Home > Arte e restauro > Federico Marchioro: pubblicata online la sua mostra “Unconventional Art Mood”

Federico Marchioro: pubblicata online la sua mostra “Unconventional Art Mood”

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Federico Marchioro: pubblicata online la sua mostra “Unconventional Art Mood”


 «“Unconventional Art Mood” mai titolo fu più calzante per canalizzare l'eclettica e poliedrica ispirazione creativa di Federico Marchioro, artista a tutto campo, che si cimenta con positivi riscontri nell'ambito della pittura contemporanea di radice informale-non convenzionale». La Dott.ssa Elena Gollini approfondisce nel merito alcune valutazioni critiche in virtù della pubblicazione della mostra pittorica di Marchioro da lei curata all'interno della piattaforma web, che accoglie un circuito selezionato di presenze di particolare meritocrazia e valenza espressiva. Inoltre, ha evidenziato: «Ho tenuto davvero tanto ad annoverare anche Federico all'interno delle mostre online da me curate, poiché sta compiendo un percorso evolutivo molto interessante, che si snoda nel comparto di una formula visionaria volutamente affrancata e per così dire depurata da schemi imposti a monte e da strutture e palinsesti tarpanti e affossanti, che frenano e inibiscono la libera manifestazione del potenziale di risorse comunicative, per rivendicare appieno una dimensione autentica, spontanea, genuina. Le opere presenti in questa significativa proiezione virtuale sono state scelte appositamente per delineare i tratti salienti distintivi della poetica espressiva di Federico mettendo in rilievo un'esplosione dinamica a livello compositivo formale, che funge da contrappeso di bilanciamento alla portata e allo spessore contenutistico, intriso e strabordante di enfasi, di carica energetica, di forza e di carisma creativo. Federico appartiene all'arte concepita come totalità universale, come patrimonio immenso di incommensurabile pregio e a sua volta l'arte gli appartiene, diventa uno strumento fondamentale di vitalità inesauribile e di spirito d'inventiva sorprendente. Ecco, perché l'essere artista non convenzionale è uno slancio ulteriore per mettersi alla prova, per sfidarsi di continuo dentro un meccanismo intrigante e avvincente guidato dall'impulso emozionale ed emotivo, dal pathos e dal trasporto, che ne definiscono la cifra stilistica autonoma e indipendente, di idealista sognatore e visionario, che ne rispecchia di rimando la concezione esistenziale».

VISITA LA MOSTRA:

https://lemostreonlinedielenagollini.wordpress.com/unconventional-art-mood-marchioro


Fonte notizia: https://lemostreonlinedielenagollini.wordpress.com/unconventional-art-mood-marchioro


federico marchioro | marchioro | artista | arte | opere | opera | vicenza | veneto | art | artwork | cantautore | musica | pittura | pittore | elena gollini | gollini | italia | italiano | italy | quadri | mostra | online | unconventional art mood | mood | exhibition |



 

Potrebbe anche interessarti

Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


UNCONVENTIONAL GELATO AL VIA I CASTING PER I GELATIERI NON CONVENZIONALI


Scuole yoga online: la nostra selezione


Le collaborazioni sviluppate grazie alla professionalità di Mood Management


È di MOOD Management il modello apparso su Vogue per la nuova collezione Cruciani


UNCONVENTIONAL GELATO: AL VIA IL NUOVO TALK SHOW SUL MONDO DEI GELATIERI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini
Ha riscosso un meritato consenso di approvazione la mostra pittorica con protagonista Daniel Mannini e la sua visionarietà informale, intrisa di vivace dinamismo creativo, allestita nel rinomato contesto della Biblioteca di San Casciano, nei pressi di Firenze. Stante il successo ottenuto, la mostra è stata anche prorogata di un'altra settimana rispetto alle tempistiche pattuite all'inizio (continua)

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica
“Per meglio scandagliare a fondo la cifra pittorica, che appartiene al fare artistico di Paolo Tocchini ho voluto insieme a lui improntare un progetto mirato, congeniale per dare il giusto risalto al fattore di radice esistenziale ed esistenzialista, che è senza dubbio una componente distintiva di notevole pregio all'interno della sua formula espressiva figurale di impronta contemporanea”. (continua)

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale
Volendo trarre e ricavare una serie di valutazioni e di considerazioni favorevolmente attinenti e pertinenti alla profonda visione esistenziale ravvisabile all'interno del corposo apparato compositivo alla base della pittura di Paolo Tocchini, la dottoressa Elena Gollini ha trovato una citazione illustre davvero molto calzante, sulla quale poter prendere spunto per intavolare e realizzare un a (continua)

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini
Non poteva davvero augurarsi e sperare di ottenere esiti migliori per la sua mostra personale, il promettente e giovane pittore Daniel Mannini, che ha allestito una ricca e corposa produzione di opere presso la sede della Biblioteca di San Casciano in zona Firenze, riuscendo a realizzare e concretizzare un traguardo ad alto livello. Elogi e consensi di approvazione non si sono davvero fatti (continua)

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico
Daniel Mannini è protagonista di un progetto artistico, che si trova collocato in modo permanente sul suo sito web danielmanniniart.it finalizzato a celebrare e omaggiare l'intero comparto della filosofia esistenziale e dell'esistenzialismo, attingendo in particolare da quanto dichiarato e proclamato dall'esimio maestro Albert Camus in una delle sue citazioni più famose “Imparavo finalment (continua)