Home > Musica > HELLE “2,107” è il nuovo brano della cantautrice e producer bolognese vincitore del “Premio Lunezia New Mood”

HELLE “2,107” è il nuovo brano della cantautrice e producer bolognese vincitore del “Premio Lunezia New Mood”

scritto da: Redazione | segnala un abuso

HELLE  “2,107” è il nuovo brano della cantautrice e producer bolognese vincitore del “Premio Lunezia New Mood”


Una nuova traccia, melanconica e sincera estratta da “Disonore” 

 Il brano, vincitore del "Premio Lunezia New Mood" per le nuove proposte, è un altro tassello del percorso musicale racchiuso nel disco della cantautrice e producer bolognese 

L’impossibilità di agire contro un sistema che non concede spazio a chi non s’inchina ciecamente a lui. Questo racchiude “2,107”, un titolo che potrebbe rappresentare delle coordinate geografiche così come delle indicazioni di testo o un codice, ma che, allo  stesso tempo, non significa nulla di tutto questo e resta un enigma irrisolto. 

L’atmosfera sonora, dolcemente malinconica, conduce chi ascolta a sciogliersi dentro una sensazione di suadente inadeguatezza da cui è difficile allontanarsi. 

Il singolo è parte di “Disonore”, disco electro pop che segna una svolta nella carriera della cantautrice e producer bolognese e che la stessa Helle  descrive così: «Disonore è il viaggio sporco nella periferia di noi stessi. È un esilio forzato, una vergogna che diventa uno scrigno abominevole nel cuore. È prendere coscienza del fatto che nella vita non si faccia altro che scendere a patti con la gente: per sopravvivere ci incastriamo nei meccanismi di chi non ci capirà mai». Helle 

 

A poche settimane dall’uscita l’album “Disonore” vince: 

PREMIO SPECIALE assegnato dal MEI «Per aver affrontato con sonorità spiccatamente elettro-indie e liriche dal forte peso sociale, il tema della Libertà attraverso l'analisi delle sfumature dell'animo umano, soprattutto quello femminile».

PREMIO LUNEZIA NUOVE PROPOSTE NEW MOOD «Per aver offerto nel brano 2,107 una visione delicata e cruda con tappeti sonori moderni e sperimentali sulla morale delle donne». 

 

Dicono di “Disonore” 

«Helle canta la verità che si cela dietro le morali, dietro le nostre colpe, dietro la nostra fede, l’alcolismo e la migrazione come anche il rispetto o la consapevolezza per la parte peggiore di noi…» Exitwell

«Canzoni inedite dal grande gusto vintage di un’elettronica che ricalca impalcature ampiamente conosciute ma è proprio da qui che inizia il percorso di grande personalità della cantautrice bolognese» Raro più 

«Questo esordio di Lisa Brunetti in arte HELLE è decisamente un rock propriamente detto, spiritualmente parlando, dentro trame di pop liquido, digitale, rivolto al passato nei suoi tanti arrangiamenti ed è un lavoro di verità che forse avrebbe meritato una schiettezza maggiore invece di vestirti di allegorie e di un linguaggio figurativo» 100Decibel

«Un lavoro interessante, maturo e ricco di spunti su cui ragionare… visto che la quotidianità oggi si è fatta apocalittica e ci sta chiamando a dura prova.» Soundcontest

Etichetta: Volume!

Radio date: 19 ottobre 2021

Release album: 25 giugno 2021 

CONTATTI E SOCIAL 

Facebook www.facebook.com/Helle.musica/

Instagram www.instagram.com/helle.musica/?hl=it

Canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UCUyHqlN2KJZZaI13abFhQhQ

BIO

Lisa Brunetti, in arte Helle, nasce a Bologna il 14 Giugno 1994. Comincia a scrivere poesie ad 11 anni, a suonare la chitarra dall’adolescenza. Ha lavorato per quattro anni in Fonoprint, dove ha avuto l’opportunità di conoscere e collaborare con Bruno Mariani. Negli stessi anni ha suonato con Ricky Portera. Nel 2016 partecipa ad Area Sanremo arrivando fra i 70 finalisti del concorso. Dopo la pubblicazione di vari singoli in inglese e in italiano, arriva per Helle il momento di intraprendere una nuova fase della sua carriera artistica. Il 19 maggio 2020 esce in radio il singolo “Tra le strade della mia città”, il 27 novembre 2020 arriva il nuovo singolo “Al Pacino”, entrambi prodotti, suonati e arrangiati dalla stessa Helle. Seguono questa uscita i brani “Carovane” e “Rispetto”, mentre il 25 giugno la cantautrice e producer pubblica l’album “Disonore”. 

helle | nuovo singolo | pop | elettropop | musica pop | musica italiana | emergenti | premiolunezia | premiolunezia2021 | video | videoclip |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I sanitari bagni elementi per impreziosire la propria stanza da bagno


In libreria: “Spinoza e la storia” a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore


HELLE “Tu mi volevi bene” è il nuovo singolo estratto dal disco della cantante e producer che mescola pop ed elettronica


NUOVA USCITA PER EDIZIONI PIUMA: GENITORI, FIGLI E SOCIAL IN “LE MIE STORIES” DELL’AUTRICE BENEDETTA FREZZOTTI


Helle, i Coltelli norvegesi di cui non potrai più fare a mano.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

GIULIANA CASCONE “Roma mi parla” è il nuovo singolo della giovane promessa dedicato alla città in cui vivere, emozionarsi e ricominciare

GIULIANA CASCONE “Roma mi parla” è il nuovo singolo della giovane promessa dedicato alla città in cui vivere, emozionarsi e ricominciare
Una dedica d’amore alla città in cui vivere, emozionarsi e ricominciare In radio dal 28 gennaioCon una carriera musicale iniziata da bambina e già ricca di soddisfazioni, ora Giuliana Cascone vive una nuova fase della sua vita e della sua vena artistica. Roma è la sua nuova casa, in cui vivere, innamorarsi e affrontare l’imminente fine di una storia, fra consapevolezza e disincanto. Sens (continua)

CISCO “Bocche inutili” è il toccante brano nella colonna sonora dell’omonimo film che racconta la vita drammatica di alcune donne ebraiche in un campo di concentramento

CISCO “Bocche inutili” è il toccante brano nella colonna sonora dell’omonimo film che racconta la vita drammatica di alcune donne ebraiche in un campo di concentramento
Un ricordo profondo di uno dei periodi più bui della storia mondiale Sulle piattaforme digitali dal 26 gennaio “Bocche inutili" è il nuovo brano che Cisco ha scritto e firmato per la colonna sonora dell’omonimo film diretto da Claudio Uberti. La pellicola racconta delle condizioni di vita drammatiche di alcune donne ebraiche all’interno di un campo di concentramento, durante la seconda g (continua)

GEDEM “Anormal” è il nuovo disco del giovane rapper, un viaggio tra i dualismi.

GEDEM “Anormal” è il nuovo disco del giovane rapper, un viaggio tra i dualismi.
Un viaggio fra i dualismi partendo dai conflitti per arrivare alla paralisi.Release Ep 3 dicembre 2021 “Anormal” è la coesistenza tra i conflitti interiori e quelli esteriori. È la consapevolezza di essere insoddisfatti, costantemente alla ricerca di una verità. «Siamo il risultato di tanti modelli che emuliamo, inconsciamente, ogni giorno, i difetti sono errori di sistema che ci rendono (continua)

TIBERIO FERRACANE “Magaria” è il nuovo singolo dell’artista torinese dalle radici tunisine e siciliane che anticipa l’album di prossima uscita

TIBERIO FERRACANE “Magaria” è il nuovo singolo dell’artista torinese dalle radici tunisine e siciliane che anticipa l’album di prossima uscita
Torna il cantautore e interprete folk pop con il brano apripista del suo album di prossima uscita. Sonorità manouche, contaminazioni dal mediterraneo, eco di tango argentino in un brano dove si mischiano tre lingue: l’italiano, il francese e il siciliano.In radio dal 14 gennaio 2022  Magaria è il singolo che dà il nome all'intero album di Tiberio Ferracane. Una parola siciliana fortement (continua)

MIKE BAKER “Lacrime” è il nuovo singolo del giovane artista che racconta la distruzione di un amore

MIKE BAKER “Lacrime” è il nuovo singolo del giovane artista che racconta la distruzione di un amore
Un ritmo incessante e un flusso di coscienza ininterrotto per raccontare la distruzione di un amoreUna canzone di rinascita, resa grazie a un testo che è un denso flusso di coscienza, capace di raccogliere ogni ricordo impresso nella memoria. Due persone e un unico cuore, prima condiviso e poi distrutto, con solo l’orgoglio rimasto a calpestarne i pezzi. Niente di tutto ciò però è costruito s (continua)