Home > Cultura > Una foto del bagherese Daniele Rizzo selezionata alla rassegna culturale “Ad Alta Voce”

Una foto del bagherese Daniele Rizzo selezionata alla rassegna culturale “Ad Alta Voce”

scritto da: Nico1972 | segnala un abuso

Una foto del bagherese Daniele Rizzo selezionata alla rassegna culturale “Ad Alta Voce”


Daniele Rizzo fotografo bagherese

Una foto di Daniele Rizzo, giovane fotografo bagherese, è stato selezionata ad un contest fotografico svoltosi nell’ambito della manifestazione: “Ad Alta Voce”, rassegna culturale ideata da Coop Alleanza 3.0., giunta alla sua VI edizione.

Lo scatto di Daniele Rizzo, che immortala, in uno splendido bianco e nero, un marinaio visto di spalle mentre ripara delle reti da pesca, è stato inserito nella rosa finale di 10 fotografie, scelte da un’apposita giuria, fra un totale di 200 foto inviate da tutta Italia.

Per Daniele quindi, una vittoria sfumata, ma che per fortuna, non intacca assolutamente il suo talento, ma che anzi rappresenta un incoraggiamento a proseguire con la sua passione per la fotografia.

La partecipazione al contest, richiedeva di inviare una foto attinente al tema dell’edizione 2021: “Cultura, cibo per la mente”, uno scatto quindi che rappresentasse la quotidianità, oppure uno scorcio suggestivo, o anche una semplice parola, purché in linea con i valori che porta avanti “Ad alta voce”.

Valori che possono riassumersi in una sorta di esplorazione per diffondere l’energia delle idee e per leggere la contemporaneità attraverso alcune tematiche centrali, come la responsabilità professionale, e propria di un personaggio pubblico nella comunicazione mediatica, all’epoca dei social media e delle fake news; il contributo della cultura nell’immaginarci un futuro del nostro Paese dopo gli sconvolgimenti causati dalla pandemia; la parità di genere nei contesti lavorativi, familiari e di formazione; il ruolo della tecnologia e della scienza e i suoi impatti sull’ambiente e sulla società.

La passione per la fotografia di Daniele Rizzo, è nata per caso, nel 2017, quando, quasi per gioco comprò una fotocamera, ed iniziò a fotografare paesaggi, per poi rendersi conto che era la strada la sua vera fonte di ispirazione.

Riuscire a catturare scene di vita quotidiana, che si svolgono per la strada, a cogliere ogni angolo in cui si ‘racconta’ una storia diversa, rende la fotografia qualcosa di dinamico” – Dichiara Daniele Rizzo – “In questo modo, è come se in un certo senso riuscissi a ‘prevedere’ come potrebbe evolversi una scena di strada.

Non si ha quindi la ‘staticità’ delle foto che ritraggono sempre il solito paesaggio, con gli stessi colori, tipico delle cartoline (che ogni tanto faccio anche io), ma si da l’idea della dinamicità, della vivacità dei soggetti, dei particolari, di tutto ciò che riesce a catturare il mio obiettivo” – conclude il giovane fotografo di Bagheria.

Lo Street Photography, in ultima analisi rappresenta per Daniele Rizzo, un modo per raccontare attraverso i suoi occhi la semplicità, le emozioni, ed anche il disagio che si possono osservare in tutto ciò che è visibile per le strade.

Una passione che in modo sempre più crescente ha portato il giovane fotografo bagherese, a “catturare” quel preciso istante in cui una scena dal vivo, come ad esempio una bambina che gioca per strada, diventa un’immagine degna da essere ricordata, perché rappresenta la felicità genuina dei bambini, pronti a divertirsi con poco, oppure una signora anziana che cammina per le vie di una città, a passo lento, come se stesse “raccontando” una vita fatta di sacrifici, sopportando gravi dolori, ma che nonostante tutto, continua a trovare la forza di andare avanti.

La partecipazione alla prima mostra fotografica, assieme al fotografo professionista Renier

La mostra dal titolo ”Periferie”, che si svolse presso l’Archivio storico di Palermo, raccoglieva circa 50 foto di ottima fattura, nelle quali si “raccontava” un’umanità spesso ai margini della società.

Il tema della mostra, vera e propria metafora del vivere umano, in cui l’occhio attento dei due fotografi, puntava l’attenzione sugli ultimi e sugli emarginati, riguardava quindi coloro che vivono nelle periferie, non soltanto dal punto di vista puramente geografico, cioè distintivo del luogo, ma anche e soprattutto dal punto di vista umano.

Anche se Daniele Rizzo si dedica alla fotografia da pochi anni, ha raggiunto livelli talmente alti, grazie ai quali ha maturato una sensibilità artistica rara da vedere anche in fotografi più affermati.

Non rimane quindi che augurare a Daniele, quel momento magico in cui una vittoria ripaghi degli impegni, e soprattutto, dei sacrifici sostenuti per poterlo realizzare.

Nicola Scardina


Fonte notizia: https://www.newsicily.it/una-foto-del-bagherese-daniele-rizzo-selezionata-alla-rassegna-culturale-ad-alta-voce/


Daniele Rizzo | Ad alta voce | Teatro Duse di Bologna | Coop Alleanza 3 0 | street photography | archivio storico di Palermo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Risonanza magnetica Sicilia dove prenotare? a Siracusa Clinica Villa Rizzo prenota ora riceverai uno sconto...


Devi fare una Tac a Siracusa? Clinica Villa Rizzo nuova Tac Multistrato


Ginecologia e Ostetricia a Siracusa Clinica Villa Rizzo


Tac Siracusa? prenota il tuo esame presso la Clinica Villa Rizzo


Protesi anca e ginocchio - Clinica Villa Rizzo a Siracusa


“Racconti di strada”: Mostra Fotografica di Martino Grasso e Daniele Rizzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Stromboli, incendio durante le riprese di una fiction della RAI

Stromboli, incendio durante le riprese di una fiction della RAI
L’indignazione del sindaco di Stromboli : «Devastata mezza isola, chiederemo i danni»L’accusa del capo della Protezione Civile Siciliana alla troupe della RAI: «È stata una grandissima leggerezza: hanno simulato un incendio per una scena, ma senza il controllo dei Vigili del fuoco»Nella mattina del 25 maggio, nell’isola di Stromboli è scoppiato un incendio che, alimentato dal forte vento (continua)

xv Festival del Fundraising, parola d’ordine: innovazione

xv Festival del Fundraising, parola d’ordine: innovazione
A Riccione dal 6 all’8 giugno la maggiore conference italiana sul fundraising“Innovazione“ è una delle parole d’ordine del XV Festival del fundraising, la maggiore conference italiana del non profit, che si terrà a Riccione il 6, 7 e 8 giugno. “Avrò cura di te” è il tema scelto per quest’anno. «E a maggior ragione oggi» sottolinea Valerio Melandri, fondatore del Festival «dopo due anni d (continua)

Feral, cortometraggio di Fabrizio La Monica selezionato per partecipare a due festival

Feral, cortometraggio di Fabrizio La Monica selezionato per partecipare a due festival
Il giovane regista bagherese continua la sua felice avventura nel cinema indipendente sicilianoIl cortometraggio “Feral”, diretto dal giovane regista siciliano Fabrizio La Monica, è stato selezionato, recentemente, da due festival cinematografici dedicati al cinema indipendente: il “Drag Me TO Fest – Part II”, dedicato al filone horror, che si svolgerà dal 18 al 19 giugno a Milano, e l’” (continua)

XV Festival del Fundraising, a Riccione dal 6 all’8 giugno

XV Festival del Fundraising, a Riccione dal 6 all’8 giugno
L’edizione dei record per la maggiore conference del non profit in italiaViaggia a tutto vapore la macchina organizzativa del XV Festival del Fundraising, che si svolgerà a Riccione dal 6 all’8 giugno.Più di trenta volontari sono al lavoro per aiutare lo staff a definire gli ultimi dettagli, e a mettere a punto le novità di quest’anno da presentare al Palariccione.D’altronde, questa quindicesima e (continua)

L’ARTISTA ERIKA ERAMO: LA SPREZZATURA E IL SUO AMORE PER LA SICILIA

L’ARTISTA ERIKA ERAMO: LA SPREZZATURA E IL SUO AMORE PER LA SICILIA
IL PERSONAGGIO – Versatile, passionale ed eclettica. Ecco alcuni aggettivi che descrivono alla perfezione la romana dal sangue abruzzese Erika Eramo, artista della comunicazione (come ama definirsi lei, ndr), giornalista, organizzatrice di eventi, addetta stampa, scrittrice, insegnante, modella, attrice, cosplayer e tanto altro.Una personalità eclettica. Oggi, nel giorno del suo onomastico, h (continua)