Home > Lavoro e Formazione > Un pomeriggio alla scoperta del Liceo Classico e Musicale “Petrarca”

Un pomeriggio alla scoperta del Liceo Classico e Musicale “Petrarca”

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Un pomeriggio alla scoperta del Liceo Classico e Musicale “Petrarca”


Un pomeriggio alla scoperta del Liceo Classico e Musicale “Petrarca”. Sabato 27 novembre, la sala Vasariana in piazza del Praticino ospiterà il secondo Open Day dell’istituto cittadino che permetterà agli alunni di terza media e alle rispettive famiglie di conoscere i percorsi didattici che saranno proposti per l’anno scolastico 2022-2023. L’appuntamento prenderà il via con un momento in plenaria con la proiezione di un video di presentazione della scuola e con la possibilità di confrontarsi con i docenti, poi è prevista la divisione dei partecipanti in due gruppi a seconda dell’orientamento scelto tra Liceo Classico e Liceo Musicale per proporre laboratori diversificati a seconda degli indirizzi di studi. Questo momento, tenuto dai professori in collaborazione con gli attuali alunni, permetterà di vivere un primo approccio in forma ludica con le materie umanistiche di greco e latino, di mettersi alla prova con uno strumento musicale, di conoscere le tecnologie utilizzate in supporto alla didattica o di partecipare ad attività di inglese, fisica, teatro o giornalismo.

Gli Open Day saranno dunque un’occasione per provare in prima persona i diversi potenziamenti che caratterizzano e arricchiscono l’insegnamento del Liceo “Petrarca”, con l’obiettivo di assecondare le aspirazioni degli alunni nel loro percorso di crescita e di formazione. Il Liceo Musicale, ad esempio, garantisce la preparazione liceale insieme alla formazione musicale e fa affidamento su due percorsi: il Tradizionale che si caratterizza per un indirizzo umanistico affiancato da una preparazione artistica tra storia della musica, laboratori di musica d’insieme e tecnologie musicali, e il linguistico Cambridge che trova il proprio elemento caratterizzante nell’insegnamento dell’inglese attraverso i programmi della prestigiosa scuola britannica. Quest’ultimo percorso prevede un’ora in più di inglese con insegnante madrelingua e un’ora di matematica in inglese. Il Liceo Classico, invece, fa affidamento su un percorso Umanistico con un’ora in più dedicata a italiano, greco o latino per consolidare l’approccio alle lingue classiche, su un percorso Matematico-Scientifico con un’ora in più di matematica o scienze nella prospettiva di un legame sempre più saldo tra cultura scientifica e tradizione umanistica, e sul potenziamento linguistico Cambridge. Entrambi gli indirizzi sono infine arricchiti da ulteriori attività e da esperienze di alternanza scuola-lavoro che, già nel percorso di studi superiori, permetteranno ad ogni alunno di iniziare a gettare solide basi per il loro futuro professionale.

Per partecipare è necessaria l’iscrizione inviando una mail a orientamento@liceopetrarca.edu.it in cui indicare nome e cognome dello studente e indirizzo scelto tra Classico o Musicale, ricevendo poi l’orario dell’Open Day a seconda dei posti disponibili. Per ulteriori informazioni e per conoscere le future date dell’orientamento è possibile visitare il sito www.liceopetrarca.edu.it.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Alla scoperta del Liceo Classico e Musicale attraverso i social network


Gli studenti presentano il Liceo Classico e Musicale su facebook


Quattro giornate di Open Day digitali per il Liceo Classico e Musicale


Didattica e tecnologia: tredici istituti in gara per il Premio Scuola Digitale


Appuntamento al 2021 per “Il Classico in scena” e “Lisistrata”


Il Liceo “Colonna” e l’Ic “Anghiari-Monterchi” vincono il Premio Scuola Digitale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Un posto per tutti” al via il tesseramento 2022 delle Acli

“Un posto per tutti” al via il tesseramento 2022 delle Acli
Le Acli di Arezzo aprono la campagna di tesseramento 2022. “Un posto per tutti” è lo slogan lanciato a livello nazionale e sposato a livello locale per rilanciare l’importanza dell’associazionismo e il valore della cittadinanza attiva che, nella visione aclista, sono intesi come strumenti di ripartenza economica e sociale dall’attuale situazione di emergenza sanitaria. Il tesseramento, al via (continua)

Il Tennis Giotto piazza due colpi in vista dei campionati di B

Il Tennis Giotto piazza due colpi in vista dei campionati di B
Il Tennis Giotto avvia il cammino verso la serie B del 2022. La nuova stagione vedrà il circolo aretino impegnato in ben due campionati di livello nazionale con la prima squadra maschile che militerà per il settimo anno consecutivo in B1 e con la prima squadra femminile che vivrà le emozioni del debutto in B2, con gli incontri che prenderanno per entrambe il via dal 15 maggio. La scelta del T (continua)

La Scuola Basket Arezzo torna in campo nei campionati regionali

La Scuola Basket Arezzo torna in campo nei campionati regionali
La Scuola Basket Arezzo torna in campo nei campionati regionali giovanili. La ripresa delle partite dopo lo stop natalizio era stata posticipata a causa della situazione sanitaria, ma l’attesa sta volgendo al termine: sabato 29 e domenica 30 gennaio sono le date fissate per la ripartenza delle diverse categorie dall’Under13 all’Under19. I cestisti della Sba, dunque, potranno vivere le emozion (continua)

Prevenzione, formazione e controllo per stoppare le morti sul lavoro

Prevenzione, formazione e controllo per stoppare le morti sul lavoro
Prevenzione, formazione e controllo come strumenti per stoppare le morti sul lavoro. Le Acli di Arezzo avanzano l’urgenza di prevedere urgenti interventi finalizzati ad uno sviluppo di una più incisiva cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, attraverso un impegno congiunto tra istituzioni, aziende, associazioni e sindacati. Il decesso avvenuto in Casentino ha riacceso in terra d’Arezzo (continua)

Il Centro di Certomondo ha riattivato i trattamenti per i pazienti adulti

Il Centro di Certomondo ha riattivato i trattamenti per i pazienti adulti
Il Centro Ambulatoriale di Riabilitazione di Certomondo è tornato ad ospitare i trattamenti di pazienti adulti con problematiche neuro-muscolari. La struttura di Ponte a Poppi, gestita dall’Istituto “Madre della Divina Provvidenza” dei Padri Passionisti di Agazzi, ha conosciuto un lungo periodo di stop a causa dell’emergenza sanitaria ma è stata riattivata lo scorso novembre in collaborazion (continua)