Home > Economia e Finanza > PNRR, al via gli sportelli operativi territoriali grazie ad Aidr e Fondazione Creativi Italiani

PNRR, al via gli sportelli operativi territoriali grazie ad Aidr e Fondazione Creativi Italiani

scritto da: AIDR | segnala un abuso

PNRR, al via gli sportelli operativi territoriali grazie ad Aidr e Fondazione Creativi Italiani

I due enti, impegnati nella promozione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile, grazie all’impegno delle tecnologie digitali; mettono a sistema competenze, professionalità, capacità di networking per dare un sempre maggiore impulso alla diffusione delle tematiche della transizione digitale. In questa direzione saranno promosse una serie di attività di divulgazione, informazione e formazione. Nello specifico, saranno attivati gli sportelli locali del PNRR: punti nevralgici a scala locale, per fornire con capillarità su tutto il territorio nazionale, riferimenti per l’attuazione dei pilastri stabiliti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.


Nicastri (Aidr): insieme a Fondazione Creativi Italiani per sostenere, semplificare e velocizzare la partecipazione di imprese, istituzioni e stakeholder locali ai bandi previsti dal PNRR

Stimolare il dibattito sulla cultura digitale in Italia, in un momento cruciale per lo sviluppo del Paese, con azioni mirate volte a favorire la diffusione dei temi legati alla digitalizzazione; questo lo scopo dell’accordo firmato tra l’Associazione Italian Digital Revolution – Aidr e la Fondazione Creativi Italiani. I due enti, impegnati nella promozione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile, grazie all’impegno delle tecnologie digitali; mettono a sistema competenze, professionalità, capacità di networking per dare un sempre maggiore impulso alla diffusione delle tematiche della transizione digitale. In questa direzione saranno promosse una serie di attività di divulgazione, informazione e formazione. Nello specifico, saranno attivati gli sportelli locali del PNRR: punti nevralgici a scala locale, per fornire con capillarità su tutto il territorio nazionale, riferimenti per l’attuazione dei pilastri stabiliti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Parallelamente Aidr e Fondazione Creativi Italiani promuoveranno una serie di approfondimenti online dedicati al PNRR, fruibili gratuitamente dagli utenti. Le sessioni saranno ospitate all’interno del format web Digitale Italia, promosso da Aidr. “Le prime due iniziative promosse in sinergia con Fondazione Creativi italiani, hanno un profondo valore simbolico – sottolinea il Presidente di Aidr Mauro Nicastri- il PNRR sarà un volano importante per il nostro Paese, che ci consentirà di uscire dalla crisi legata alla pandemia e al contempo di gettare le basi per un nuovo modello di sviluppo. Per questo ci sentiamo particolarmente orgogliosi di poter offrire il nostro contributo.” “La rivoluzione digitale, sottolinea Tiziano Pincelli, Presidente della Fondazione Creativi Italiani, porta con sé un cambio di prospettiva che va ben al di là dell’impiego delle nuove tecnologie e presuppone un nuovo approccio e una nuova filosofia, come ben sottolineato anche nel PNRR. Per questo abbiamo deciso insieme ad Aidr di mettere in atto una serie di iniziative volte ad una sempre maggiore diffusione della cultura digitale.”


Fonte notizia: https://www.aidr.it/pnrr-al-via-gli-sportelli-operativi-territoriali-grazie-ad-aidr-e-fondazione-creativi-italiani/


PNRR | sportelli operativi territoriali | Aidr | Fondazione Creativi Italiani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Le istruzioni tecniche per la selezione dei progetti per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)


Competenze digitali e mercato del lavoro, nel format web di Aidr e Fondazione Creativi Italiani dedicato al PNRR


Il settore vitivinicolo nel PNRR, approfondimento a Digitale Italia


La missione 6 del PNRR: Il Gusto del Futuro della Nuova Sanità


Misure anticorruzione e trasparenza della PA, approfondimento a Digitale Italia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Drogati” di semiconduttori

“Drogati” di semiconduttori
I semiconduttori sono materiali che si collocano tra i conduttori e gli isolanti e che, in virtù delle loro particolari proprietà fisiche, trovano largo uso nell’elettronica: infatti grazie ad un processo relativamente semplice da controllare, chiamato drogaggio, è possibile adeguarli alle diverse necessità di impiego, motivo per cui oggi sono alla base di… tutto! Il golden power, lo sappiamo, è uno scudo governativo, in grado di salvaguardare gli asset strategici e di interesse nazionale quali la difesa, la sicurezza, le comunicazioni, l’energia ed anche i trasporti.I semiconduttori sono materiali che si collocano tra i conduttori e gli isolanti e che, in virtù delle loro particolari proprietà fisiche, trovano largo uso nell’elettronica: infatti grazie ad (continua)

Le competenze digitali dei docenti, approfondimento a Digitale Italia

Le competenze digitali dei docenti, approfondimento a Digitale Italia
Digitale Italia una puntata dedicata alla digitalizzazione del comparto scolastico con focus sul progetto Re–Educo, promosso dalla Commissione Europea e di cui Aidr è partner, volto ad offrire a studenti e insegnanti l’opportunità di aumentare le proprie competenze digitali, attraverso la collaborazione con le aziende ed esperti. Ospiti del format web di Aidr, Stefania Capogna, Direttore Scientifico del Progetto Re-Educo e Maria Ceraolo, docente dell’Istituto d’istruzione Superiore Borghese-Faranda, Patti (Messina). Capogna: con il progetto Re-Educo approccio innovativo alla formazioneQuali sono le nuove competenze dei docenti, quali percorsi di formazione intraprendere, in che modo si sta integrando l’uso delle nuove tecnologie all’interno dei programmi di studio? A Digitale Italia una puntata dedicata alla digitalizzazione del comparto scolastico con focus sul progetto Re–Educo, promosso dalla Commissione E (continua)

La moda ai tempi del metaverso

La moda ai tempi del metaverso
La moda forse per lo scotto di aver capito tardi l’importanza dei social media per i loro brand, ha intercettato subito l’enorme business che può rappresentare per il proprio settore. Secondo le stime di DMarket, il solo mercato delle skin si aggira attorno ai 30-40 miliardi di dollari l’anno. Le strade attraverso cui sta mettendo piede nel digitale sono molteplici e di non ovvia comprensione visto che bisogna districarsi con termini come gaming, realtà aumentata e appunto skin. di Vittorio Zenardi, Giornalista e Direttore Aidr Web Tv, Sito e Social MediaSe, con l’avvento dei social media, il rapporto tra esseri umani e socialità ha subito una rivoluzione radicale, con il metaverso si va verso un “Internet incarnato”, quello che Zuckerberg ha definito “sense of presence”.Il termine metaverso è stato coniato negli anni novanta da Neal Stephenson nel romanzo di fa (continua)

Dati e illusioni, il paradosso della conoscenza

Dati e illusioni, il paradosso della conoscenza
Un dato è un dato, due dati sono un’osservazione, tre dati sono conoscenza. Detta così, a freddo, senza un’opportuna contestualizzazione, può sembrare una frase rubata a una puntata della serie televisiva The Big Bang Theory. Cosa da non escludere a priori, peraltro. In realtà, si tratta di una riflessione maturata in questi due anni di vita sospesa, anni in cui ogni singolo dato, anche il peggior (continua)

La scuola degli esiti, immaginando il futuro

La scuola degli esiti, immaginando il futuro
Nel passato la scuola doveva svolgere il proprio ruolo educando i ragazzi alla cittadinanza oltre a prepararli al lavoro che da adulti sarebbero andati a svolgere in un contesto noto e previsto. La mission della scuola di allora era preparare gli studenti a una realtà lavorativa statica in un contesto sociale quasi immutabile. Il futuro non è più quello di una volta.Questa affermazione di Paul Valéry (1) ci porta alla domanda conseguente: la scuola può disinteressarsi del futuro che ci attende e continuare ad essere quella di una volta?Credo ci sia un accordo unanime sulla necessità di integrare nei curricoli scolastici contenuti e metodologie che tengano conto delle modifiche socioeconomiche della nostra (continua)