Home > Cibo e Alimentazione > Una stella è nata a Castel dell'Ovo in mezzo al golfo di Napoli

Una stella è nata a Castel dell'Ovo in mezzo al golfo di Napoli

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

Una stella è nata a Castel dell'Ovo in mezzo al golfo di Napoli

Apertura della nuova sede al Borgo Marinari del ristorante “Donna Luisella” la tradizione dal 1930


L’altra sera è stata una serata da ricordare a lungo, sotto l’ombra del Castel dell’Ovo si è inaugurato il nuovo ristorante napoletano “Da Luisella”, in un dei luoghi più belli di Napoli, frequentato da turisti provenienti da tutto il mondo: il Borgo Marinari. Il castello è il simbolo più vero di Napoli e personifica la nostra tradizione millenaria, proprio come Luisella è il simbolo più vero della cucina tradizionale partenopea. La Casa della Tradizione, potremmo definire la cucina del ristorante. La storia di Donna Luisella nasce molto tempo fa, nel 1930, quando le domeniche erano fatte di famiglia, di profumo, di ragù che “pippitiava” e di tradizione. Nonna Luisella coltivava e amava ogni singolo prodotto della sua terra e la sua cura e dedizione venivano sempre ripagate con un profumo e un sapore d'altri tempi. Oggi la storia continua, il suo amore per la famiglia e la sua esperienza in cucina sono stati conservati da Luisella  oggi, titolare del suo amato ristorante, che gestisce con la sua famiglia e insieme alla figlia Federica. «Ho imparato da nonna tutti i segreti della terra, dei suoi prodotti e delle ricette che oggi serviamo ai nostri clienti». La sua specialità? La frittura, quella della nonna di Luisella che non aveva rivali! La più croccante e saporita di tutte. Cosa la rendeva così unica? Risponde Luisella: «Prodotti rigorosamente di stagione e materia prima di qualità, oggi questi "ingredienti" li ho trasformati nel lavoro di famiglia. È questo che vogliamo offrire ai clienti che vengono a trovarci». Fra gli intervenuti all’inaugurazione anche Rosario Lopa, Portavoce Consulta Nazionale dell’Agricoltura e del Turismo, già Delegato della Provincia di Napoli al settore Agroalimentare che ha consegnato a Luisa un attestato in ricordo della iniziativa e poi così commentato: «Abbiamo deciso di promuovere e sostenere questa iniziativa coraggiosa e determinata di Luisa La Matta in Fusco e di tutta la sua famiglia, per non far perdere ai cittadini napoletani e  continuare, in un momento di sostanziale contrazione economica, dovuta alla crisi pandemica da covid-19, che vede tra l’altro penalizzare la spesa degli alimenti da parte delle famiglia, la buona e sana abitudine di degustare attraverso la cucina tradizionale partenopea, i prodotti del nostro territorio. Per tutte queste motivazioni, sarà importante per rilanciare il settore gastronomico della città e di tutta la regione, individuare e realizzare dei Percorsi Gastronomici legati alle tradizioni della cucina napoletana, buon volano anche per aumentare, a nostro avviso, i flussi turistici, e la nuova iniziativa nel campo della ristorazione targata  Donna Luisella va sicuramente in questa direzione».

Dunque buon vento, come si dice nel gergo marinaro, a Luisella che sarà presto la beniamina di tutti i marinai dei grandi yacht  e delle unità da diporto di varie dimensioni  che troveranno il loro naturale Yacht Club nel nuovo confortevole locale, location ristorativa de luxe con B&B, che affaccia proprio sulla darsena del borgo.

 

Harry di Prisco

 

 

 

Donna Luisella |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Regalare la bellezza a Natale ? ora si può con i cosmeceutici Rebel al Licopene

Regalare la bellezza a Natale ? ora si può con i cosmeceutici Rebel al Licopene
Il licopene l’oro rosso per la salute e la bellezza Possedere il segreto dell'eterna bellezza è il sogno che da secoli stimola l'umanità, dalla fonte della giovinezza a rimedi della nonna per conservare un aspetto immutato nel tempo. Tante la aziende che promettono miracoli che poi si rivelano solo prodotti di indubbia efficacia. La Licofarma Srl di Galatina (Le) www.lycopenestore.it è un’azienda italiana, l'unica al mondo ad aver brevettato l (continua)

Presentata a Castel Volturno la 2° edizione del Premio La Tortuga

Presentata a Castel  Volturno la 2° edizione del Premio La Tortuga
Il Rinascimento di Castel Volturno passa per la cultura e le eccellenze di Terra di Lavoro Lunedì 29 novembre verranno premiati coloro che si si sono distinti nel valorizzare le eccellenze del territorio di Terra di Lavoro con il loro impegno nel sociale. Dopo il fermo dello scorso anno per il lockdown, ritorna la cerimonia di premiazione che si terrà nel ristorante Villa La Tortuga, immerso nel verde degli ulivi,  dello chef campione del mondo di cucina, Tonino Del Sole, il qu (continua)

Lo chef Raffaele Medaglia sforna una nuova idea di fare cucina

Lo chef Raffaele Medaglia sforna una nuova idea di fare cucina
Napoletani Mangiafoglia o Mangiamaccheroni ? Lo chef Raffaele Medaglia per il superamento della antica dicotomia La cucina napoletana ha radici che si perdono nella notte dei tempi risalendo all’epoca greco-romana e si è migliorata nei secoli con l'influsso dei vari popoli che hanno vissuto nel territorio con differenti culture che si sono susseguite durante le varie dominazioni della città partenopea. I napoletani, precedentemente detti mangiafoglie per il consumo di verdure, diventarono successivament (continua)

Zio Rocco presenta l’Amalfitano Nobile

Zio Rocco presenta l’Amalfitano Nobile
Crema al Latte Nobile e limoni amalfitani “Brrrr” nel nuovo dolce « La nostra filosofia è anche spingerci oltre e perfezionare un grande successo», questo il segreto di Zio Rocco (al secolo il pastry chef Rocco Cannavino) che ogni mese presenta una novità, per il mese di novembre nei suoi Zio Rocco Lab Store lancia: “Amalfitano Nobile”, una brioche pandoro alla vaniglia con farcia di crema al Latte Nobile e limoni amalfitani, con un cuore di cinque grammi (continua)

Caruso si è esibito a Milano

Caruso si è esibito a Milano
Presentato il nuovo forno della Italforni per la pizza napoletana La Italforni, azienda dal carattere moderno e dinamico che opera   in maniera altamente specializzata nel settore dei forni elettrici e a gas con un’esperienza quarantennale, in occasione di Host Milano svoltasi dal 22 al 26 ottobre, ha presentato “Caruso”, il primo forno elettrico pensato appositamente per la pizza napoletana  che offre le medesime performance del tradizional (continua)