Home > Economia e Finanza > Prezzo del caffé, diversi fattori lo stanno spingendo sempre più in alto

Prezzo del caffé, diversi fattori lo stanno spingendo sempre più in alto

scritto da: Elleny | segnala un abuso


I problemi produttivi e quelli della catena di approvvigionamento hanno colpito quasi tutti i settori produttivi. Non solo energia e metalli, ma anche il mondo del caffé, dove i prezzi sono in netta crescita e si avviano a raggiungere massimi pluriennali.

Come si sta muovendo il prezzo del caffé

I futures sul caffè Arabica hanno infatti esteso i guadagni a oltre $ 2,1 per libbra, avvicinandosi al massimo dal 2014 toccato all'inizio di luglio. E se i futures dell’arabica di riferimento sono aumentati di circa il 45,8% quest’anno, quelli del robusta sono cresciuti del 52,2%. Inoltre la presenza di un incrocio medie mobili 50 e 200, fa pensare che il prezzo crescerà ancora.

Sull'incremento dei prezzi del caffé pesano la bassa produzione dei big del settore, unitamente ai persistenti vincoli dal lato dell'offerta (a cominciare dalle difficoltà di trovare container e spazio sulle navi) mentre dall'altra parte continua a crescere la domanda.

L'offerta in calo dal Brasile

prezzo del caffeIl driver più grande della crescita dei prezzi è il calo della produzione in Brasile, il principale produttore mondiale. Il Paese rappresenta quasi il 40% del commercio mondiale di caffè
A causa di una forte siccità e delle gelate, il destino del raccolto di quest'anno e quello futuro è ancora incerto. Molti Etf paesi emergenti focalizzati su questa commodty sono in stato di allerta.

Inoltre Cecafe, l’associazione degli esportatori brasiliani, ha dichiarato in un rapporto mensile che circa 3,5 milioni di sacchi di caffè non sono stati spediti in tempo quest’anno a causa di ostacoli alla spedizione. L'impatto di questo problema è stato quantificato in circa 500 milioni di dollari di danni all’industria esportatrice. Secondo l’associazione, quasi la metà di tutti i carichi di caffè destinati all'estero ha subito rinvii nei porti negli ultimi mesi.
In effetti, l'export di caffè verde dal Brasile è diminuito del 27% ad agosto 2021 rispetto a un anno prima.

Problemi in Vietnam e Colombia

Sull'andamento dei prezzi del caffé incidono anche le interruzioni delle esportazioni in Vietnam, provocate dall'epidemia di Covid-19 (ma anche in questo caso incide pure la carenza di container). Il Paese del sud-est asiatico è il secondo esportatore di caffè al mondo. Il Covid ha innescato il blocco nel suo centro di esportazione di Ho Chi Minh City.
Ad agosto, le esportazioni dei chicchi vietnamiti sono diminuite dell′8,7% rispetto al mese precedente.

Anche la situazione in Colombia pesa sul prezzo del caffé. Il maltempo ha colpito le piantagioni e i produttori del paese sudamericano non sono riusciti a consegnare fino a 1 milione di sacchi.

La domanda cresce e crea un deficit

Se dal lato dell'offerta la situazione presenta molte difficoltà, ad acuire il deficit di pensa la crescita della domanda. Il consumo globale di caffè dovrebbe superare la produzione quest'anno per la prima volta dal 2017, secondo l'USDA, dal momento che le riaperture di bar ed esercizi commerciali in Europa e negli USA incrementeranno i consumi della famosa bevanda.

caffé | commodity | medie mobili | etf paesi emergenti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Gran Caffè Italia ha successo a Napoli


Premiati i vincitori di Napoli Coffee Challenge


Caffè Milani, uno stand dinamico con tante nuove idee per fare business


Paola Goppion nuova presidente di Caffè Speciali Certificati


Il Caffè Kenon oggi su La7


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mercato valutario, il dollaro comincia la settimana con il piede giusto

Comincia in modo blando ma in risalita, la settimana del dollaro USD. Il biglietto verde si è ripreso subito dal calo avuto nelle prime ore di negoziazioni, poi ha invertito la rotta. Ma cosa succede sul mercato valutario?Il dollaro sul mercato valutarioPer comprendere l'andamento del dollaro sul mercato valutario, occorre fare un passo indietro. Venerdì scorso durante una tavola rotonda, ha (continua)

Mercati finanziari, in settimana rapporto sui nonfarm payroll e vertice OPEC+

I mercati finanziari guarderanno con attenzione soprattutto a due avvenimenti questa settimana. In ordine cronologico sono il vertice OPEC+ sul petrolio, e il rapporto sui nonfarm payroll negli USA. Ma in mezzo ci sono anche i meeting della Banca centrale d'Australia e quella neozelandese.Gli eventi clou per i mercati finanziariPartiamo dal petrolio. L'OPEC e i suoi alleati si incontreranno lunedì (continua)

Banca del Giappone senza sorprese: tassi fermi in terriotrio negativo

Con un voto favorevole di 8 membri contro 1 contrario, la Banca del Giappone ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento a -0,1%, dove si trova dal 2016. La BoJ ha inoltre lasciato immutato il target di rendimento dei titoli di stato a 10 anni intorno allo 0%. La banca centrale ha anche affermato che inizierà a erogare prestiti per il cambiamento climatico a dicembre.Il meeting del (continua)

Banche centrali e riserve auree, gli Usa battono tutti ma l'Italia è terza

L'oro è da sempre un metallo importante non solo per i consumatori e gli investitori al dettaglio, ma anche per le banche centrali. I caveau sono pieni di riserve auree (per lo più in lingotti), che rappresentano una garanzia di rimborso per i depositanti, i detentori di banconote e gli operatori commerciali. Ma il ruolo di tali riserve è importane anche al fine di supportare il valore della valut (continua)

Mercato azionario tedesco, si avvicina la svolta: listino principale a 40 titoli

Deutsche Boerse dovrebbe annunciare i nuovi entranti nell'indice blue-chip venerdì, mentre la variazione diventerà pienamente operativa a partire dal 20 settembre Si avvicina sempre di più il momento della svolta epocale per il mercato azionario tedesco. L'indice principale, il DAX, infatti passerà dagli attuali 30 membri a 40. Questo renderà più “vivace” l'indice stesso, oltre a portare uan ventata di aria nuova sul listino.  Cosa succederà al mercato azionario tedesco Il cambiamento è (continua)