Home > Economia e Finanza > Banca del Giappone senza sorprese: tassi fermi in terriotrio negativo

Banca del Giappone senza sorprese: tassi fermi in terriotrio negativo

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Con un voto favorevole di 8 membri contro 1 contrario, la Banca del Giappone ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento a -0,1%, dove si trova dal 2016.
La BoJ ha inoltre lasciato immutato il target di rendimento dei titoli di stato a 10 anni intorno allo 0%. La banca centrale ha anche affermato che inizierà a erogare prestiti per il cambiamento climatico a dicembre.

Il meeting della Banca del Giappone

banca del giapponeQuesto è l'esito della riunione di settembre di politica monetaria della Banca del Giappone, che ha pure ribadito che non esiterà ad adottare ulteriori misure di allentamento, se necessario. La BoJ prevede che il costo del denaro rimarrà ancora ai livelli attuali se non inferiori, dal momento che le prospettive economiche sono ancora deboli.

I responsabili politici infatti hanno evidenziato una visione più cupa sulle esportazioni e sulla produzione, per via delle interruzioni della catena di approvvigionamento. Sono deboli anche i consumi, così come l'occupazione e il reddito. In quadro quindi risente ancora in modo evidente della crisi innescata dal Covid.
Per quanto riguarda l'inflazione, il tasso su base annua è stato intorno allo 0% e la Banca del Giappone Nel conferma le aspettative più o meno invariate.

Lo Yen tiene

In questo scenario, la valuta giapponese rimane sotto il livello di 110 rispetto al dollaro americano. La coppia USD-JPY sta oscillando dentro uno stretto trange tra 109-110 dal mese di maggio.
Qui invece si parla del Real brasiliano previsioni euro dollaro.

Tuttavia, va precisato che gli occhi degli investitori sono puntati soprattutto sugli Stati Uniti. Nella serata di mercoledì infatti verrà resa nota la decisione di politica monetaria della FED. La baca centrale americana potrebbe cominciare a dare indicazioni maggiori riguardo al tapering, ossia al ritiro del messiccio piano di stimoli economici. Per questo motivo gli investitori stanno avendo un atteggiamento più guardingo sul mercato.

Nota Bene: per fare investimenti sulle valute in modo efficace, occorre conoscere bene il concetto di media mobile 200 periodi EMA200.

L'evento politico

Va evidenziato che si avvicina un appuntamento politico molto importante, per via delle implicazioni che potrebbe avere. Settimana prossima si completerà la corsa alla leadership del Partito Liberal Democratico. Il primo Ministro giapponese Yoshihide Suga non si è ricandidato alla guida del partito, e i due sfidanti hanno visioni diverse sul percorso futuro della politica monetaria a lungo termine.
Da una parte Taro Kono ha criticato il target del 2% dell'inflazione. L'altro in ballottaggio, Fumio Kishida invece vorrebbe che la Banca del Giappone iniziasse a ridurre il massiccio stimolo. Il partito rieleggerà il suo leader il 29 settembre.

banca del giappone | real previsioni | media mobile 200 periodi | EMA200 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Qual è il pregiudizio della negatività?


Datopotamab Deruxtecan: primi risultati presentati all’ESMOBreast21


Uno chef, appartenente al network della Camera di Commercio Italiana in Giappone, ha portato l’agroalimentare italiano nel paese nipponico


Prestiti personali: il tasso negativo arriva a - 1,5%


Il team di volley femminile ha un nuovo sponsor ufficiale: stagione 18-19 sostenuta da Banca Valsabbina


Daiichi Sankyo: contemplazione dei ciliegi in fiore nel Parco EUR a Roma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Prezzo del caffé, diversi fattori lo stanno spingendo sempre più in alto

I problemi produttivi e quelli della catena di approvvigionamento hanno colpito quasi tutti i settori produttivi. Non solo energia e metalli, ma anche il mondo del caffé, dove i prezzi sono in netta crescita e si avviano a raggiungere massimi pluriennali.Come si sta muovendo il prezzo del cafféI futures sul caffè Arabica hanno infatti esteso i guadagni a oltre $ 2,1 per libbra, avvicinandosi al ma (continua)

Mercati finanziari, in settimana rapporto sui nonfarm payroll e vertice OPEC+

I mercati finanziari guarderanno con attenzione soprattutto a due avvenimenti questa settimana. In ordine cronologico sono il vertice OPEC+ sul petrolio, e il rapporto sui nonfarm payroll negli USA. Ma in mezzo ci sono anche i meeting della Banca centrale d'Australia e quella neozelandese.Gli eventi clou per i mercati finanziariPartiamo dal petrolio. L'OPEC e i suoi alleati si incontreranno lunedì (continua)

Banche centrali e riserve auree, gli Usa battono tutti ma l'Italia è terza

L'oro è da sempre un metallo importante non solo per i consumatori e gli investitori al dettaglio, ma anche per le banche centrali. I caveau sono pieni di riserve auree (per lo più in lingotti), che rappresentano una garanzia di rimborso per i depositanti, i detentori di banconote e gli operatori commerciali. Ma il ruolo di tali riserve è importane anche al fine di supportare il valore della valut (continua)

Mercato azionario tedesco, si avvicina la svolta: listino principale a 40 titoli

Deutsche Boerse dovrebbe annunciare i nuovi entranti nell'indice blue-chip venerdì, mentre la variazione diventerà pienamente operativa a partire dal 20 settembre Si avvicina sempre di più il momento della svolta epocale per il mercato azionario tedesco. L'indice principale, il DAX, infatti passerà dagli attuali 30 membri a 40. Questo renderà più “vivace” l'indice stesso, oltre a portare uan ventata di aria nuova sul listino.  Cosa succederà al mercato azionario tedesco Il cambiamento è (continua)

Investitori in commodities attenti all'evoluzione dello scenario sul mercato del rame

Gli analisti di Goldman Sachs continuano a sottolineare i problemi di fornitura che caratterizzeranno il mercato del prossimo anno Il mese di agosto non è stato ricco di soddisfazioni per gli investitori del rame. Il metallo rosso infatti si è mosso ben poco rispetto al livello dei 9500 dollari a tonnellata, intiepidendosi rispetto a qualche settimana prima.Il quadro che si presenta agli investitoriSe guardiamo al lato dell'offerta, non c'è dubbio che la cosa sorprende. Infatti ci sono diversi fattori rialzisti, che giustific (continua)