Home > Turismo e Vacanze > Natale in Vaticano: il presepe peruviano che mostrerà la ricchezza culturale del paese sudamericano

Natale in Vaticano: il presepe peruviano che mostrerà la ricchezza culturale del paese sudamericano

scritto da: GlobalTourist | segnala un abuso

Natale in Vaticano: il presepe peruviano che mostrerà la ricchezza culturale del paese sudamericano

A partire dal 15 dicembre e per tutte le festività di Natale 2021, l'artigianato e l’arte peruviani saranno le protagoniste in Piazza San Pietro


Il tradizionale presepe della comunità della regione Huancavelica di Chopcca, situata nel sud del Perù, sarà esposto in Piazza San Pietro a Città del Vaticano durante le prossime festività natalizie. A partire dal 15 dicembre, per 45 giorni, i devoti e i turisti di tutto il mondo assisteranno a questa rappresentazione senza precedenti che metterà il Perù in prima linea tra i fedeli.

Si tratta di una replica in scala reale del tipico presepe huancavelicano di Chopcca, composto da più di 30 pezzi meticolosamente realizzati da cinque artigiani esperti in iconografia huancavelicana, che diventerà l'attrazione centrale nel luogo simbolo della Chiesa Cattolica.

Il Presepe di Chopcca

Tutti i personaggi come la Vergine Maria, San Giuseppe, i Re Magi, lo stesso Gesù Bambino e i pastori, saranno fatti di maguey, modellati in gesso e ricoperti di tessuto, e decorati con gli abiti tipici della comunità Chopcca di Huancavelica. Nella rappresentazione saranno inclusi animali tipici della regione di Huancavelica, come lama, condor, alpaca, vigogne, pecore, viscacce, fenicotteri, oche andine, e sarà ricreato uno spaccato della natura e dell'architettura di Huancavelica, utilizzando materiali come la pietra cancanlla e l'ichu, elementi caratteristici della zona.

È stato lo stesso Stato Vaticano a scegliere di esporre in Piazza San Pietro il presepe della comunità di Chopcca come simbolo della cristianità per il Natale 2021, l’anno del Bicentenario dell'Indipendenza del Perù.

Questa iniziativa è realizzata grazie al lavoro coordinato e trasversale tra il Governo Regionale di Huancavelica, l'Ambasciata del Perù in Italia, l'Ambasciata del Perù presso la Santa Sede, il Ministero della Cultura, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero del Commercio Estero e del Turismo e PROMPERÚ.

Attraverso questa iniziativa, il Perù porta un messaggio di speranza e di unità in un contesto di crisi globale, con la speranza che presto ci siano le condizioni necessarie per tornare a viaggiare ed esplorare la ricchezza culturale, naturale e gastronomica che il Perù ha da offrire ai viaggiatori di tutto il mondo.

Sulla Comunità di Chopcca

È una comunità alto-andina di lingua quechua, composta da 16 centri abitati. Si trova nella regione di Huancavelica, a nord-ovest di Lima, tra 3.680 e 4.500 metri sul livello del mare e il 75% del suo paesaggio è costituito dalla Cordigliera delle Ande, con un paesaggio caratterizzato da colline, cime e pendii.

I Chopcca sono identificati da un insieme di tradizioni culturali contadine e da un intenso senso di appartenenza. Le loro tradizioni includono il lavoro agricolo e l’allevamento, l'artigianato tessile e l'abbigliamento, la musica e la narrazione orale. Nel 2014, la comunità Chopcca è stata dichiarata Patrimonio Culturale del Perù per la sua unicità, rappresentatività e importanza nella cultura andina.

 

Per visualizzare il video 3D della natività di Chopcca che verrà mostrato in Piazza San Pietro (Vaticano): https://www.facebook.com/watch/?v=144487130566633

Foto © Karina Mendoza/PROMPERÚ

peru | turismo | viaggi | vacanze | travel |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

-Brusciano: Fiaccolata per l’Immacolata Concezione. (Scritto da Antonio Castaldo)


Peru, feeds your soul! Festival del Cinema & della Cultura del Perù al MUDEC


#peruamilano, Settimana Peruviana Eataly fino al 30 Settembre


Presepe vivente di Cava Ispica 2015-2016, la magia del Natale nel Parco Archeologico


Teatro Arciliuto – Roma, lunedì 31 Ottobre 2016: si Vola in Perù con NOCHE CRIOLLA!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Perù sempre più green: 9 delle 100 migliori destinazioni sostenibili del mondo sono in Perù

Perù sempre più green: 9 delle 100 migliori destinazioni sostenibili del mondo sono in Perù
Nove destinazioni peruviane sono state incluse nella lista delle Top 100 Sustainable Destinations 2021 che premia le destinazioni turistiche più ecologiche e con il minor impatto possibile sull'ambiente e sulle comunità locali. Dopo il riconoscimento di Machupicchu come prima meraviglia del mondo moderno certificata Carbon Neutral, altre 9 destinazioni turistiche del Perù sono state riconosciute tra le più ecologiche del pianeta. Nove luoghi peruviani sono infatti stati inclusi nella lista delle 100 destinazioni più sostenibili al mondo secondo Green Destinations, organizzazione no-profit che opera per lo sviluppo (continua)

Perché scegliere l’isola di Aruba per tornare a viaggiare a lungo raggio

Perché scegliere l’isola di Aruba per tornare a viaggiare a lungo raggio
Vi raccontiamo qualcosa di più su Aruba, piccola isola dei Caraibi del Sud elencata tra i possibili corridoi turistici presi in considerazione dal Governo Italiano Tra le destinazioni elencate dal ministro del Turismo Garavaglia per l’apertura dei corridoi turistici che permetterebbero di avviare la ripresa del turismo outgoing a lungo raggio, viene menzionata anche Aruba, piccola isola conosciuta come la One Happy Island e meta turistica ideale per chi vuole andare ai Caraibi. Ma dove si trova Aruba e perché sceglierla per il primo viaggio a lungo ragg (continua)

Trova il tuo angolo di paradiso privato ai Caraibi

Trova il tuo angolo di paradiso privato ai Caraibi
Calette appartate, spiagge nascoste e pittoreschi ritiri in mezzo alla natura: svelati i migliori angoli di Aruba per ritrovare sé stessi L’Isola di Aruba viene solitamente scelta per le sue spiagge pluripremiate, per il suo clima ideale tutto l’anno e per la variegata offerta di attività, che permette di vivere una vacanza rilassante ma anche ricca di esperienze e cose da fare. Tuttavia, dopo un periodo così complicato per tutti, molti viaggiatori sono soprattutto alla ricerca di una connessione più profonda con la natura e co (continua)

Machupicchu è la prima attrazione turistica al mondo a emissioni zero

Machupicchu è la prima attrazione turistica al mondo a emissioni zero
Il Perù ospita la prima meraviglia del mondo moderno certificata come Carbon Neutral, offrendo a tutti i suoi visitatori un'esperienza climaticamente responsabile e coerente con le grandi sfide del settore turistico e del pianeta Dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 1983 e considerato una delle sette meraviglie del mondo moderno, Machupicchu è il sogno di molti viaggiatori. Questo magico Santuario Storico, testimonianza unica della civiltà Inca ed esempio di armonica interazione tra uomo e ambiente naturale, ha ottenuto la certificazione dalla Green Initiative come prima destinazione turistica al mondo a ze (continua)

Inaugurato il padiglione del Perù alla 17ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia

Inaugurato il padiglione del Perù alla 17ª Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia
È intervenuto l'architetto Felipe Ferrer, curatore della mostra rappresentante il Perù: “Playground: artefatti per interagire” Nell’ambito del vernissage organizzato dal Collettivo Curatori della 17esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, il padiglione peruviano è stato inaugurato lo scorso fine settimana con una cerimonia intima condotta dal creatore della mostra, l'architetto Felipe Ferrer. Il curatore della mostra "Playground: artefatti per interagire" ha dato il via a una breve di (continua)