontare il Medio Oriente


Festival Giallo Garda rende noti i selezionati per la finale del 9 e 10 ottobre 2021


“Aperitivo criminale”, l’ultimo giallo della scrittrice Anna Allocca


Le super offerte di agoda.com per il Songkran: il capodanno thailandese!


UN GIALLO CHE NON E’ ROMANZO E CHE MOSTRA IL VERO COLORE DI NAPOLI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”

Federico Galantini e Nikolai Tisci presentano l’opera “Vivi davvero”
Gli autori, che non sembrano aver paura di dire ciò che pensano, aiutano il lettore a riflettere su interrogativi quasi esistenziali e lo guidano incoraggiandolo a sviluppare un proprio pensiero e a sostenerlo, soprattutto se diverso da quello che coloro scrivono. Federico Galantini e Nikolai Tisci “Vivi davvero?” Questo saggio nasce dalla collaborazione tra due amici: Federico - lo Scrittore e Nikolai - il Saggio, che hanno deciso di registrare le loro interessanti conversazioni sull’essere umano e sulla società moderna per poi trascriverle. Un’opera ricca di riflessioni derivanti dalle loro esperienze dirette, dai loro ragionamenti e dai loro s (continua)

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”

Elena Pigozzi presenta il romanzo “L’ultima ricamatrice”
“L’ultima ricamatrice” ci ricorda l’importanza di preservare le nostre storie e il bisogno dell’uomo di raccontarle per poi consegnarle ai posteri. Un grande omaggio all’arte della narrativa, dell’intessere trame come tessuti preziosi e affidare a chi viene dopo l’insegnamento più grande: la vita è più forte di ogni dolore. Elena Pigozzi “L’ultima ricamatrice” Elena Pigozzi ci fa vivere cento anni di storia in un battito di ciglia, a volte vento leggero e luminoso, altre cupo e foriero di sventura. Tante vite si intrecciano in queste righe, tanti amori, ma soprattutto l'amore per la vita stessa e per un'arte millenaria che sono la vera eredità dell'ultima ricamatrice. Casa Editrice: PiemmeGenere: Narrat (continua)

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”

Stefano Antonini presenta “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito”
Un romanzo epistolare tratto da una storia vera, oggetto di laboratori nelle scuole di Bologna e dintorni, per educare all'affettività. Dopo aver perso la madre, un giovane docente di una scuola secondaria di Bologna decide di raccontare ai suoi studenti il segreto che la donna aveva conservato per anni: il suo primo, grande amore. Stefano Antonini “Segreto di madre. Parole nascoste di un amore infinito” Casa Editrice: Astro EdizioniCollana: Storie di vitaGenere: Narrativa contemporaneaPagine: 320Prezzo: 15,90 € «Chi narra si dona nella speranza di gettare un seme e, anche se ciò che riceve da ogni allievo non è mai quantificabile, quello che trattiene quando esce dalla sua classe ha, sempre e comunque, un va (continua)

Andrea Siniscalchi Montereale presenta “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction”

Andrea Siniscalchi Montereale presenta “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction”
In queste composizioni si può avvertire la rabbia, il delirio, il sarcasmo e il disincanto di un uomo che ha voluto mettere nero su bianco i suoi demoni per dominarli e per ritrovare il suo centro Andrea Siniscalchi Montereale “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction” Genere: Poesia contemporanea/Racconto poetico brevePagine: 224Codice ISBN: 9791220092548  «Dichiaro che gli avvenimenti e i personaggi descritti in questo libro non sono frutto della mia fantasia».  “Scene di vita quotidiana - Toxic Ediction” di Andrea Siniscalchi Montereale è un’originale racco (continua)

Luciano Natali presenta il romanzo “Io voglio vivere”

Luciano Natali presenta il romanzo “Io voglio vivere”
È un romanzo di crescita personale Io Voglio vivere di Luciano Natali. Un romanzo che ci accompagna dalla sua infanzia fino alla sua maturità, passando per la sua adolescenza e la sua giovinezza. Io voglio vivere di Luciano Natali Luciano Natali, cantautore pop e scrittore, torna in libreria con Io voglio vivere, un romanzo di crescita personale. Luca, dopo aver ricevuto in eredità dal nonno paterno la sua casa, darà una svolta alla sua giovane vita, scoprendo il vero significato dell'esistenza e più autentici valori. Genere: NarrativaCasa Editrice: Self Publishing (Piattafo (continua)