Home > Altro > Daniele De Vito: il centrodestra si dia una mossa per Michetti Sindaco di Roma

Daniele De Vito: il centrodestra si dia una mossa per Michetti Sindaco di Roma

scritto da: Cattolici | segnala un abuso

Daniele De Vito: il centrodestra si dia una mossa per Michetti Sindaco di Roma


Il gran giorno sta per arrivare. Gli elettori sono chiamati nuovamente alle urne, domenica 17 e 18 Ottobre, per scegliere il proprio sindaco per i prossimi 5 anni, in seguito alle elezioni comunali del 3 e 4 Ottobre dalle quali è risultato un ballottaggio.  


La nostra nobile storia patria di migliaia di anni, anche attraverso vicende travagliate, ha reso Roma, mediante lo spirito di sacrificio e la creatività di grandi artisti, di umili lavoratori, di sagaci imprenditori, di integerrimi amministratori, pubblici e privati, nonché di uomini, di donne e di giovani, impegnati nella politica e nella cultura, una stella luminosa del turismo internazionale e un irripetibile esempio dell’arte dell’accoglienza, apprezzata in tutto il mondo.

Un’unità di intenti, fondata, pur nelle rispettive responsabilità istituzionali di giunta e di consiglio comunale, di maggioranza o di minoranza, su obiettivi, disegni, progetti condivisi, che raccolgano il prezioso patrimonio di idee e di energie, umane e intellettuali, scaturite dalla passione civile che ha caratterizzato, in questa sofferta competizione, anche gli altri candidati consiglieri, eletti e non eletti. Nonché i programmi, generosamente elaborati e presentati al corpo elettorale, che andrebbero utilizzati, laddove compatibili e fattibili, in un unico disegno armonico per il rilancio, di cui il nuovo sindaco si dovrebbe fare carico e rendere garante.

Nessuno pensi di rinchiudersi nella propria roccaforte, nessuno si arrischi a rinunziare alla potenzialità di tante risorse che animano il tessuto civile ed economico della nostra città!
Il sindaco di Roma dovrà essere il rappresentante di tutti.
Ricoprire, nell’attuale situazione, la carica di sindaco di Roma sarà un compito immane, da far tremare le vene e i polsi, ma potrà essere assolto con coraggio, con dignità e con rispetto, soltanto chiedendo e meritando il sostegno di tutti i romani di buona volontà. 

In una democrazia, come la nostra, nonostante tutti i limiti, gli errori e gli egoismi individuali, nutro la speranza, ispiratrice di questo mio appello, a Voi rivolto, che si possa ricostituire quell’unità di intenti, che, oggi, come unità di cittadini possa farla risorgere a un nuovo splendore.

Abbiamo tantissimi candidati nei municipi a cui bisogna dire grazie, oltre mezza città che non ha votato. Bisogna convincere l'elettorato di destra che ha scelto Calenda al primo turno!
La partita si vince ma bisogna mobilitare la gente!

Comunicato stampa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vito Gamberale: asfalto al grafene per strade più sicure a Milano grazie ad Iterchimica


Strade al grafene: Iterchimica, presieduta da Vito Gamberale, annuncia Gipave


Daniele De Vito: Enrico Michetti è il futuro Sindaco di Roma!


Italia e dossier industriali, Vito Gamberale: “Non serve nazionalizzare le autostrade”


Revoca Autostrade, Vito Gamberale: “Punire sommariamente i Benetton penalizza gli azionisti”


I risultati professionali conseguiti da Vito Gamberale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Daniele De Vito: con Enrico Michetti Sindaco, Roma torna Capitale!

Daniele De Vito: con Enrico Michetti Sindaco, Roma torna Capitale!
La campagna elettorale è alle ultime battute e domenica 17 e lunedì 18 Ottobre si vota. Inutile ripetere quanto la cosa sia importante per il governo della città di Roma, quanto sia importante per il futuro del Comune, di tutto il territorio dal centro alla periferia. Si tratta infatti di scegliere chi meglio garantirà il futuro della nostra città e del suo territorio nel governo locale e nei (continua)

Daniele De Vito: Enrico Michetti è il futuro Sindaco di Roma!

Daniele De Vito: Enrico Michetti è il futuro Sindaco di Roma!
Dopo giorni di polemiche trasversali è giunta l’ora di guardare avanti e di fare un ultimo straordinario sforzo per raggiungere un traguardo comune: quella coesione che ci porterà vincenti al ballottaggio per cambiare questa città, che deve avere di più, che deve avere un ruolo di primo piano di Roma nel Mondo.In questi giorni con la coalizione del centrodestra abbiamo percorso Roma in ogni suo an (continua)

Daniele De Vito Rete Politica "Cattolici Popolari Uniti", al ballottaggio di Roma possiamo vincere!

Daniele De Vito Rete Politica
Il 17 e 18 Ottobre le urne saranno quindi nuovamente aperte per il turno di ballottaggio che ci vedrà contrapposti al candidato di sinistra.Sarà un appuntamento decisivo per il futuro di Roma perché i cittadini saranno chiamati a scegliere tra due idee di città diametralmente opposte, due modi e stili di fare politica antitetici, due approcci alternativi ai problemi concreti.Roma è una città orgog (continua)

Ci siamo! Il 3 e 4 Ottobre con Barbara Saltamartini all'Assemblea Capitolina di Roma.

Ci siamo! Il 3 e 4 Ottobre con Barbara Saltamartini all'Assemblea Capitolina di Roma.
Ci siamo!La nostra comunità, come l’intera Nazione, attraversa un momento molto delicato, si sorvola sui problemi più banali senza affrontarli e le persone vivono grandi difficoltà e si sentono sempre più sole e sfiduciate. Noi -afferma Daniele De Vito- crediamo, invece, che proprio dalle persone, bisogna partire per costruire l’alternativa di un riscatto culturale, sociale, relazionale, economico (continua)

Il ruolo centrale della politica per restituire alla città di Roma il giusto peso.

Il ruolo centrale della politica per restituire alla città di Roma il giusto peso.
Ci siamo messi in gioco -afferma Daniele De Vito- al fianco di Barbara Saltamartini con spirito di servizio per la rinascita della città di Roma. La LEGA al servizio del cittadino.È necessario restituire un'identità politica e un ruolo politico alla nostra Roma, creando un contatto diretto e fruttuoso tra la città e gli enti provinciali, regionali e nazionali, che verranno agevolati dai forti (continua)