Home > Economia e Finanza > Mercato valutario, il dollaro comincia la settimana con il piede giusto

Mercato valutario, il dollaro comincia la settimana con il piede giusto

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Comincia in modo blando ma in risalita, la settimana del dollaro USD. Il biglietto verde si è ripreso subito dal calo avuto nelle prime ore di negoziazioni, poi ha invertito la rotta. Ma cosa succede sul mercato valutario?

Il dollaro sul mercato valutario

mercato valutarioPer comprendere l'andamento del dollaro sul mercato valutario, occorre fare un passo indietro. Venerdì scorso durante una tavola rotonda, ha preso la parola il capo della banca centrale americana Jerome Powell. Il presidente della FED ha ribadito che l'istituto centrale inizierà presto a tagliare gli stimoli economici, ma sar paziente sull'aumento dei tassi di interesse.

Le reazioni

Le dichiarazioni di Powell hanno convinto gli analisti che diverse banche centrali potrebbero precedere la FED nell'aumento dei tassi di interesse. Per questo motivo nelle prime ore di lunedì, durante la sessione asiatica, il biglietto verde è andato in calo sul mercato valutario.
Il Dollar Index che misura l'andamento del biglietto verde contro un paniere composto da altre valute principali, è scivolato fino ai minimi di un mese, testando il supporto a 93,5. Poi però c'è stato un rimbalzo oltre 93,8, con l'Indicatore Supertrend strategy che confrota il biglietto verde.

La spinta rialzista dei Treasuries

La spinta alla valuta a stelle e strisce è arrivata dalla dinamica dei rendimenti dei Treasuries, che continuano ad aggirarsi sui massimi di 5 mesi toccati qualche tempo fa su quota 1,70%. Gli operatori del mercato valutari rimangono infatti convinti che la Federal Reserve nei prossimi mesi diventerà più aggressiva per contrastare l'aumento dell'inflazione (rischio evidenziato dallo stesso Powell).
A bilanciare la spinta ricevuta dal dollaro sul mercato valutario, è stata la contemporanea crescita dell'appetito al rischio degli investitori globali.

Dollaro contro Euro e altre valute principali

Il biglietto verde ha ripreso a guadagnare terreno anche contro l'euro. Il cambio EURUSD si è comunque mantenuto oltre la soglia di 1,16, anche se temporaneamente si è affacciato sotto questo livello.
Piccoli guadagni si registrano anche rispetto allo Yen giapponese e al Franco Svizzero.
L'unica delle valute principali che guadagna terreno rispetto al dollaro americano è la sterlina britannica, circa la quale è interessante fare un'analisi tecnica con la strategia Heikin Ashi intraday.

Appuntamenti in calendario

Nei prossimi giorni gli investitori guardaranno soprattutto a due eventi.
Anzitutto i risultati societari che verranno proposti da diverse società, soprattutto i big della tecnologia. Finora le trimestrali sono state solide, nonostante i timori di inflazione, indicando una ripresa economica sostenuta.

Ma gli investitori del mercato valutario guardarenno anche ai dati sulla crescita del PIL americano nel terzo trimestre, che verranno resi noti a metà settimana.
Attenzione anche ad alcune novità in arrivo dalle banche centrali, con le dichiarazioni da parte della Banca Centrale Europea, della Banca del Canada e da quella del Giappone.

dollaro | Heikin Ashi intraday | Supertrend strategy |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Piede Diabetico prevenzione e cura Poliambulatorio Ceccaioni


Mercato valutario, pioggia di vendite sulla Corona di Svezia


Dollaro troppo forte? Il primo a temerlo è Donald Trump


La coppia di valuta AUD/USD


alluce valgo Siracusa | Clinica Villa Rizzo


Svalutazione competitiva dello Yuan, ecco la contromossa di Pechino


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Svalutazione, la Lira precipita ancora e la CBRT deve intervenire

La banca centrale della Turchia è stata costretta ancora una volta a intervenire con urgenza, per tamponare la svalutazione della moneta nazionale. Alla quale, sia chiaro, ha contribuito in modo diretto e notevole.Come procede la svalutazione della LiraI fatti. Tra martedì e mercoledì la Lira ha proseguito lungo il percorso ormai durevole di svalutazione, toccando e poi aggiornando il nuovo minimo (continua)

Investitori, tanti appuntamenti in focus nei prossimi giorni

La settimana che ci aspetta sui mercati finanziari. Dati PMI evidenzieranno la salute economica di USA, UE e Regno Unito Tra meeting di banche centrali, dati macro molto importanti e verbali del FOMC, l'ultima settimana di novembre si preannuncia intensa per gli investitori dei mercati finanziari. Nel frattempo, il primo assaggio è arrivato dalla Cina, dove la banca popolare ha mentenuto invariato il tasso di interesse per il 19esimo meeting di fila. Dove guarderanno gli investitoriI dati clou per gli investitori (continua)

Moneta australiana in ripresa dopo il report arrivato dalla Cina

I dati macro in arrivo dalla Cina consentono al dollaro australiano di respirare. La moneta australiana infatti comincia bene questa settimana, spinta dalla produzione industriale cinese, che è aumentata del 3,5% su base annua nell'ottobre 2021, accelerando da un progresso del 3,1% nel mese precedente e battendo le previsioni di mercato.La Cina e la moneta australianaRicordiamo che la moneta austr (continua)

Investimenti, è in corso al rivoluzione utility: da settore difensivo a occasione

La transizione energetica ha avuto un impatto notevole sul settore delle utility. Quella che tradizionalmente era considerata una asset class tipicamente difensiva, adesso sta diventando una grossa occasione per gli investimenti.Da settore divensivo a occasione per investimentiI dati evidenziano infatti che le ex municipalizzate hanno chiuso il bilancio dei primi 9 mesi del 2021 con una crescita a (continua)

Mercati europei titubanti prima della FED (che poi vara il tapering)

Le Borse Europee hanno marciato blande prima che la FED prendesse la sua decisione La Federal Reserve ha deciso di varare il tapering, ossia di ridurre il suo stimolo all'economia. Nell'attesa di questa decisione, che è stata presa quando i mercati europei erano già chiusi, le borse del Vecchio continente si erano mosse in ordine sparso. Proprio l'attesa del meeting della banca centrale americana, aveva indotto i mercati a muoversi con cautela. In giornata aveva però parlato Ch (continua)