Home > Esteri > La Manipolazione algerina mira all'instabilità della regione magrebina

La Manipolazione algerina mira all'instabilità della regione magrebina

scritto da: FLM | segnala un abuso

 La Manipolazione algerina mira all'instabilità della regione magrebina

le autorità marocchine non hanno fatto commenti nell'immediato perché il Regno del Marocco non ha mai preso di mira cittadini algerini nè lo farà mai, indipendentemente dalle circostanze e dalle provocazioni


Secondo una fonte algerina che annunciato la morte di 3 di suoi cittadini in un bombardamento nel Sahara del Marocco attribuito all' esercito marocchino, ma una fonte marocchina, il Marocco non si lascerà coinvolgere in una guerra contro l'Algeria.

Inoltre, se l' Algeria cerca la guerra a tutti i costi, il Marocco non la vuole proprio, perchė non sarà mai trascinato in una spirale di violenza e di destabilizzazione regionale, ha detto all'AFP questa fonte, che ha deplorato accuse gratuite contro il Regno del Marocco.
Tuttavia se l'Algeria vuole trascinare la regione nella guerra, a colpi di provocazioni e di minacce, Il Marocco non seguirà, ha insistito la stessa fonte, che ha richiesto l'anonimato.

Vale la pena menzionare che le autorità marocchine non hanno fatto commenti nell'immediato perché il Regno del Marocco non ha mai preso di mira cittadini algerini nè lo farà mai, indipendentemente dalle circostanze e dalle provocazioni, ha assicurato.
Ma in un comunicato, la presidenza algerina ha denunciato l'assassinio di tre cittadini algerini il 1 novembre durante un bombardamento dei loro camion sulla strada che collega Nouakchott in Mauritania a Ouargla in Algeria meridionale , inoltre, secondo il comunicato ci sono vari fattori indicano le forze marocchine nel Sahara del Marocco hanno commesso con un armamento sofisticato questo vile assassinio.

A questo proposito la presidenza algerina non precisa il luogo esatto in cui ha avuto il luogo il bombardamento ma secondo il sito specializzato algerino menadefense.net i camionisti algerini sono stati uccisi a Bir Lahlou nel Sahara Marocchina.
Secondo
la fonte marocchina questa zona è percorsa esclusivamente da veicoli militari delle milizie armate del Fronte Polisario che lottano per l'indipendenza e sono sostenuti dall'Algeria contro il Marocco.

Ma come possibile vedere le autorità algerine evocare la presenza di un camion e di troverebbe in questa zona, tenuto conto della sua natura giuridica e del suo utilizzo a fini militari? ha arogomentato.

Il Sahara considerato dall'ONU un territorio non autonomo in assenza di un regolamento definitivo oppone da decenni il Marocco che controlla quasi l'80% di questo vasto territorio desertico al Fronte Polisario chiedendo un referndum di autodeterminazione e sostenutodall'Algeria. 

Si ricorda che il 24 agosto scorso il ministro degli Esteri algerino Ramtane Lamamra ha annunciato la rottura dei rapporti tra Algeri e Rabat questa decisione è arrivata dopo mesi di tensioni continue tra i due Paesi maghrebine e durante una visita in Marocco il primo ministro israeliano Yair Labid si è espresso sulle relazioni tra Algeria e Iran  sostenendo che l'Algeria è diventata terra di passaggio per terroristi supportati dall'Iran che da anni prova a infiltrarsi nei Paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

Le autorità algerine sono capaci, provocando uno scontro con il Marocco, di trovare un diversivo alla crescente protesta del popolo. Ma sanno che il popolo algerino non esprime alcuna animosità verso il Marocco. Lo stesso vale per i marocchini. Non bisogna dimenticare che, per vincere una guerra, bisogna avere il sostegno del popolo, cosa che, a quanto pare, la giunta algerina non potrà mai avere.

Forum Marocco Veneto


la manipolawione algerina |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pubblicazione di un libro italiano che parla della radicalizzazione in italia : il modello di culto marocchino come esperienza da cui attingere

 Pubblicazione di un libro italiano che parla della radicalizzazione in italia : il modello di culto marocchino come esperienza da cui attingere
Il libro è arrichito da una prefazione di Mario Mauro già Senatore della Repubblica,Ministro della Difesa, e vice presidente del Parlamento europeo. La questione dell'islam in Italia può essere valutata secondo una prospettiva storica oppure sociopolitica. Negli ultimi anni, per varie ragioni, si è privilegiata una griglia di lettura sociopolitica per interpretare la presenza musulmana nelle singole realtà locali o nazionali, in conseguenza in primo luogo del fatto che essa, a causa dei crescenti flussi migratori, tende oggi a definire i (continua)

l Ruolo del Regno del Marooco nella stabilità dei paesi del mediterraneo

l Ruolo  del Regno del Marooco nella stabilità  dei paesi del  mediterraneo
Il Marocco, porta d’accesso al continente africano, e offre significative opportunità di investimento nelle province del sud del Marocco. C’è una forte dinamica economica che si sta sviluppando nel Regno. Non mancano poi i progetti faraonici per riqualificare la zona, come quello del polo museale del deserto Dakhla, oltre all'apertura di una facoltà di medicina con annesso centro ospedaliero universitario. Il 07 ottobre 2021 il Re del Marocco Mohammed VI presiede la cerimonia di nomina del nuovo governo accompagnato da Sua Altezza Reale il Principe ereditario Moulay El Hassan e S.A.R il Principe Moulay Rachid. La cerimonia si è svolta nel Palazzo Reale di Fez, il capo del governo guidato da Aziz Akhanouch , il nuovo Gabinetto riunisce 19 ministri e 5 viceministri tra cui 7 donne in dicast (continua)

L'esercito algerino continua i suoi assassinii contro i rifugiati sahrawi a Tindouf

 L'esercito algerino continua i suoi assassinii contro i rifugiati sahrawi a Tindouf
Il Comitato delle Nazioni Unite per i diritti Umani ha denunciato la situazione nei campi di Tindouf e gestiti dai membri del Fronte Polisario accusando il Paese di non aver agito per proteggere le vittime delle violazioni e di non essersi assunto le sue responsabiltà L'esercito algerino ha sparato su un gruppo di civili saharawi nei campi di Tindouf che ha provocato un morto e un ferito molto grave . Si tratta di un assasinio di un sahrawi e la ferita di un altro da parte dell'esercito algerino a seguito di un colpo dell'ANP nella notte dal 25 al 26 novembre corrente all'est del campo di Dakhla.Si precisa che l'esercito algerino ha sparato a un gr (continua)

La questione del Sahara in Marocco è una causa nazionale legittima irreversibile

 La questione del Sahara in Marocco è una causa nazionale legittima irreversibile
Il Re del Marocco Mohammed VI ha rinnovato l'espressione del Segretario Generale delle Nazioni Unite e il suo inviato personale per avviare il processo politico il prima possibile, perchè il Marocco è sincero nel suo approccio alla risoluzione di questo conflitto attraverso la soluzione politica, che può essere solo nel quadro della sovranità. Secondo la media, il Re del Marocco Mohammed VI ha inviato alla nazione un messaggio di fermezza in discorso tenuto in occasione del 46º anniversario della Marcia Verde cosi come l'abitudine con franchezza e chiarezza portando dei messaggi diretti di opinione pubblico nazionale e internazionale precisando l'importanza del Sahara marocchino. Inoltre, l'approccio adottato dal Marocco per ris (continua)

L' Unione Africana intera che deve difendere l 'unita e rifiutare ogni forma di separatismo

L' Unione  Africana intera che deve difendere l 'unita e rifiutare ogni forma di separatismo
ll TPF rinnova il suo impegno non solo per l'esito della conferenza per l'attualità dello stato finale emesso il 16 ottobre 2021 da due Tanzaniani Think Thanks a termine della conferenza. Secondo la media, il Sig.SADIKI GODIGODI, presidente della "Tanzania Peace Foundation" ha negato completamente la notizia circolata su alcune pagine dei media, nonché l'inautenticità di entrambi la firma e il timbro nel documento falso, pubblicato il 21 ottobre 2021 nei sul social media e vari siti, con una manipolazione ingannevole dei media algerini considerata come " Fake News".Inol (continua)