Home > Primo Piano > DIRITTI DEI DETENUTI, DALLA DC SICILIA LA PROPOSTA DI ISTITUIRE LA FIGURA DEL GARANTE NEI COMUNI

DIRITTI DEI DETENUTI, DALLA DC SICILIA LA PROPOSTA DI ISTITUIRE LA FIGURA DEL GARANTE NEI COMUNI

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

DIRITTI DEI DETENUTI, DALLA DC SICILIA LA PROPOSTA DI ISTITUIRE LA FIGURA DEL GARANTE NEI COMUNI

L'iniziativa trae le mosse dalla legge regionale 5 del 19 maggio 2005, con la quale in Sicilia è stata ufficialmente istituita la figura del Garante per la tutela dei diritti fondamentali dei detenuti


Una mozione volta a sollecitare la nomina del garante comunale a tutela dei diritti dei detenuti. 
La proposta è avanzata dagli avvocati Andrea Piazza e Marco Traina, rispettivamente responsabile regionale del Dipartimento Legalità e Antimafia della Democrazia Cristiana in Sicilia e responsabile provinciale di Palermo del Dipartimento Giustizia del partito. 
Insieme a loro, la dottoressa Eleonora Gazziano, responsabile, sempre in seno alla DC Sicilia, per la promozione e l'attuazione degli articoli 3 e 27 della Costituzione. 
La mozione trae le mosse dalla legge regionale 5 del 19 maggio 2005, con la quale è stata ufficialmente istituita la figura del Garante regionale per la tutela dei diritti fondamentali dei detenuti. 
Obiettivo della legge, facilitare il recupero dei ristretti sotto il profilo umano, sociale e culturale promuovendo al contempo iniziative e azioni finalizzate all'inserimento lavorativo per le persone private della libertà personale, anche attraverso la formazione scolastica e universitaria. 
Il successivo decreto legge 146 del 23 dicembre del 2013 ha istituito la figura del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute, con le stesse finalità. 
La presentazione della proposta vede impegnato,  nel territorio regionale, tutto il partito guidato da Totò Cuffaro quale commissario. 
La stessa iniziativa, infatti, è stata intrapresa nei territori di Caltanissetta, Catania, Enna, Ragusa, Siracusa, Trapani e Messina e Agrigento. 
Nello specifico, i soggetti coinvolti sono l'avvocato Lidia Licata del Foro di Caltanissetta, dirigente provinciale del Dipartimento Giustizia della provincia nissena e componente del direttivo regionale e il dirigente provinciale del Dipartimento Giustizia di Messina, l'avvocato Letterio Interdonato. 
Per Agrigento e Catania, rispettivamente, gli avvocati Pietro Cinquemani e Antonino Lattuca, entrambi dirigenti provinciali del Dipartimento Giustizia dei due territori. 

Fonte notizia: https://palermolive.it/legalita-antimafia-andrea-piazza-dc/


DC Sicilia | Andrea Piazza | garante diritti dei detenuti | Totò Cuffaro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mutui online, chiedete prima ai vostri consulenti se può servirvi un garante


Amministratori Pubblici: la ghigliottina del Garante privacy


Pandemia, PNRR e Revenge porn impattano sul Codice privacy e modificano il trattamento dati personali con decorrenza dal 9 ottobre 2021


Creiamo la pace insieme - 21 settembre: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE


Mandrarossa Vineyard Tour 2017


LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI SIA LA COSTITUZIONE DEL MONDO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI: "NON HANNO COMMESSO ALCUN ABUSO"

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA  ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI:
Secondo l'amministrazione, avrebbero effettuato, per motivi avulsi dalle mansioni e dalle competenze, la visualizzazione dei documenti nel sistema di protocollazione Calliope per entrare successivamente in possesso, attraverso il download, dei documenti stessi.Un'accusa che il sindacato respinge con forza   Accessi indebiti nel sistema di protocollazione "Calliope" da parte del personale in servizio all'Ufficio Interdistrettuale dell'Esecuzione Penale Esterna di Palermo. Questa l'accusa rivolta dall'amministrazione a due dipendenti che avrebbero tenuto una condotta inadeguata sotto il profilo disciplinare. Un'accusa che la Uil Pubblica Amministrazione respinge con forza in una l (continua)

CON IL PROGETTO “TIME TO CARE”, l’ADA DI PALERMO POTENZIA IL SUPPORTO AI SOGGETTI FRAGILI

CON IL PROGETTO “TIME TO CARE”, l’ADA DI PALERMO POTENZIA IL SUPPORTO AI SOGGETTI FRAGILI
Le richieste saranno selezionate attraverso il numero verde 800822553 Sostegno e promozione dell’inclusione sociale delle persone anziane, con particolare attenzione rivolta al tema dell’invecchiamento attivo.Questa l’attività che vedrà impegnati a Palermo gli undici giovani coinvolti nel progetto “Time to care”.Per loro, la possibilità di operare nel territorio attraverso azioni di notevole rilevanza sociale.Al centro dell’attenzione, anche il tema del dialogo (continua)

UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, LA UILPA "INACCETTABILE IL MANCATO RICORSO ALLO SMART WORKING, LAVORATORI ESPOSTI AL RISCHIO DEI CONTAGI"

UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO,  LA UILPA
Il sindacato lamenta "notevoli e ingiustificati ritardi nella programmazione di incontri per fare il punto della situazione sull'emergenza sanitaria da Covid 19" Immediata applicazione dei contenuti dell'ultima direttiva della Funzione Pubblica relativa alla riduzione delle presenza dei dipendenti negli uffici e alla tutela della sicurezza sanitaria dei lavoratori, seppure garantendo la continuità dell'attività operativa.   É questa, in sintesi, la richiesta che la Uil Pubblica Amministrazione trasmette ai vertici dell'Ufficio Interdistrettuale d (continua)

SALDI INVERNALI 2022, A PALERMO LA SPESA PRO CAPITE NON SUPERA I CINQUANTA EURO. SALVATORE BIVONA (CIDEC):

SALDI INVERNALI 2022, A PALERMO LA SPESA PRO CAPITE  NON SUPERA I CINQUANTA EURO. SALVATORE BIVONA (CIDEC):
"Monitorate" quattro vie cittadine tradizionalmente vocate al commercio : Ruggero Settimo, Libertà, Maqueda e Roma "L'avvio degli sconti in città procede a rilento e senza troppo entusiasmo da parte dei consumatori: a influenzare negativamente il trend degli acquisti, l'emergenza sanitaria in corso": lo afferma il presidente della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo Salvatore Bivona, che commenta gli esiti dei ribassi a pochi giorni dall'inizio della stagione dei saldi in Sicilia. " (continua)

CULTURA, ARTI FIGURATIVE E ARTIGIANATO PROTAGONISTI DELL'INIZIATIVA "LA SICILIA DEGLI ANTICHI MESTIERI", DAL 10 AL 15 GENNAIO A PALERMO

CULTURA, ARTI FIGURATIVE E ARTIGIANATO PROTAGONISTI DELL'INIZIATIVA
Il binomio arte e impresa per promuovere al meglio le eccellenze siciliane "La Sicilia degli Antichi Mestieri": è il titolo della collettiva pittorica e della mostra di artigianato che si terrà a partire dal 10 gennaio a Palermo, negli spazi di San Mattia ai Crociferi, in via Torremuzza . L'iniziativa porta la firma di Filippo Lo Iacono e Stefania Chiavetta di "Sicily Evolution Events", impegnati nella promozione delle arti figurative, delle eccellenze e della man (continua)