Home > Ambiente e salute > Invito stampa - Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali, dal bisogno all'azione - 29 settembre 2021, Ore 14

Invito stampa - Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali, dal bisogno all'azione - 29 settembre 2021, Ore 14

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

mercoledì 29 settembre, dalle ore 14 alle 18, si terrà il webinar nazionale: ‘Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali, dal bisogno all'azione’, organizzato da Motore Sanità. 


Gentile collega, 

mercoledì 29 settembre, dalle ore 14 alle 18, si terrà il webinar nazionale‘Il valore dell'aderenza per i sistemi sanitari regionali, dal bisogno all'azione’, organizzato da Motore Sanità

L’OMS definisce come aderenza terapeutica il grado in cui il paziente segue le raccomandazioni del medico riguardanti dosi, tempi e frequenza dell’assunzione di una terapia per l’intera durata di essa. Ma il problema dell’aderenza terapeutica riguarda oltre i farmaci, ogni atto assistenziale volto a modificare le abitudini e la routine terapeutica dei pazienti, cosa che spesso incontra una forte resistenza al cambiamento non solo nel breve ma anche nel lungo termine. 

Considerando i 7 milioni di persone in Italia colpite da malattie croniche si stima che solo la metà di queste assuma i farmaci in modo corretto e che fra gli anziani le percentuali superino il 70% (OMS), questo ci fa comprendere la portata dello spreco generatosi per i notevoli costi clinici e sociali. Negli Stati Uniti la mancata aderenza causa sprechi per circa 100 miliardi di dollari ogni anno mentre in Europa si stimano 194.500 decessi e 125 miliardi di euro l’anno per i costi dei ricoveri dovuti a questo problema. 

Ad ognuno degli attori in campo (politici, tecnici programmatori sanitari regionali e nazionali, medici, pazienti, industria) è quindi richiesto un preciso impegno riguardo a questo tema che valutando le future prospettive demografiche ed epidemiologiche avrà intuibili conseguenze sull’assistenza sanitaria e la sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale. Per analizzare il fenomeno e contribuire al suo superamento con proposte innovative Motore Sanità ha organizzato un evento nazionale dopo il confronto avvenuto in più regioni Italiane per far emergere criticità e soluzioni.Tra gli altri, partecipano: Andrea Belardinelli, Direttore del Settore Sanità Digitale e Innovazione Regione Toscana

Roberto Bernabei, Presidente Italia Longeva

Luigi Bertinato, Responsabile Segreteria Scientifica ISS 

Simona Carbone, Direttore Generale Ufficio Monitoraggio e Verifica LEA e Pieni di Rientro - Ministero della Salute

Americo Cicchetti, Direttore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari

Furio Colivicchi, Presidente  ANMCO e Direttore UOC Cardiologia, Dip. Emergenza Presidio Ospedaliero San Filippo Neri Roma

Francesco Gabbrielli, Direttore Centro Nazionale per la Telemedicina e le Nuove Tecnologie Assistenziali, ISS

Giulia Gioda, Presidente Motore Sanità

Barbara Mangiacavalli, Presidente FNOPI

Rossella Moscogiuri, Direttore Dipartimento Farmaceutico ASL Taranto 

Graziano Onder, Direttore Dipartimento malattie cardiovascolari, endocrino-metaboliche e invecchiamento, ISS

Anna Maria Parente, Presidente XII Commissione (Igiene e Sanità), Senato della Repubblica

Paola Pisanti, Consulente Esperto Malattie Croniche, Ministero della Salute - Presidente FareRete Bene Comune

Antonio Postiglione, Componente Designato Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome a Commissione LEA Regione Campania - Direttore Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale

Franco Ripa, Programmazione  dei servizi sanitari e sociosanitari Regione Piemonte

Francesca Romanin, Direttore Comunicazione Motore Sanità

Giselda Scalera, Direzione Generale della Ricerca e dell’Innovazione in Sanità

Pierpaolo Sileri, Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute

Federico Spandonaro, Presidente di C.R.E.A. Sanità (Centro per la Ricerca Economica Applicata in Sanità)

Giuseppe Turchetti, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese, Scuola Superiore Sant'Anna Pisa

Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

Maurizio Zega, Componente Comitato Centrale Fnopi e Presidente Opi Roma

Simona Zito, Dirigente delle professionalità sanitarie Ufficio Monitoraggio della Spesa Farmaceutica e Rapporti con le Regioni AIFA

 

⇒ Iscriviti al webinar

⇒ Scarica il programma

 

Grato di un cenno di conferma della tua partecipazione e di una tua cortese pubblicazione, un cordiale saluto e buon lavoro

 

Ufficio stampa Motore Sanità 

comunicazione@motoresanita.it 

Liliana Carbone - Cell. 347 2642114 

Marco Biondi - Cell. 327 8920962



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Invito stampa - La Pandemia Diabete in Lombardia e Sicilia: modelli organizzativi e criticità gestionali - 27 Ottobre 2021, Ore 1

mercoledì 27 Ottobre, dalle ore 11 alle 13, si terrà il webinar ‘La Pandemia Diabete in Lombardia e Sicilia: modelli organizzativi e criticità gestionali’, organizzato da Motore Sanità e Diabete Italia. mercoledì 27 Ottobre, dalle ore 11 alle 13, si terrà il webinar ‘La Pandemia Diabete in Lombardia e Sicilia: modelli organizzativi e criticità gestionali’, organizzato da Motore Sanità e Diabete Italia.Attualmente la prevalenza del diabete in Italia viene stimata intorno al 6%, con approssimativamente 3,6 Milioni di soggetti che ne sono affetti. Ma da più fonti v (continua)

L’unione fa la forza: associazioni di pazienti, politici e medici chiedono una rete più forte per una migliore presa in carico dei pazienti con malattie rare

22 ottobre 2021 - L’ultimo passo per l’approvazione definitiva della “maxi riforma delle malattie rare” sarà approvato a fine ottobre con l’ultimo passaggio in aula al Senato. 22 ottobre 2021 - L’ultimo passo per l’approvazione definitiva della “maxi riforma delle malattie rare” sarà approvato a fine ottobre con l’ultimo passaggio in aula al Senato. È stata l’Onorevole Fabiola Bologna, Segretario della XII Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera dei Deputati, ad annunciarlo a Motore Sanità, in apertura del webinar “Malattie rare. Focus Liguria - (continua)

Malattia epatica avanzata: “Nuovi percorsi di cura a garanzia di una migliore qualità di vita per i pazienti”

22 ottobre 2021 - La trombocitopenia è una complicazione a cui va incontro circa l’80% dei pazienti affetti da malattia cronica di fegato (CLD). 22 ottobre 2021 - La trombocitopenia è una complicazione a cui va incontro circa l’80% dei pazienti affetti da malattia cronica di fegato (CLD). L’11-13% dei pazienti rischia una forma più grave e tra coloro che sono candidati ad una procedura invasiva, esiste un aumentato rischio di sanguinamento traumatico o post-operatorio. Infatti, la trombocitopenia grave potrebbe complicare le procedure stan (continua)

Invito stampa - La Pandemia Diabete in Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria e Sardegna: modelli organizzativi e criticità gestionali - 26 Ottobre 2021, Ore 11

martedì 26 Ottobre, dalle ore 11 alle 13, si terrà il webinar ‘La Pandemia Diabete in Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria e Sardegna: modelli organizzativi e criticità gestionali’, organizzato da Motore Sanità e Diabete Italia. martedì 26 Ottobre, dalle ore 11 alle 13, si terrà il webinar ‘La Pandemia Diabete in Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria e Sardegna: modelli organizzativi e criticità gestionali’, organizzato da Motore Sanità e Diabete Italia.Attualmente la prevalenza del diabete in Italia viene stimata intorno al 6%, con approssimativamente 3,6 Milioni di soggetti che ne sono affe (continua)

Farmaci biosimilari: “La best practice della Regione Piemonte”

21 ottobre 2021 - I farmaci biosimilari rappresentano una grande opportunità per la sostenibilità dei sistemi sanitari mondiali e consentono di trattare un numero maggiore di pazienti garantendo più salute a parità di risorse e creare spazio all’innovazione farmacologica. 21 ottobre 2021 - I farmaci biosimilari rappresentano una grande opportunità per la sostenibilità dei sistemi sanitari mondiali e consentono di trattare un numero maggiore di pazienti garantendo più salute a parità di risorse e creare spazio all’innovazione farmacologica. I biosimilari sono medicinali “simili” per qualità, efficacia e sicurezza ai farmaci biologici che hanno perso copertura brevet (continua)