Home > Spettacoli e TV > Un Natale in scena per Marco Predieri. Intervista all'attore

Un Natale in scena per Marco Predieri. Intervista all'attore

scritto da: RediDo | segnala un abuso

Un Natale in scena per Marco Predieri. Intervista all'attore

Rebecca Di Donato ha incontrato l'attore e regista Marco Predieri per parlare con lui dei prossimi impegni nel mese di dicembre. Da Natale al Cestello, di cui si occupa come organizzatore, insieme al direttore artistico Marcello Ancillotti, fino al ritorno di "Regalo di Natale" (riproponiamo in calce, in video, l'edizione web 2020) che quest'anno sarà live dalla Fortezza da Basso di Firenze.


Natale si avvicina e quest'anno sembra ormai certo che si potrà festeggiarlo in modo più sociale e sereno rispetto allo scorso, almeno per chi è in regola con i vaccini e chi mantiene le opportune accortezze che la pandemia ancora in corso impone. Comunque potremo, anzi già possiamo, godere finalmente delle gioie e della coralità in presenza dello spettacolo dal vivo! Torna così anche un appuntamento tradizionale delle Feste nel capoluogo toscano, nella bella Firenze, dove lo storico Teatro di Cestello, nel popolare rione dell'Oltrarno regala alla città il suo Natale al Cestello! Il primo appuntamento sarà con l'attore e regista Marco Predieri, impegnato nel classico “13 a tavola”, una commedia brillante che gioca con la superstizione alla vigilia del Natale negli anni 60. Poi arriveranno Francesca Nunzi e Cinzia Berni con il nuovo scoppiante show al femminile “Chi m'ha vista”, in esclusiva prima nazionale nel pomeriggio di mercoledì 8 dicembre. Altro Master di questo periodo è “Il canto di Natale” di Charls Dickens che accompagnerà il pubblico fino al giorno della vigilia stessa, nella bella e colorata regia di Marcello Ancillotti. Per calarci in queste atmosfere abbiamo incontrato uno dei suoi protagonisti Marco Predieri, che è anche il direttore artistico dell'evento “Regalo di Natale”, che nel 2020 andò in scena solo in televisione, ma che ora è pronto a tornare dal vivo in un contesto molto particolare. Predieri che dicembre sarà per lei?

“Un dicembre denso di lavoro, finalmente e con tutti gli scongiuri del caso. Inizierà con la ripresa di “13 a tavola” dal 3 al 5 al teatro di Cestello, poi sarò a Roma con “Il costruttore di valigie” dal 16 al 18 nella bomboniera del Teatro Porta Portese e il 23 torno nuovamente a Firenze con Regalo di Natale e altre date si stanno aggiungendo”.

E noi vogliamo parlare un po' di tutto … ma iniziamo dal primo appuntamento, ci racconti un po' del cast di “13 a tavola” e perchè parla di una ripresa?
“In scena siamo un bel gruppo. Accanto a me una sicurezza, Maria Rita Scibetta, lei sola vale il prezzo del biglietto per quanto è brava, ma questo non lo scrivere mi raccomando (io invece l'ho fatto – ndr.) Poi Martina Tarducci, Graziano Dei, Sergio Biagini, Duccio Cirri e la new entry Marianna Minio. E' una ripresa perché lo spettacolo torna a vivere, andò già in scena infatti nel dicembre 2019, sempre con la mia regia. Fu un grande successo e ora abbiamo deciso di ripartire da qui, sperando di poter ritrovare lo stesso calore del pubblico e il nostro entusiasmo di allora. La commedia è molto divertente, leggera e ideale per iniziare questo periodo dell'anno”.
Ci raccontava poi di Regalo di Natale …

“Sì, l'anno scorso, che eravamo tutti costretti nelle nostre case, senza lavoro, ebbi l'idea di chiamare alcuni amici artisti, del tetro e del musical, ovviamente a partire da Francesca Nunzi, che ormai è quasi uno dei miei angeli custodi e con la quale stavamo facendo una piccola web serie, per mettere insieme una trasmissione tv e arrivare nelle case del pubblico con un augurio speciale, fatte delle nostre arti e raccontando quanto ci mancasse il contatto diretto con le persone, nei teatri. L'esperimento andò molto bene, fu registrato in una settimana con oltre 5 ore di girato, ciascuno collegandosi dalla propria abitazione. Questa volta stavamo proprio pensando con Laura Cellerini, la produttrice, e Matteo Lorini, il regista tv e mago della parte tecnica, di riproporlo dal vivo, ma non avevamo un quadro preciso del dove e come, quando, e questa è proprio la magia del nostro mestiere, è arrivata la richiesta di una bellissima collaborazione, con quello che sarà l'evento clou del Natale a Firenze, il villaggio allestito alla Fortezza da Basso, con la pista del ghiaccio più grande d'Europa e la bellissima ruota panoramica. Ebbene “Regalo di Natale” da lì, con tanti amici, farà gli auguri di Natale alla mia città e un po' a tutta Italia, ma sì, siamo presuntosi, poiché stiamo lavorando comunque per mandarlo in onda e anche on-line”.

Puoi svelarci qualcosa di più, su chi e cosa troverà il pubblico?

“Tanti amici e di straordinario talento. Avremo una star del musical di livello europeo come Francesca Taverni e naturalmente accanto a me, a condurre, ci sarà Francesca Nunzi, poi il Trio Vocale Italiano “Le signorine”, e sempre dal teatro musicale Simone Marzola e Antonio Lanza, la diva della canzone d'autore Donatella Alamprese, la direzione musicale di Eleonora Beddini e altre sorprese che non posso ancora rivelare, ma che saranno animate da alcuni miei ottimi colleghi di scena come la stessa Maria Rita Scibetta (da “13 a tavola” ndr.) e Raffaele Totaro. Poi abbiamo invitato anche Babbo Natale e ho buone speranze che passi per un saluto”.

Cosa vuol dire per te tornare a lavorare e farlo in un periodo così particolare come le Feste?

“Per chi lavora al pubblico, in particolare per gli artisti e i professionisti, in tutti i ruoli, dello spettacolo dal vivo sono stati due anni tremendi, non solo dal punto di vista economico, ma anche proprio psicologico e morale, con la perdita di identità, di una funzione sociale. E' stata durissima. Noi siamo gente che lavora con le emozioni, per vocazione. Oggi poter riprendere il cammino è un mix di sensazioni difficile da spiegare e forse anche da comprendere per noi stessi. Ci sono l'euforia, la speranza ma ancora molte, troppe incertezze e paure. Navighiamo un po' a vista, ma con l'entusiasmo dei folli che sanno che la vera missione non è quella della propria felicità e del benessere personale ma quella di portare felicità e benessere alle persone attorno. Io poi a tornare a fare questo mio lavoro proprio sotto Natale, devo confessarlo, mi sento come un bambino davanti a un enorme baratolo di nutella in un magazzino ricolmo di giochi e cuccioli. Però cerco di restare sempre con i piedi per terra, con un pizzico anche di scaramanzia … per cui, finché proprio non sarò lì su un palco, mi impongo di silenziare ogni eccesso di entusiasmo”.

teatro marco predieri natale |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Al Teatro del Cestello di Firenze si ride con l'eredità del Cav. Nencioni

Al Teatro del Cestello di Firenze si ride con l'eredità del Cav. Nencioni
Dalla penna di Stefania Mancini e Maurizio Faggi: "La supposta eredità del cavalier Nencioni". La commedia brillante d'inizio anno al Teatro di Cestello di Firenze. Un vernacolo contemporaneo che scherza con l'avidità, le beghe di provincia e gli appetiti disordinati dei supposti eredi di un vecchio avaro. Regia Concetta Lombardo. I soldi possono essere una benedizione, ma anche diventare una maledizione, quando in tarda età non si hanno eredi diretti, ma rimangono solo avidi nipoti fanfaroni, che aspettano la dipartita ... per metter le mani sulle fortune di un vecchio zio. Il cavalier Nencioni, protagonista occulto (perché realmente non compare mai in scena) della commedia d'inizio anno al Teatro di Cestello di Firenze, n (continua)

Grande successo dal vivo e in tv per il "Regalo di Natale" di Marco Predieri e Francesca Nunzi e dei loro ospiti dal Florence Ice Village di Firenze

Grande successo dal vivo e in tv per il
Successo dal vivo e in tv per il "Regalo di Natale 2021" condotto da Marco Predieri e Francesca Nunzi con gli interventi di Maria Rita Scibetta e Raffaele Totaro. Lo spettacolo è andato in scena dall'incredibile cornice del Florence Ice Village di Firenze, alla Fortezza da Basso di Firenze. Sul palco la star internazionale Donatella Alamprese e i divi del teatro musicale italiano Francesca Taverni, Trio vocale Le Signorine, Antonio Lanza e Simone Marzola, tutti sotto la direzione musicale di Eleonora Beddini e accompagnati dal lei al pianoforte. E' un grande successo di pubblico e di ascolti il "Regalo di Natale" programmato in queste Feste 2021, ideato da Marco Predieri e da lui condotto insieme a Francesca Nunzi e con le incursioni di Maria Rita Scibetta e Raffaele Totaro. Andato in scena giovedì 23 dicembre nella suggestiva cornice del Florence Ice Viallage, negli ottocenteschi giardini della Fortezza da Basso di Firenze, disegnati dal (continua)

"L'incredibile magia del sorriso" di Giorgio Andolfatto: Un giovane Harry Potter sotto la Ruota più alta d'Italia


A Firenze, sotto la ruota panoramica più alta d'Italia, arriva il giovane Harry Potter italiano Giorgio Andolfatto, con il suo spettacolo di illusionismo "L'incredibile magia del sorriso". Direttamente dal talent di Rai2 "Voglio essere un mago". FIRENZE – Sotto la grande ruota panoramica, la più alta d'Italia, alla Fortezza da Basso di Firenze, arriva domenica 19 dicembre, alle ore 16, il giovane Harry Potter italiano Giorgio Andolfatto. Sarà dunque una giornata speciale ... piena di incantesimi e sorprese. Il nostro illusionista stupirà il pubblico con le proprie arti, perfezionate alla scuola del talent di Rai2 "Voglio essere un mago", (continua)

In scena a Roma "Il Costruttore di Valigie" con Marco Predieri e Francesca Nunzi

In scena a Roma
Arriva nella Capitale, al Teatro Porta Portese, il nuovo spettacolo di e con Marco Predieri, con la regia e partecipazione di Francesca Nunzi: "Il Costruttore di Valigie". un viaggio teatrale nell'esperienza di chi ha fatto dell'arte e del raccontare storie la propria ragione di vita. in bilico sulle corde dell'anima, della fantasia e dell'esperienza, tra comicità e poesia e un caleidoscopio di personaggi a cui da vita un'inedita Francesca Nunzi. ROMA – Da giovedì 16 a sabato 18 dicembre il palco del Teatro Porta Portese ospiterà il nuovo spettacolo di Marco Predieri e Francesca Nunzi “Il Costruttore di Valigie”, un viaggio nell'affascinante universo del teatro, visto con gli occhi di un giovane sognatore che a poco a poco ne ha fatto una vera e propria ragione di vita. I costruttori di valigie in questo caso sono quegli esseri umani (continua)

A Firenze sotto la ruota panoramica più alta d'Italia gli auguri dei big di Musical e Tv

A Firenze sotto la ruota panoramica più alta d'Italia gli auguri dei big di Musical e Tv
AL FLORENCE ICE VILLAGE I BIG DEL MUSICAL E DELLA TV PRESENTATI DA MARCO PREDIERI (nella foto in alto). Il primo a salire sul palco Davide Merlini, il Romeo del Musical di David Zard, nonché protagonista di trasmissioni di successo da Amici a Tale e Quale Show (domenica 12 ore 16,30), poi sarà la volta di Giorgio Andolfatto, giovane illusionista cabarettista proveniente dal talent di Rai 2 "Voglio essere un mago". Il 23 il "Regalo di Natale" con Francesca Nunzi e i big del musical italiano! (Foto in calce: Davide Merlini e Giorgio Andolfatto) FIRENZE – Sotto la grande ruota che ha conquistato Firenze e davanti alla pista del ghiaccio, che circonda la vasca dei cigni alla Fortezza da Basso, i riflettori dell'Ice Village si accenderanno anche su una serie di appuntamenti spettacolari per famiglie e più in generale per un pubblico di tutte le età. Animazione con figuranti e artisti di strada, ma non solo, anche veri e propri eventi che ve (continua)