Home > Arte e restauro > A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra “Leggi, sogna, viaggia con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi

A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra “Leggi, sogna, viaggia con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi

scritto da: Giuseppebettiol | segnala un abuso

 A Palazzo Cordellina a Vicenza la mostra  “Leggi, sogna, viaggia  con Agata allegra Mucci” di Maria Pia Morelli in arte Zapi

Apre sabato 18 settembre a Vicenza a Palazzo Cordellina (ore 18) la mostra “Leggi sogna, viaggia con Agata allegra Mucci”, della scrittrice e artista vicentina Maria Pia Morelli in arte “Zapi”. La mostra è organizzata in collaborazione in collaborazione con Biblioteca Bertoliana e Comune di Vicenza


Dai dieci libri illustrati di fiabe per ragazze e ragazzi della collana Agata allegra Mucci, in italiano e in inglese, è nata la mostra itinerante che ha già aperto a Bassano del Grappa, Cittadella, Bari, Cortina  e ora fa tappa a Vicenza, dove resterà allestita fino al 17 ottobre, in collaborazione con la Biblioteca Bertoliana e il Comune di Vicenza.

L’evento è organizzato grazie all’organizzazione e alla sinergia con Simona Siotto assessora alla Cultura del Comune di Vicenza e di Chiara Visentin presidente della Biblioteca Bertoliana.

Quadri naif dal tratto sognante, pieni di colori e fantasia. Ambiente, sostenibilità, amore per gli animali, arte e paesaggio nelle opere di Maria Pia Morelli. 

Il progetto diventa un viaggio a tappe attraverso l’Italia, tra letteratura e mostre. La mostra aprirà poi a Lecce al Castello Carlo V in gennaio e Feltre, Como, Gallipoli, Bologna, Livigno, Roma.

Le tavole dipinte da Maria Pia Morelli per i libri Agata allegra (Linea Edizioni) escono dalle pagine di carta e diventano opere in tecnica mista (acquarello, pastello, china, tempera, colla) esposte in mostra.  

Protagonisti dei quadri i personaggi della collana Agata allegra, le avventure di due sorelline, Agata e Allegra, che è una bambina di origine cinese adottata dalla famiglia veneta Delle Peonie, e del loro cuginetto Mucci, insieme girano l’Italia e vanno anche all’estero con un gruppo di animali bizzarri. Attraverso il dinamismo e l’energia di Agata, di Allegra e di Mucci le storie parlano di bambine e bambini audaci, coraggiosi, curiosi di sperimentare, all’insegna dei buoni sentimenti e di un’energia positiva.

I temi al centro sono sempre amicizia, accoglienza, amore e rispetto per gli animali e l’ambiente. Valorizzazione di talenti e passioni, perché ogni bambina e ogni bambino diventi ciò che vuole, senza condizionamenti, E riscoperta del valore del tempo (lento) trascorso con nonni, zii e amici. Anche un messaggio di speranza per i bambini, le bambine e le famiglie, in questo momento di pandemia mondiale da Covid-19 e di lenta ripresa. 

Oltre alle mostre itineranti, due nuovi libri della collana sono appena usciti,uno dedicato al Tiepolo e l’altro ai gattini abbandonati.  Agata e la sorellina Allegra entrano nei quadri di Giambattista Tiepolo trasportate da una nuvoletta “magica”, grazie a un antico pennello del grande pittore, che si anima e le porta a vivere una fantastica avventura. Conosceranno così l’arte, le ville venete affrescate e le tante opere dell’artista. È la storia raccontata e illustrata nel volume “Agata allegra e il pennello di Giambattista Tiepolo” (Linea edizioni), pensato per le celebrazioni dei 250 anni dalla morte dell’artista. In contemporanea, la collana ideata e realizzata da Maria Pia Morelli pubblica anche un altro nuovo volume “Agata allegra e la missione Save the cats di Gregorio e Uma”, che sostiene il progetto del pilota bassanese, il rallysta Michele Piccolotto, per salvare i gatti abbandonati lungo il Brenta. In questa storia, le bambine protagoniste insieme alla loro banda di animaletti parlanti e a due cagnolini Uma (un pastore tedesco) e Montecristo (un bulldog) si trovano in missione per salvare i gattini abbandonati. Una parte del libro parla anche di rispetto dei diritti delle donne, contro violenza e stereotipi, per sensibilizzare i bambini e le bambine contro la violenza di genere.

I libri di Maria Pia Morelli sono piaciuti anche ai principini George e Charlotte di Cambridge. L’autrice ha spedito i libri della collana (che sono sia in italiano che in inglese) a William e Kate a Kensington Palace. E la principessa Kate Middleton ha risposto con varie lettere in cui ha ringraziato dei doni, dicendo che ai bimbi sono piaciuti molto.

Per informazioni: Maria Pia Morelli tel. 348 8060857

Mostra | illustrazione infanzia | Vicenza |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Pia Tuccitto “Stupida per te” è il terzo singolo estratto dall’album “Romantica io” della cantautrice rock bolognese


Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


PIA TUCCITTO: “COM’È BELLO IL MIO AMORE” è il secondo singolo estratto dall’album “ROMANTICA IO” della cantautrice rock bolognese, proposto in doppia versione italiana e spagnola


Un anno di colore


Pia Tuccitto “E…” l'autrice del brano di Vasco Rossi incide la versione originale di una delle più belle canzoni d’amore di sempre


PIA TUCCITTO “Perchè tutto muore” “Porque todo muere” il singolo della cantautrice rock bolognese apre lo spettacolo “ioelei” con Federica Lisi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In Veneto si torna al Cinema con tre euro

In Veneto si torna al Cinema con tre euro
Tutti i martedì del mese di ottobre e novembre in Veneto, recandosi nelle sale cinematografiche aderenti, si potrà fruire di opere d’autore, spesso alternative ai grandi circuiti commerciali, al costo ridotto di soli tre euro. Le proiezioni, inoltre, saranno accompagnate dal commento di un esperto. Riportare il pubblico nelle sale cinematografiche con opere di qualità e riaffermare il ruolo delle sale di spettacolo come presidi culturali sul territorio, in particolare quello veneto. Sono questi gli obbiettivi ambiziosi che si pone l’edizione 2021 de “La Regione del Veneto per il cinema di qualità - La Regione ti porta al cinema con tre euro - I martedì al cinema”, progetto pluriennale d (continua)

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest
Da mercoledì 29 settembre a sabato 2 ottobre il Festival LGBT+ festeggia l’arrivo dell’autunno proponendo al Parco delle Mura di Padova quattro giorni di appuntamenti con birre e specialità bavaresi, cucina, ospiti e tanta musica in collaborazione con Beardoc, punto di riferimento della community ursina. Sabato sera party finale di chiusura della XIV edizione con tutta l’animazione. Con l’arrivo dell’autunno, oltre all’estate giunge a conclusione anche la XIV edizione del Pride Village, il Festival LGBT+ più grande d’Italia, dopo aver regalato al proprio pubblico quattro mesi “sotto le mura” a base di dinner show, radio ed incontri ad ingresso gratuito.Per festeggiare l’ultima settimana, la kermesse patavina ha unito le forze con Beardoc, punto di riferimento della comuni (continua)

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village

Omogenitorialità e comicità nel fine settimana del Padova Pride Village
Venerdì 24 settembre ospite del Festival LGBT+ Padovano sarà Luca Trapanese, papà di Alba, e primo caso in Italia di genitore single ad aver adottato una bambina down. Sabato 25 settembre spazio alla comicità di Paolo Camilli con il talk&show “… a pezzi!”. Domenica 26 alle 18.00 il Pride village ospiterà inoltre “Dalla forma alla parola con il Viet Tai Chi”, evento di musica, forme, arte, teatro e parole, organizzato dall’Associazione Neuro Giardinieri. Si preannuncia un fine settimana di quelli da non perdere quello che inizierà venerdì 24 settembre al Pride Village, il festival LGBT+ in corso al Parco delle Mura di Padova. Aperto tutta la settimana, dalla colazione al dopo cena, il Village ha regalato ai padovani da giugno in poi, dinner show, radio ed incontri, ad ingresso gratuito, per ritrovare il piacere di stare insieme nel verde.Ad a (continua)

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto

Dalla Mostra del Cinema alle sale cinematografiche del Triveneto
Dal 20 settembre al 22 ottobre torna l’appuntamento con “Le Giornate della Mostra. I film della settimana internazionale della critica” in Veneto, nelle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige, nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. I film della Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela della Mostra del Cinema di Venezia, che dal 1984 ha selezionato opere prime di registi emergenti poi affermatisi nel panorama cinematografico internazionale, escono dalle sale cinematografiche della Biennale appena conclusa, per portare la loro poetica, il loro fascino e la loro carica innovativa nelle sale cine (continua)

Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica di “Senza paura” (Piemme, 2021). Con l’autore interviene Selvaggia Lucarelli

Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica di “Senza paura” (Piemme, 2021). Con l’autore interviene Selvaggia Lucarelli
Martedì 14 settembre l'onorevole Alessandro Zan al Pride Village di Padova per la prima presentazione pubblica del libro “Senza paura. La nostra battaglia contro l’odio”. Con l’autore interviene la giornalista Selvaggia Lucarelli Ha scelto il Pride Village, il festival LGBT+ più grande d’Italia di cui è fondatore, Alessandro Zan, per la prima presentazione pubblica di “Senza paura. La nostra battaglia contro l’odio” (Piemme, 2021).Martedì 14 settembre alle ore 19.00, il deputato e storico attivista per i diritti civili sarà al Parco delle Mura di Padova, insieme alla giornalista Selvaggia Lucarelli, per raccontare al (continua)