Home > Cibo e Alimentazione > Sagra della Nana, quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione

Sagra della Nana, quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Sagra della Nana, quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione


Quattro nuove serate dedicate ai sapori della tradizione contadina. Da giovedì 23 a domenica 26 settembre, la Sagra della Nana di Montagnano vivrà il secondo e ultimo fine settimana, andando così a rinnovare l’appuntamento con la cucina e con il folclore caratteristici della Valdichiana. Il motore dell’evento è il Comitato Festeggiamenti Paesani Montagnano che fa affidamento sull’entusiasmo e sull’impegno di tanti volontari e volontarie che, da quarantanove edizione, organizzano questo appuntamento di fine estate volto a valorizzare una cultura gastronomica che affonda le radici indietro nei decenni e che si tramanda di generazione in generazione.

Il filo conduttore della manifestazione sarà infatti la nana che, in passato, era uno degli alimenti alla base dell’alimentazione della popolazione contadina della Valdichiana e che ora verrà servita nelle sue diverse declinazioni, dalle tagliatelle al sugo di nana alla nana in porchetta. Questi piatti saranno al cuore dei menù proposti dagli stand della sagra che, ogni sera, si apriranno dalle 19.00 e che sono pronti ad accogliere commensali provenienti da tutta la provincia e dalle provincie limitrofe, ma i sapori della manifestazione saranno disponibili anche da asporto con la possibilità di prenotare, ritirare e cenare direttamente a casa. La cucina tradizionale sarà affiancata anche dalla cucina contemporanea proposta dallo spazio “Enjoy” che andrà a rinnovare l’appuntamento con il format ideato dai giovani di Montagnano tra pizze, panini, birre e costante musica di sottofondo. Lo svolgimento della Sagra della Nana è regolato da rigide norme anti-Covid previste per tutelare la salute di tutti i presenti, con l’accesso agli stand che è possibile solo su prenotazione su due turni dalle 19.00 e dalle 21.30 contattando il 351/03.78.697, con l’obbligo di esposizione del Green Pass e con la mascherina che potrà essere tolta solo a tavola.

Tra gli elementi caratterizzanti dell’evento rientra la collaborazione con le realtà sportive, sociali e associative del territorio, andando a configurare una grande festa paesana che ogni anno aggrega e richiama migliaia di persone. A confermare questa positiva rete costruita intorno alla Sagra della Nana è la trentasettesima edizione della corsa competitiva Montagnanata che, organizzata in collaborazione con la Podistica Avis Foiano, alle 20.00 del 23 settembre aprirà il programma del fine settimana mettendo in strada oltre cento atleti su un percorso di otto chilometri tra le vie del paese. «Lo scorso fine settimana - spiega Rossano Foianesi, vicepresidente del Comitato Festeggiamenti Paesani Montagnano, - abbiamo vissuto la gioia di tornare ad accogliere commensali provenienti dalla provincia di Arezzo e dalle provincie limitrofe nel rispetto delle misure anti-Covid. In quest’ottica, abbiamo previsto la novità della “linea diretta” con la Sagra della Nana che garantisce un servizio telefonico di prenotazione obbligatoria che ha richiesto un impegno straordinario da parte dei nostri volontari per fare fronte a centinaia di messaggi e chiamate».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Folclore e tradizione torna la Sagra della Nana di Montagnano


“La nana si veste da sera” apre i festeggiamenti paesani di Montagnano


Camminana e Montagnanata: la Sagra della Nana presenta gli eventi collaterali


Andar per Sagre. Le novità della Sagra dell'Ortica di Malalbergo, dal 25 al 28 agosto e dall’1 al 4 settembre 2016


Andrei Nana, ultrarunner: Spartathlon, la gara più stupefacente al mondo


Dall’11 al 22 maggio 2016 appuntamento alla “Sagra dell’Asparago Verde di Altedo IGP”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Nasce il progetto di nuoto inclusivo al palazzetto del nuoto di Arezzo

Nasce il progetto di nuoto inclusivo al palazzetto del nuoto di Arezzo
Al via un progetto di nuoto inclusivo al palazzetto del nuoto di Arezzo. Il Centro Sport Chimera, soggetto gestore dell’impianto cittadino, ha avviato una sinergia con l’associazione Crescere volta a favorire percorsi di integrazione e inclusione di ragazzi con disabilità attraverso le diverse attività natatorie. Questi nuotatori saranno coinvolti nei gruppi sportivi impegnati all’interno del (continua)

Il Patronato Acli riattiva gli sportelli a Montagnano e Frassineto

Il Patronato Acli riattiva gli sportelli a Montagnano e Frassineto
Il Patronato Acli riapre i propri sportelli a Montagnano e a Frassineto. I servizi nei due paesi della Valdichiana erano stati sospesi nel marzo del 2020 durante le prime fasi dell’emergenza sanitaria ma saranno ora riattivati per tornare a garantire un’importante forma di sostegno e di assistenza previdenziale alle comunità locali. La prima a ripartire sarà la sede di Frassineto nei locali (continua)

Quattro squadre giovanili della Sba verso il debutto in campionato

Quattro squadre giovanili della Sba verso il debutto in campionato
Conto alla rovescia per il ritorno in campo delle squadre giovanili della Scuola Basket Arezzo impegnate nei campionati regionali. L’Under19 Tecnoil, l’Under16 Chimet, l’Under 15 Galvar e l’Under14 sono le quattro formazioni della società aretina che, nei prossimi fine settimana, potranno vivere le emozioni del ritorno in campo e del debutto in una stagione in cui saranno opposte ad avversari (continua)

Una domenica a porte aperte al Frantoio di San Gimignano

Una domenica a porte aperte al Frantoio di San Gimignano
Porte aperte al Frantoio di San Gimignano. La partenza della stagione di raccolta e frangitura delle olive sarà arricchita da una giornata di degustazioni e di visite alla storica struttura sangimignanese in programma domenica 24 ottobre, dalle 10.00 alle 18.00, fornendo così la possibilità di vivere un’esperienza a diretto contatto con il mondo dell’olio. L’iniziativa, a ingresso gratuito ne (continua)

“Lettere da Parigi”, la lirica incontra la beneficenza al Teatro Petrarca

“Lettere da Parigi”, la lirica incontra la beneficenza al Teatro Petrarca
Teatro e musica si uniscono per una grande produzione all’insegna della beneficienza. Domenica 31 ottobre, alle 18.00, il Teatro Petrarca ospita lo spettacolo di opera lirica “Lettere da Parigi: dalle Camelie alla Traviata” che proporrà un omaggio al capolavoro di Verdi attraverso la condivisione del palcoscenico da parte di cantanti, attori, poeti e danzatori. La serata, promossa dalle Acli (continua)