Home > Cultura > Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto

scritto da: Giuseppebettiol | segnala un abuso

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto

Dal 20 settembre al 22 ottobre torna l’appuntamento con “Le Giornate della Mostra. I film della settimana internazionale della critica” in Veneto, nelle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige, nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.


I film della Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela della Mostra del Cinema di Venezia, che dal 1984 ha selezionato opere prime di registi emergenti poi affermatisi nel panorama cinematografico internazionale, escono dalle sale cinematografiche della Biennale appena conclusa, per portare la loro poetica, il loro fascino e la loro carica innovativa nelle sale cinematografiche del Veneto, delle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

Torna infatti anche per il 2021 l’appuntamento con “Le Giornate della Mostra. I film della settimana internazionale della critica”, iniziativa realizzata dalla Fice Tre Venezie In collaborazione con la Settimana Internazionale della Critica, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, Sncci Triveneto, l’Unione Interregionale Triveneta AGIS, con il contributo di Istituto Luce Cinecittà e con il contributo e il patrocinio della Provincia autonoma di Trento, della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, della Regione del Veneto e della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige.

Un’edizione particolarmente attesa dal pubblico e dagli esercenti, che giunge dopo un anno estremamente difficile per tutto il comparto cinematografico, il più colpito dalle misure che si sono rese necessarie per il contenimento della pandemia da COVID-19.

«Mai come quest’anno le proiezioni dei film provenienti dalla Settimana Internazionale della Critica, assumono una pluralità di significati molto profondi - dichiara Franco Oss Noser, Presidente dell’Unione Interregionale Triveneta AGIS -. Il Cinema deve ripartire, in quanto è uno delle espressioni dell’arte e della cultura a cui la nostra società non può e non potrà mai rinunciare. Il periodo appena trascorso ci impone inoltre di avviare una fondamentale riflessione rispetto alla necessità di un graduale ma inesorabile cambiamento nel ruolo delle sale cinematografiche, soprattutto di quelle di prossimità, che devono trasformarsi in presidi culturali e luoghi di aggregazione sociale»

Su questo processo di rinnovamento insiste anche Giuliana Fantoni, presidente della FICE delle Tre Venezie che sottolinea anche la necessità di riallacciare il rapporto con il pubblico che in questi anni ha perso l’abitudine alla sala cinematografica: «In questo periodo per i cinema si gioca una partita estremamente importante. Settembre è tradizionalmente un mese in cui si riallaccia il rapporto con il pubblico dopo la pausa estiva. In questo caso però, non si parla di mesi, ma addirittura di anni. Dobbiamo quindi fare tutto il possibile per stimolare le persone a rimettere nella loro agenda il cinema come luogo da tornare a frequentare con assiduità e non rimanere in una posizione di attesa sperando che la cosa avvenga naturalmente. Per questo è importante ringraziare in modo particolare la SIC dello sforzo che ha messo in campo per ampliare gli appuntamenti, arricchirli con le retrospettive, apprezzate anche da un pubblico non necessariamente composto da cinefili, e dalla presenza di registi e critici cinematografici presenti alle proiezioni. C’è tanto lavoro ancora da fare, dobbiamo sollecitare gli spettatori non solo a venire in sala, ma anche renderli consapevoli di quanto questa esperienza sia mancata loro».

In Veneto le sale coinvolte saranno Cinema Italia di Belluno (lunedì 20 settembre); il Multisala Edera di Treviso (lunedì 20 settembre e lunedì 4 ottobre) il Cinema Pindemonte di Verona (lunedì 27 settembre e lunedì 4 ottobre); il Multiastra di Padova (giovedì 30 settembre); e il Cinema Odeon di Vicenza (lunedì 4 ottobre).

Nella Provincia autonoma di Trento i film arriveranno al Multisala Astra (mercoledì 22 settembre e lunedì 11 ottobre) e al Multisala Modena (mercoledì 29 settembre e mercoledì 13 ottobre), mentre, nella Provincia autonoma di Bolzano al Multisala Capitol (lunedì 27 settembre, 4 e 11 ottobre).

Ricca la rappresentanza delle sale anche nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con il Multisala Visionario di Udine (martedì 21 e mercoledì 29 settembre); il Multisala Kinemax di Monfalcone (GO) (giovedì 30 settembre), il Multisala Kinemax di Gorizia (giovedì 7 ottobre); il Multisala Cinemazero di Pordenone (martedì 12 e 19 ottobre); e il Cinema Ariston di Trieste (venerdì 15 e 22 ottobre).

Tra le opere in cartellone non mancheranno “Zalava” di Arsalan Amiri (Iran), vincitore del Gran Premio Internazionale della Critica; “Eltörölni Franko” di Gábor Fabricius (Ungheria), Premio Circolo del Cinema di Verona assegnato al film più innovativo della selezione; “Eles Transportan a Morte/ They Carry Death” di Helena Girón e Samuel M. Delgado (Spagna, Colombia), Premio Mario Serandrei – Hotel Saturnia per il Miglior Contributo Tecnico. E i due eventi speciali di apertura e chiusura della Settimana della Critica: “Karmalink” di Jake Wachtel (Cambogia, USA) e “La dernière séance (The Last Chapter)” di Gianluca Matarrese.

La visione di ciascuna opera in cartellone sarà introdotta dai critici cinematografici appartenenti al Sncci Triveneto e arricchita dalla presenza dei registi in sala. Sarà inoltre preceduta dalla proiezione dei cortometraggi della sesta edizione di SIC@SIC (Short Italian Cinema@Settimana Internazionale della Critica) selezione competitiva dedicata ad autori italiani non ancora approdati al lungometraggio.

Tutte le proiezioni, che si terranno nei mesi di settembre e ottobre saranno ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. È consigliata la prenotazione.

L’elenco completo sarà disponibile sul sito www.agistriveneto.it e alla pagina Facebook @agis.trevenezie.

Per informazioni

Fice Tre Venezie

tel. 049 8753141

agis3ve@agistriveneto.it

www.agistriveneto.it


Fonte notizia: http://www.agistriveneto.it/


cinema | proiezioni | festival |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

In Veneto si torna al Cinema con tre euro


Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


L'Accademia Italiana veste le star


Al via "Venezia a Napoli" con anteprima “The other side of the wind” di Welles


LA WI-FI SUPERVELOCE CHE CAMBIA LO SHOPPING ALL'OUTLET


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In Veneto si torna al Cinema con tre euro

In Veneto si torna al Cinema con tre euro
Tutti i martedì del mese di ottobre e novembre in Veneto, recandosi nelle sale cinematografiche aderenti, si potrà fruire di opere d’autore, spesso alternative ai grandi circuiti commerciali, al costo ridotto di soli tre euro. Le proiezioni, inoltre, saranno accompagnate dal commento di un esperto. Riportare il pubblico nelle sale cinematografiche con opere di qualità e riaffermare il ruolo delle sale di spettacolo come presidi culturali sul territorio, in particolare quello veneto. Sono questi gli obbiettivi ambiziosi che si pone l’edizione 2021 de “La Regione del Veneto per il cinema di qualità - La Regione ti porta al cinema con tre euro - I martedì al cinema”, progetto pluriennale d (continua)

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest
Da mercoledì 29 settembre a sabato 2 ottobre il Festival LGBT+ festeggia l’arrivo dell’autunno proponendo al Parco delle Mura di Padova quattro giorni di appuntamenti con birre e specialità bavaresi, cucina, ospiti e tanta musica in collaborazione con Beardoc, punto di riferimento della community ursina. Sabato sera party finale di chiusura della XIV edizione con tutta l’animazione. Con l’arrivo dell’autunno, oltre all’estate giunge a conclusione anche la XIV edizione del Pride Village, il Festival LGBT+ più grande d’Italia, dopo aver regalato al proprio pubblico quattro mesi “sotto le mura” a base di dinner show, radio ed incontri ad ingresso gratuito.Per festeggiare l’ultima settimana, la kermesse patavina ha unito le forze con Beardoc, punto di riferimento della comuni (continua)

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village
Venerdì 24 settembre ospite del Festival LGBT+ Padovano sarà Luca Trapanese, papà di Alba, e primo caso in Italia di genitore single ad aver adottato una bambina down. Sabato 25 settembre spazio alla comicità di Paolo Camilli con il talk&show “… a pezzi!”. Domenica 26 alle 18.00 il Pride village ospiterà inoltre “Dalla forma alla parola con il Viet Tai Chi”, evento di musica, forme, arte, teatro e parole, organizzato dall’Associazione Neuro Giardinieri. Si preannuncia un fine settimana di quelli da non perdere quello che inizierà venerdì 24 settembre al Pride Village, il festival LGBT+ in corso al Parco delle Mura di Padova. Aperto tutta la settimana, dalla colazione al dopo cena, il Village ha regalato ai padovani da giugno in poi, dinner show, radio ed incontri, ad ingresso gratuito, per ritrovare il piacere di stare insieme nel verde.Ad a (continua)

A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra “Leggi, sogna, viaggia con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi

 A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra  “Leggi, sogna, viaggia  con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi
Apre sabato 18 settembre a Vicenza a Palazzo Cordellina (ore 18) la mostra “Leggi sogna, viaggia con Agata allegra Mucci”, della scrittrice e artista vicentina Maria Pia Morelli in arte “Zapi”. La mostra è organizzata in collaborazione in collaborazione con Biblioteca Bertoliana e Comune di Vicenza Dai dieci libri illustrati di fiabe per ragazze e ragazzi della collana Agata allegra Mucci, in italiano e in inglese, è nata la mostra itinerante che ha già aperto a Bassano del Grappa, Cittadella, Bari, Cortina  e ora fa tappa a Vicenza, dove resterà allestita fino al 17 ottobre, in collaborazione con la Biblioteca Bertoliana e il Comune di Vicenza. L’evento è organizzato grazie a (continua)

Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica di “Senza paura” (Piemme, 2021). Con l’autore interviene Selvaggia Lucarelli

Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica di “Senza paura” (Piemme, 2021). Con l’autore interviene Selvaggia Lucarelli
Martedì 14 settembre l'onorevole Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica del libro “Senza paura. La nostra battaglia contro l’odio”. Con l’autore interviene la giornalista Selvaggia Lucarelli Ha scelto il Pride Village, il festival LGBT+ più grande d’Italia di cui è fondatore, Alessandro Zan, per la prima presentazione pubblica di “Senza paura. La nostra battaglia contro l’odio” (Piemme, 2021).Martedì 14 settembre alle ore 19.00, il deputato e storico attivista per i diritti civili sarà al Parco delle Mura di Padova, insieme alla giornalista Selvaggia Lucarelli, per raccontare al (continua)