Home > Cibo e Alimentazione > La merenda a scuola è più divertente con ALVINNN!!! And the Chipmunks e Citterio

La merenda a scuola è più divertente con ALVINNN!!! And the Chipmunks e Citterio

scritto da: GiadaRossi | segnala un abuso

La merenda a scuola è più divertente con ALVINNN!!! And the Chipmunks e Citterio

Unduetris Merenda di Citterio è lo snack per i bambini dai 3 anni in su, studiato per essere equilibrato a livello nutrizionale e divertente allo stesso tempo


Zaino in spalla e via, i bimbi delle scuole di tutta Italia sono di nuova tra i banchi. Tra una lezione di italiano e una di matematica c’è il momento dell’intervallo e della merenda. Dentro lo zaino si deve sempre mettere qualcosa di gustoso e anche equilibrato a livello nutrizionale, evitando scorciatoie che non rispettano le giuste quantità di carboidrati, proteine, zuccheri e grassi. Per i bambini intervallo e merenda devono essere momenti di gioco e di piacere. Le pause di metà mattina o di metà pomeriggio sono dunque un pasto importante, da non sottovalutare.

 

Citterio, storica azienda di salumeria italiana, ha rinnovato la propria collaborazione con ALVINNN!!! And the Chipmunks come testimonial per Unduetris Merenda ed è ora on air con la campagna multicanale su TV, digital e stampa, coinvolgente sia per i bambini che per le loro famiglie.

 

Si tratta di uno snack completo ed equilibrato, proposto in pratiche confezioni e in tre varietà: Unduetris Merenda Salame, Unduetris Merenda Prosciutto Cotto ed Unduetris Merenda Senza Glutine. Si conservano fuori dal frigo per diverso tempo senza problemi: 4 ore la versione con il cotto e 8 ore per quella con il salame.

 

Unduetris Merenda Citterio è lo snack perfetto per fornire ai piccoli il giusto equilibrio tra frutta, proteine e carboidrati:

 

Proteine – contenute nei gustosi bastoncini di salame 100%italiano o bastoncini di prosciutto cotto

Carboidrati – forniti dai croccanti grissini 

Frutta – nella deliziosa purea di mela, che apporta gli stessi vantaggi nutrizionali di un frutto intero o nel frullato gusto pesca.

 

L’apporto calorico è stato studiato in modo da essere adeguato per la merenda dei bambini dai 3 agli 8 anni in Unduetris Merenda Prosciutto Cotto (130 kcal), mentre le altre varietà sono studiate per bambini dai 9 anni in su e forniscono rispettivamente: Unduetris Merenda Salame 197 kcal e Unduetris Merenda Senza Glutine 190 kcal.

(FONTE LARN 2014)

 

 

 

UN PACK DA SCARTARE PER SCATENARE LA CREATIVITA’ CON MATITE E PENNARELLI

 

Se la merenda deve essere anche gioco e allora che gioco sia assieme ad Alvin e ai suoi amici. Citterio ha studiato le confezioni in modo da farle diventare uno strumento ludico: contengono card da ritagliare e colorare con il mondo di ALVINNN!!! And the Chipmunks come protagonista, da collezionare e da scambiare con gli amici oppure un simpatico gioco memory per tutta la famiglia.

 

 

 

Scopri tutta la gamma sul sito www.citterio.com

 

Per informazioni:

Encanto public relations 02 66983707

Veronica Carminati veronica.carminati@encantopr.it – cell. 334 3782823

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

this speech collected Zi Zi students usually written down


Sung Ho Choi, ultrarunner: C'è tempo per lo sport e anche tempo per divertirsi!


Citterio presenta la nuova coinvolgente campagna multi canale su TV, digital e stampa per Unduetris Merenda, lo spuntino per bambini con protagonista ALVINNN!!! And the Chipmunks


Consultant Jean-Jacques Picart Dispenses His Best Career Advice


Alimentazione decalogo online: su Merendine italiane 10 regole da tenere a mente


Eleganza aggraziata per gli aspiranti ballerini a Monte Carlo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

«we´re friends, right?», il nuovo singolo di Karin Ann. Il video dell’artista paladina dei diritti Lgbt

«we´re friends, right?», il nuovo singolo di Karin Ann. Il video dell’artista paladina dei diritti Lgbt
Un nuovo singolo potente e un video girato dal regista di fiducia dei Måneskin per Karin Ann. L’idolo della Generazione Z dall’Est Europa è pronta a conquistare anche il nostro Paese. Il brano s’intitola «we´re friends, right?» e sarà presente in tutti i digital stores da venerdì 26 novembre. La star emergente, nata 19 anni fa in Slovacchia, è venuta a Roma per girare il videoclip, affidandosi al talento visivo del regista Simone Bozzelli che per i Måneskin ha girato il video provocatorio di “I wanna be your slave”. Per la giovane artista – fiera sostenitrice dei diritti umani e LGBT – solo collaborazioni di primo livello. Oltre alla clip diretta da Bozzelli (vincitore nel 2020 della Settimana internazionale della critica di Venezia col corto J’Ador), la produzione del nuovo singolo «we´re friends, right?» è affidata alle mani sapienti del mitico Chris Lord Alge (che ha collaborato an (continua)

All’Università di Parma, il 19 novembre la tavola rotonda “Diversity Leadership nella sanità” organizzata da Nuove Radici World con il sostegno del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Milano

All’Università di Parma, il 19 novembre la tavola rotonda “Diversity Leadership nella sanità” organizzata da Nuove Radici World con il sostegno del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Milano
22mila medici, 38mila infermieri, 5 mila odontoiatri, 1000 psicologi di origine straniera operano in Italia, ma faticano ad accedere al settore pubblico, condannati ad essere professionisti di serie B Il primario di Cardiologia Pediatrica di origini camerunensi Bertrand Tchana “ma alcuni segni positivi di cambiamento cominciano a vedersi” 22mila medici, 38mila infermieri, 5mila odontoiatri, 5mila fisioterapisti, 5mila farmacisti, 1000 psicologi e 1500 fra podologi, tecnici di radiologia, biologi, chimici e fisici. Sono 90 mila i professionisti di origini straniera che operano in Italia e che faticano ad accedere al settore pubblico, anche per mancanza della cittadinanza.  Se ne discuterà all’Università di Parma (continua)

L’Istituto Culturale Coreano in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia Maurizio Nichetti presenta la Corea dei giovani registi italiani alla Casa del Cinema di Roma

L’Istituto Culturale Coreano in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia   Maurizio Nichetti presenta la Corea dei giovani registi italiani  alla Casa del Cinema di Roma
La web serie è composta da 5 film che raccontano sia gli aspetti più conosciuti del paese asiatico come Kimchi, K-Pop e il teakwondo sia quelli più particolari come la carta hanji e il webtoon Giovani per raccontare la Corea con gli occhi degli Italiani. Un paese, quello asiatico che, pur avendo avuto in questi ultimi anni un boom di notorietà in tutto il mondo, rimane ancora per certi versi sconosciuto. Per questo l’Istituto Culturale Coreano, in collaborazione con la Scuola Nazionale di Cinema, ha promosso K-Lab, un laboratorio didattico esperienziale che ha coinvolto gli alliev (continua)

Karin Ann l’idolo della Generazione Z dell’Est Europa

Karin Ann  l’idolo della Generazione Z dell’Est Europa
Karin Ann l’idolo della Generazione Z dell’Est Europa scelta da Spotify per la campagna internazionale Equal Global come testimonial diritti umani e LGBT nelle sue canzoni contro i regimi reazionari La prestigiosa testata tedesca BILD ha detto che Billie Eilish dovrebbe iniziare a preoccuparsi dell’arrivo sulle scene di Karina AnnSpotify l‘ha scelta come testimonial per la sua campagna internazionale “Equal campaign” …così la gigantografia della sua foto è stata utilizzata in Time Square, NYC per il lancio della campagna Ora si appresta a realizzare un nuovo video per “We’ (continua)

Dal 9 al 14 novembre Istituto Culturale Coreano in collaborazione con Asiatica Film Festival A ROMA LA KOREA WEEK DEDICATA AL CINEMA COREANO

Dal 9 al 14 novembre  Istituto Culturale Coreano in collaborazione con Asiatica Film Festival  A ROMA LA KOREA WEEK DEDICATA AL CINEMA COREANO
Casa del Cinema (largo Marcello Mastroianni, 1), Università Sapienza (piazzale Aldo Moro, 5, Istituto Culturale Coreano (via Nomentana, 12) Una lezione all’Università Sapienza di Roma sul fenomeno culturale coreano, anche in ambito cinematografico, inaugurerà la manifestazione. In anteprima i cortometraggi del K-Lab, la webserie realizzata dagli allievi registi del Centro Sperimentale di Cinematografia sotto direzione artistica di Maurizio Nichetti Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti L’Università Sapienza di Roma (Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale) avrà il compito di inaugurare la Korea Week che per la prima volta è dedicata al cinema. L’Ateneo romano sarà protagonista proponendo una lezione dedicata all’Hallyu, l’onda coreana, anche cinematografica, che ha travolto il mondo. La rassegna, organizzata dall’Istituto Culturale Coreano, in collaborazione con Asi (continua)