Home > Altro > Strada di Piano Battaglia, l’Unione Madonie consegna il progetto all’Assessorato Infrastrutture per l’emissione del decreto di finanziamento

Strada di Piano Battaglia, l’Unione Madonie consegna il progetto all’Assessorato Infrastrutture per l’emissione del decreto di finanziamento

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

Strada di Piano Battaglia, l’Unione Madonie consegna il progetto all’Assessorato Infrastrutture per l’emissione del decreto di finanziamento

L’intervento di 2.400.00,00 euro interesserà la “S.P. 54 di Piano Battaglia e S.P. n.113 Circonvallazione di Piano Battaglia”


Consegnato all’Assessorato regionale alle Infrastrutture il progetto cantierabile della “S.P. 54 di Piano Battaglia e S.P. n.113 Circonvallazione di Piano Battaglia”, si attende l’emissione del decreto.
A comunicarlo sono il Presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso, l’assessore alla viabilità Giuseppe Minutilla e il Coordinatore tecnico della Strategia Area Interna Madonie Alessandro Ficile.
Gli amministratori dell’Unione Madonie non nascondono la loro soddisfazione per il raggiungimento di questo ulteriore ed importante risultato, frutto di lungo e costante impegno, che consentirà di migliorare i livelli di accessibilità al patrimonio culturale e paesaggistico dell’area di Piano Battaglia e del Parco delle Madonie.

“Senza alcuna sosta continuiamo nel percorso volto ad assicurare collegamenti viari funzionali e sicuri alle nostre comunità ed ai tanti visitatori – affermano Macaluso e Minutilla – convinti come siamo che le vie di accesso rappresentano l'elemento basilare per proseguire nel percorso di sviluppo dell'area. Al percorso già avviato si aggiunge oggi quest'altro importante risultato: la via principale che consente l'accesso e quindi la piena fruizione al cuore del territorio rappresentato dal bipolo Piano battaglia-Piano Zucchi.”

Il progetto ha un importo di 2.400.00,00 euro e intercetta quattro delle cinque tematiche prioritarie raccomandate dall’Unione europea: rifiuti, efficienza nell’uso delle risorse -compresi suolo e foreste- e economia verde e circolare, ambiente e salute, compresi le sostanze chimiche e il rumore, qualità dell’aria ed emissioni, compreso l’ambiente urbano.
Riguardo ai rifiuti dati dagli scarti e i materiali di lavorazione che verranno prodotti con i lavori, questi verranno conferiti in appositi centri per il recupero e la rivitalizzazione che ne consentiranno quindi il riutilizzo. L’efficienza nell’uso delle risorse è confermata dal fatto che non sarà intaccato il suolo agricolo forestale in quanto l’intervento interessa un tracciato esistente che verrà semplicemente recuperato e migliorato con nuove funzionalità. Anche il tema ambiente e salute viene rispettato dal fatto che l’intervento programmato consentirà di rendere il traffico veicolare molto più fluido e di conseguenza di ridurre anche i livelli di rumore. Non ultimo, qualità dell’aria ed emissioni sono preservate dall’aumento della velocità media di percorrenza della strada e ciò comporterà una riduzione di emissioni di CO2.
Tanti quindi i fattori positivi di questo intervento atteso da tempo che grazie all’Unione delle Madonie diventerà concreto a vantaggio dell’intero territorio madonita e non solo della località turistica di Piano Battaglia. Infatti, il miglioramento della viabilità in questa area consentirà di usufruire meglio del patrimonio paesaggistico del Parco delle Madonie, aderente alla Rete Europea dei Geopark, dei siti di Interesse Comunitario e Zone di Protezione Speciale che fanno parte della Rete Ecologica Siciliana e della Rete Natura 2000 e che rappresentano circa il 26% della superficie territoriale (1.278, 19 kmq); del ricco patrimonio di biodiversità che conserva circa il 50% delle specie mediterranee; della superficie forestale (19,49%) inclusa nel Parco e gestita dall’ex Azienda Foreste demaniali della Regione Siciliana.
L’intervento rientra nella APQ Madonie – Azione 7.4.1 “Rafforzare le connessioni dei centri agricoli e agroalimentari alla rete” – Scheda AIMA 12 B.

 

piano battaglia | unione madonie | strada sp54 | petralia sottana |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ridimensionamento scolastico. L’Unione Madonie chiede all’assessore Lagalla di modificare il decreto


DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI


Madonie Living Lab, verso la costituzione del gruppo di lavoro che programmerà le attività


S.P. 9 delle Madonie. Si avvicina il restyling della strada che collega il mare alla montagna. La giunta dell’Unione Madonie: attendiamo l’emissione del decreto di finanziamento dal Dipartimento Infrastrutture della Regi


Nasce il Madonie Living Lab, uno spazio di lavoro community-operated. La sede a Petralia Sottana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno sei progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle strutture socio-assistenziali per l’accoglienza. L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone e di recupero delle fragilità giovanili “Madonie (continua)

Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.

 Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno cinque progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle Case di riposo e Case protette.L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone con pacchetti benessere “Madonie in salute”.A darne notizia è il presi (continua)

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania
Una delegazione istituzionale albanese è stata nelle Madonie per confrontarsi sulle buone pratiche messe in atto dal Gruppo di Azione Locale e per incontrare imprenditori e istituzioni locali. Lo sviluppo locale partecipativo attuato dal GAL Madonie è un modello da trapiantare in Albania. Questa la sintesi delle riflessioni emerse a conclusione della visita di una delegazione istituzionale albanese nelle Madonie, nell'ambito di un progetto di cooperazione allo sviluppo gestito dalla ONG VIS di Roma.Per una settimana il GAL Madonie è stato sotto osservazione in tutte le sue azioni: (continua)

Via libera al decreto da 300 milioni per le strade delle aree interne

Via libera al decreto da 300 milioni per le strade delle aree interne
In arrivo 300 milioni per la viabilità secondaria nelle aree interne. L’intesa della Conferenza Stato-città ed autonomie locali ha dato il via libera al decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile per l’impiego di queste somme a vantaggio della viabilità secondaria che collega le aree interne ai centri maggiori. Si tratta di un intervento che il Governo ha inserito nel Fondo complementare al PNRR al fine di migliorare la sicurezza e l’accessibilità alla rete stradale delle aree interne con lo scopo di ridurre le diseguaglianze e favorire lo sviluppo delle imprese artigianali e il turismo. A darne notizia sono il Presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e l’assessore Giuseppe Minutilla che p (continua)

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI
L’ON. VITTORIA CASA, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ISTRUZIONE ALLA CAMERA, LAVORERA’ INSIEME CON L’UNIONE MADONIE PER ABBASSARE I PARAMETRI NUMERICI DEL PROSSIMO DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO È stato un confronto costruttivo e proficuo quello che si è svolto stamani a Caltavuturo tra l’Unione Madonie e l’On. Vittoria Casa, Presidente della Commissione cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati. Il tema del tavolo istituzionale era il Dimensionamento Scolastico che nei mesi scorsi ha messo in subbuglio l’intero territorio delle Madonie a causa dei tagli e delle scel (continua)