Home > Cibo e Alimentazione > E’ Francesco Ialazzo il Campione del Mondo 2021

E’ Francesco Ialazzo il Campione del Mondo 2021

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

E’ Francesco Ialazzo il Campione del Mondo 2021

Alle falde del Vesuvio ha conquistato l’ambita mega coppa


Attraverso la somma dei voti ottenuti nelle gare alle quali ha partecipato, Francesco Ialazzo si è aggiudicato la 1°a coppa del Campionato Mondiale, indetto dall’A.P.C.P.P. (Associazione Pizzaioli Cuochi Pasticcieri Professionisti) assegnata al 1° classificato in assoluto presso il ristorante pizzeria Gianni al Vesuvio. Il prestigioso locale, storico, attraente, suggestivo e simbolo dell’accoglienza ed del mangiar bene di via Vesuvio 10 ad Ercolano, messo a disposizione gratuitamente dal titolare Ciro Fornito, al fine di valorizzare sempre più il food di eccellenza campano ed il naturale panorama che dalla quasi metà altezza questo Vulcano offre, è stato nelle giornate del 27 e 28 settembre 2021 il teatro della ripresa del food dopo la ripresa dalla pandemia per Covid 19. Fra l’atro va evidenziato, da parte di chi solitamente è presente a manifestazioni gastronomiche, il perfetto servizio che questa struttura è solita offrire alla clientela e che anche per questa occasione del “mondiale” ha messo in opera con tutto l’impegno e professionalità del suo staff, con un attento cambio di piatti di porcellana elegantemente decorati, posate, bicchieri e tutto quanto occorrente ad una perfetta presentazione alla giuria degli elaborati presentati dai concorrenti, il tutto accompagnato da una capacità di accoglienza emblema della grande ospitalità partenopea. Il presidente dell’A.P.C.P.P. Maestro Alessandro "Zeb" Ceci, Super Campione del Mondo della Pizza nel 2014, unitamente al contributo di lavoro offerto dal Super Campionissimo Maestro pizzaiolo Umberto Fornito, che dalla sua “Antica pizzeria frattese” di Frattamaggiore ha girovagato il mondo conquistando prestigiosissimi titoli mondiali quale vincitore delle più importanti manifestazioni dedicate alla pizza nei vari continenti, hanno voluto organizzare questo Campionato del Mondo in una forma innovativa rispetto ad altri similari eventi. Infatti, la manifestazione appena conclusasi alle pendici del Vesuvio, ha visto la partecipazione oltre 80 concorrenti che partecipando a più categorie di gare hanno dato vita a circa 200 gare.  I concorrenti giunti non solo da tutta Italia, ma anche da Germania, Svizzera ed altre nazioni europee ed anche da altri stati del mondo come Marocco, Tunisia ed Egitto, si sono confrontati in gare di varie categorie di pizza: dalla senza glutine, della quale è stato artefice conduttore e super giudice Marco Amoriello il “Guappo” di Moiano BN, eminente Maestro e docente di questa categoria, per poi passare alla svariate altre pizze. Novità del concorso è stata anche l’inserimento di gare di cucina con la partecipazione di cuochi che hanno gareggiato proponendo i loro piatti ad una giuria di noti chef come Bruno Brunori più volte presente alle manifestazioni di Miss Italia ed altra novità il completamento del settore food con gara fra pasticcieri giudicati da notissimi Pastry Chef. Inoltre, va attribuito a Fornito la perfetta riuscita di questo Campionato Mondiale e l’essere riuscito a trovare un locale tanto bello, ma anche idoneo ad un così importante evento e certamente non ultimo il merito di aver reperito la condivisione dell’iniziativa parte dei tanti sponsor che hanno aderito fornendo gratuitamente i tanti prodotti come i più importanti per l’elemento primario del concorso, la pizza, farina “Caputo”, il pomodoro de “La Torrente” e la mozzarella “Galan Latte”.  Che si aggiungono agli altri: Mille dolcezze Frattamaggiore, Sapori di Napoli, La Casa de I Pasticcini a Frattamaggiore, Centro Pubblicitario Stampas&Advertising, Sant’Orsola Spumanti, Falanghina o Fiano spumantizzato Bomba d’Amore della vinicola Annarumma, Vemac cleaning solutions, Antonio Lionello ingrosso alimentari, Grimaldi sas, NP fotografo, enoteca Liberamente di Liberato Langella, Ferrarelle acqua minerale, Studio 92 food branding design, Il Mondo Pizza forniture professionali per pizzerie e ristoranti, Mecnosud e Cammisa centro Vodafon di Frattamaggiore. Grande è stato il contributo ed impegno di lavoro svolto da Felicia Annarumma (la nota titolare dell’omonima azienda produttrice di pregiati vini del Vesuvio ed in particolare dell’ormai famosa ed apprezzatissima in Italia e nel mondo Falanghina spumantizzata “Bomba d’Amore”) che ha ottimamente curato l’organizzazione delle giurie e brillantemente presentato tutti i momenti dell’intera manifestazione. Come anche di importanza fondamentale per la kermesse è stato l’apporto lavorativo, indefesso, della Vicepresidente dell’APCPP Luiza Achitei, che fino all’ultimo è stata impegnata con conteggio voti assegnati dalle giurie ai partecipanti alle gare e nello stilare i risultati definitivi. Grande apprezzamento per il contributo di lavoro offerto secondo le proprie competenze va al Prof. Carmelo Merenda Docente presso: Istituto Alberghiero G. Leopardi di Barcellona Pozzo di Gotto e Istituto Alberghiero di Sant'Agata di Militello nonché grande Chef che collabora con tantissimi altri enti e scuole, al Prof. Waimer Giuliano docente presso Istituto Alberghiero di Brescia ed ai collaboratori Angela Olivo chef, e Nino Vieni.

Anche per le premiazioni, Fornito ha voluto, attraverso il contributo degli sponsor, con i tanti diplomi, attestati, targhe e coppe consegnati ai tanti protagonisti del Campionato, creare qualcosa di nuovo ed ha assegnato ad esempio, un premio al più giovane pizzaiolo ed uno al più anziano, un premio “Critica della Stampa” assegnato dai giornalisti in giuria alla migliore pizza ed un premio dedicato al gentil sesso in gara, denominato “Lady rosa”, conquistato da colei che partecipando alle gare ha ottenuto il punteggio più alto dopo le vincitrici e quindi senza però riuscire a rientrare fra le premiate. Non poteva mancare anche un ricordo di Fornito, ma decisamente di tutto il mondo del Food all’indimenticabile Nicola Ricci recentemente scomparso, un Executive Chef di grande fama, non solo per la sua professionalità, ma anche perché noto a tanti per la sua opera incessante svolta nel promuovere la Campania con le sue eccellenze. Riconoscimenti con tre targhe, sono stati consegnati da parte dell’APCPP, dell’organizzazione del concorso e da estimatori di Ricci, alla sua famiglia che è intervenuta nella serata finale delle premiazioni e che lo ha sempre seguito nell’opera che promuoveva in tantissime manifestazioni e in questa occasione ha confermato di voler seguire l’esempio tracciato dal capofamiglia.

In virtù dei voti espressi dalle qualificatissime giurie: due per le pizze varie, una per quelle senza glutine, una per la cucina, una per i pasticcieri ed una per la più grande pizza stesa, sono stati determinati i vincitori fra i partecipanti alle gare ed alcuni di questi hanno vinto più d’una competizione il che ha fatto sì che oltre a vincere prime posizioni e coppe per la singola categoria hanno infine potuto tutti aspirare alla coppa del mondo che ovviamente è stata assegnata a chi fra questi ha ottenuto il maggior punteggio complessivo. Fra i giurati ricordiamo la presenza di Rosario Lopa che è stato uno dei sostenitori e fautori della divulgazione nella pizza napoletana nel mondo lottando per l’ottenimento dell’STG conquistato in Italia con all’epoca ministro delle politiche agricole Gianni Alemanno e poi concretizzato ancor più con l’approvazione della UE. Una persona Lopa, molto attenta al food e tutta l’enogastronomia italiana ed in particolare campana anche per il ruolo che ricopre nell’Ispettorato Repressioni Frodi e quale Portavoce della Consulta Nazionale per l'Agricoltura, Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Numerosissimi i mass media dell’informazione che sono accorsi per seguire e partecipare alla manifestazione come la social blogger Daniela Del Prete che con il suo Dagal Social, ha ottenuto premi nazionali ed internazionali ed è stata anch’essa presente in giuria per le due giornate di Campionato effettuando anche riprese ed interviste che potremo rivedere in Internet sull’anzidetto canale. Mentre a la conclusione dell’evento è giunta anche Rai Tre per le riprese del suo TG regionale con Pasquale Turco direttore di Capri Event che ha realizzato un sevizio che potremo prossimamente seguire su questo canale Tv ed altri. Ad allietare le intere due giornate di Campionato del Mondo è intervenuto il complesso musicale “I Portofino”. Sulla splendida “Terrazza Bellavista” di “Gianni al Vesuvio”, sede di svolgimento delle gare, col calar del sole, il 28 settembre 2021, si sono spenti i riflettori del 1° Campionato del mondo organizzato dall’APCPP con il trepidante ed emozionante  momento delle tantissime premiazioni. Oltre il Campione del Mondo Francesco Ialazzo, i vincitori delle varie categorie sono: per la pizza Napoletana 1° Francesco Ialazzo, 2° Michele Foriglio e 3° Roberto Lanzillo; per la Pizza Gourmet 1° Giuseppe Cardone, 2° Biagio Fazzi e 3° Luca Basilico; per la pizza Classica 1° Marco Scognamiglio, 2° Roberto Lanzillo e 3° Gianluca Piersanti; per la pizza Contemporanea 1° Vincenzo Fotia, 2° Francesco Ialazzo e 3° Marco Scognamiglio; per la pizza Gluten Free 1° Silvana Longo, 2° Yousef Pisano e 3° Giuseppe Cardone; per la pizza Dessert 1° Biagio Fazzi, 2° Gianmatteo Frisa e 3° Giuseppe Bologna; per la pizza In Pala 1° Gabriele Giannotti, 2° Francesco Ialazzo e 3° Gianluca Piersanti; per la pizza Larga 1° Francesco Masi, 2° Konstantin Tomasesco e 3° Francesco Fortuna; per la Pasticceria 1° Pasquale D’Avanzamento, 2° Giorgio Maiorano e 3° Chantal; per la Cucina 1° Ivano Piccardi, 2° Vincenzo Pasini e 3° Raffaele Fierro; per la Classifica Squadre 1° Italia, 2° Germania e 3° Svizzera.

Giuseppe De Girolamo

APCPP |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Grande successo per la VI Edizione del Festival delle Arti Noi per Napoli 2021


La moda di Eleonora Altamore continua a fare notizia


Il Cigno Nero: Volatilità e Rischio di portafoglio


Francesco Pavolucci, intervista sui rischi e sicurezza sulle strade


Atmosfere da Sogno nella magica notte di San Lorenzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Torna a Napoli l’APCI

Torna a Napoli l’APCI
Due giorni di congresso e visite delle giacche bianche della ristorazione nella nostra Partenope Qualche mese addietro ed esattamente il 10 maggio 2021, l’Associazione Professionale Cuochi Italiani ha tenuto a Napoli il suo primo incontro in presenza del dopo pandemia segnando una ripartenza de visu di tutte le attività dell’associazione, con una gran voglia di rinascere. Il 15 e 16 novembre sempre del 2021 l’APCI è tornata a Napoli dove ospitata nel confortevole hotel, della catena MGal (continua)

Alla 65a Assemblea Internazionale AMIRA, la Campania conquista l’Italia

Alla 65a Assemblea Internazionale AMIRA, la Campania conquista l’Italia
Con l’acquisizione dell’incarico di Delegata Nazionale delle AMIRINE e la vittoria del primo posto nel concorso nazionale “Le Donne nell’Arte del Flambè” Si è appena conclusa la 65a Assemblea Internazionale dell’Associazione Maître Italiani Ristoranti & Alberghi, che programmata nel 2020 all’hotel Astoria di Grado, a causa della pandemia si è dovuta svolgere sempre nello stesso albergo nel novembre di un anno dopo. La manifestazione che è stato il momento di rincontrarsi per i tanti iscritti ed iscritte al sodalizio dei maîtres ha ottenut (continua)

Una “dolce” serata in una incantevole location

Una “dolce” serata in una incantevole location
Con Capri di fronte, la splendida visione dell’intero golfo di Napoli ed i dolci di una passionaria pastry chef Parlare di bellezze naturali è sempre bello, ma quando si è nel top del creato, diviene un momento veramente emozionante, tanto più che a Termini frazione di Massa Lubrense (il nome deriva dal fatto che è il punto superiore estremo di Punta Campanella, il promontorio di fronte a Capri)la Pastry Chef Maria Grazia Cocurullo, con la finalità di far degustare alcuni suoi dolci, ha invitato a cen (continua)

Al Senato - Palazzo Giustiniani – la consegna del “GUIDO DORSO” riconoscimenti ai nuovi “Ambasciatori del Mezzogiorno”

Al Senato - Palazzo Giustiniani – la consegna del “GUIDO DORSO” riconoscimenti ai nuovi “Ambasciatori del Mezzogiorno”
Targa di Mattarella alla Fondazione Banco di Napoli. L’iniziativa - patrocinata dal Senato, dal Cnr e dall’Università di Napoli ”Federico II” - è giunta alla 42° edizione - L’evento trasmesso in diretta sul sito del Senato e dell’Associazione Dorso Sono stati consegnati presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i premi “Guido Dorso”, promossi dall’omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri, nel corso di una cerimonia svoltasi a numero chiuso secondo la normativa anti-Covid. L’iniziativa - patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università degli studi di Napoli “Federico II” - (continua)

Franco Manna festeggia i suoi 60anni

Franco Manna festeggia i suoi 60anni
Lodevole il gesto solidale espresso, come in altre occasioni, dal Presidente del gruppo “Sebeto” L’imprenditore napoletano Franco Manna, ideatore della catena Rossopomodoro, che si è poi arricchita di altri prestigiosi marchi del food divenendo società “Sebeto” della quale Manna è presidente, ha avuto la lodevole idea di festeggiare i suoi 60anni inviando agli amici un caloroso invito:Cari Amici, per i miei 60anni ho deciso di contribuire al progetto di padre Antonio Loffredo. Insieme ai (continua)