Home > Altro > Pietro Vignali: nuove politiche a supporto di città, famiglie e donne

Pietro Vignali: nuove politiche a supporto di città, famiglie e donne

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

Pietro Vignali: nuove politiche a supporto di città, famiglie e donne

Piano casa, politiche familiari e di incentivazione per le donne: Pietro Vignali illustra le priorità per la ripartenza post Covid-19


Pietro Vignali spiega la necessità di introdurre nuove politiche a sostegno di famiglie e città per affrontare i cambiamenti causati dalla pandemia.

La famiglia, Pietro Vignali: "Baluardo capace di opporsi alla pandemia"

Come già sottolineato da Pietro Vignali, per reagire ai cambiamenti generati dalla pandemia è necessario attuare importanti interventi nelle città italiane. Una rigenerazione urbana e un'offerta di nuovi servizi uniti a un piano di rilancio economico permetterebbero di rispondere con efficacia agli effetti post Covid-19. La famiglia è l'altro focus su cui si è soffermato l'ex Sindaco di Parma: considerata come la "cellula primaria della società" e la "prima agenzia welfare", durante i mesi più difficili della pandemia non solo ha garantito ai giovani le aree e gli strumenti tecnologici per poter studiare, ma ha anche fornito assistenza ai più anziani, ha sostenuto i membri senza lavoro e ha nutrito, in alcuni casi anche rilanciato, i legami sociali. Tuttavia, Pietro Vignali ricorda come i dati relativi alla percentuale di nascite, all'invecchiamento demografico e alla mancanza di assistenza per le coppie più giovani siano la conferma che la famiglia risulta essere ancora la "Cenerentola del sistema paese". Pertanto, oltre alla realizzazione di un "grande" piano casa, le priorità per le città includono la famiglia, il ruolo delle donne e il ruolo degli anziani.

Pietro Vignali: il quoziente familiare e il ruolo delle donne

Durante il suo mandato, Pietro Vignali ha attuato una serie di politiche innovative a supporto delle famiglie di Parma: la Family Card per usufruire di sconti, servizi e agevolazione, i laboratori familiari pensati per promuovere la socialità e la riqualificazione di quartieri e periferie, il progetto tagesmutter e il quoziente familiare capace di regolare le tariffe comunali rendendo più equo l'accesso ai servizi per le famiglie più numerose. Il quoziente familiare permette alla società di riconoscere il ruolo sociale della famiglia, l'obiettivo è quindi ridurre le tasse collocando la famiglia al centro delle politiche welfare: "Auspico pertanto che il Governo - afferma l'ex Sindaco di Parma - già con il prossimo piano di riforme, metta mano finalmente a una legge quadro a sostegno delle famiglie sia in materia fiscale con l'introduzione del quoziente familiare sia per raggiungere una conciliazione dei tempi vita-famiglia-lavoro nonché di un vero welfare familiare". L'impatto dell'emergenza sanitaria ha confermato la necessità di studiare un "nuovo assetto della città, degli orari del lavoro e dei servizi - conclude Pietro Vignali - per consentire un equilibrio tra i tempi di cura, di assistenza, di lavoro e quelli del tempo libero delle donne che da una parte si devono occupare delle famiglie e dei figli (a casa da scuola) e dall'altra del lavoro".


Fonte notizia: https://www.h2biz.net/Professionista/pietro-vignali-12008


Pietro Vignali |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma


Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni


Città post Covid, Pietro Vignali: sanità e ambiente sono due facce della stessa medaglia


Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: necessaria riforma della giustizia liberale e garantista


Pietro Vignali: l’ex Sindaco di Parma a “Quarta Repubblica”


Pietro Vignali a TGCOM: “Parma paralizzata per dieci anni ma non cerco vendetta”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma
Parma, Pietro Vignali: “Presidi nelle strade e nelle piazze, eventi culturali diffusi e riqualificazioni restituiranno serenità, quindi pulizia, decoro e rilancio economico” Parma: sicurezza, degrado e rilancio economico. L'ex Sindaco Pietro Vignali partecipa alla costituzione dell'associazione "Rinasce l'Oltretorrente" per promuovere la riqualificazione della città.Pietro Vignali: nuove associazioni per far rinascere i quartieriEx Sindaco di Parma, Pietro Vignali è secondo molti il possibile candidato per il centro destra in vista delle elezioni c (continua)

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”
La Pubblica Amministrazione come acceleratore della crescita in Italia: l’editoriale di Davide D’Arcangelo sul ruolo del Public innovation manager Investor relator e Innovation Manager di grande esperienza, Davide D'Arcangelo è Founder di Next4 e Vicepresidente di Impatta. In un recente intervento su "Formiche" ha esaminato l'importanza del Public innovation manager per la trasformazione della PA.Davide D'Arcangelo: PA acceleratore della crescita, puntare su innovation managementNel processo di trasformazione e transizione digitale (continua)

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione
Grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo e alle numerose certificazioni ottenute, Riva Acciaio garantisce prodotti di alta qualità. L’azienda conta oggi cinque stabilimenti sul territorio nazionale L'attività di Riva Acciaio ha inizio nel 1954: oggi i cinque stabilimenti e gli oltre 1.000 dipendenti generano prodotti siderurgici di alta qualità non solo per il mercato italiano, ma anche per quello europeo.Riva Acciaio: una storia lunga più di 60 anniNata nel 1954 dal grande intuito dei fratelli Emilio e Adriano, Riva Acciaio vanta un'esperienza di oltre 60 anni nel settor (continua)

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro
88 milioni di euro è la cifra messa in campo da Gruppo Riva per ripartire al meglio dopo un anno e mezzo di pandemia e il fatturato ritorna su Il primo operatore siderurgico italiano, Gruppo Riva, crede nella ripresa, nella quale ha investito 88 milioni di euro: i numeri del primo trimestre sembrano confermare che sia stata la scelta giusta.Gruppo Riva: un anno e mezzo difficile per tuttiLa pandemia ha messo a dura prova tutti i comparti economici, che hanno subito un brusco arresto. Nei primi mesi del 2021 si è potuto assistere ad (continua)

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente
L’attenzione per le persone e per il Pianeta nei prodotti di House to House: l’azienda punta a garantire standard elevati nella creazione di prodotti che contribuiscano al benessere delle persone Innovazione e sostenibilità a servizio del benessere delle persone: la filosofia di House to House, specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato.House to House punta al benessere delle persone investendo in innovazione e sostenibilitàInnovare per rinnovare. È la filosofia di House to House, azienda specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato (continua)