Home > Esteri > L'esercito algerino continua i suoi assassinii contro i rifugiati sahrawi a Tindouf

L'esercito algerino continua i suoi assassinii contro i rifugiati sahrawi a Tindouf

scritto da: FLM | segnala un abuso

 L'esercito algerino continua i suoi assassinii contro i rifugiati sahrawi a Tindouf

Il Comitato delle Nazioni Unite per i diritti Umani ha denunciato la situazione nei campi di Tindouf e gestiti dai membri del Fronte Polisario accusando il Paese di non aver agito per proteggere le vittime delle violazioni e di non essersi assunto le sue responsabiltà


L'esercito algerino ha sparato su un gruppo di civili saharawi nei campi di Tindouf che ha provocato un morto e un ferito molto grave . Si tratta di un assasinio di un sahrawi e la ferita di un altro da parte dell'esercito algerino a seguito di un colpo dell'ANP nella notte dal 25 al 26 novembre corrente all'est del campo di Dakhla.

Si precisa che l'esercito algerino ha sparato a un gruppo di sahrawi civili residenti nei campi di Tindouf causando la morte di Aabidat Ouled Bellal e la ferita di d' arma da fuoco di Falli Ouled Berka. ANP(Esercito Popolare Nazionale) algerino ha sparato senza alcun preavviso, si tratta dell'ultimo di una lunga serie di atti paralleli e del secondo del suo genere nell'arco di due settimane.Questo nuovo crimine dell'esercito algerino si aggiunge alle numerose violazioni commesse dall'ANP contro i profughi indifesi di Tindouf.

Si ricorda che le relazione tra il Marocco e l'Algeria non sono mai state buone dopo l'indipendenza. Il Marocco che pur aveva aiutato la resistenza algerina durante la guerra con la Francia, non è mai riuscito a stabilire legame di amicizia e fratellanza e tutti i tentativi di intesa sono stati vani .L'algeria ha un problema d'identità occupata per quatro secoli dagli ottomani poi colonizzata per 130 anni dalla Francia governata da un solo partito dell'indipendenza.

il presidente algerino Taboune chiude il gasdotto verso la spagna e usa il nemico Marocco per distrarre l'opinione pubblica lo accusa degli incendi e tre omicidi con armi soffistificante. L'algeria dopo aver rotto le relazioni dipolomatiche con il Marocco il 24 agosto 2021, e ha chiuso il suo spazio aereo agli aeri marocchini, l'esercito algerino deve affrontare spesso una protesta piu' radicale al proprio popolo stufo di supportare l'esercito alla guida del paesi dal 1962, ma incapace di soddisfare nessuna delle richieste della gente che vive in grande difficoltà.

Vale la pena menzionare, il Re del Marocco Mohammed VI ha dedicato il suo discorso del 30 luglio scorso per la festa del trono alla fratellanza e alla cooperazione tra i due Paesi. ha chiesto l'apertura delle frontiere e si è messo in contatto con il regime algerino per alleviare una situazione di crisi che dura da piu' di quarantacinque anni. Inoltre, da quando il Marocco ha recuperato gran parte del Sahara marocchino, la stampa ufficiale algerina ha risposto con un rifiuto sistematico delle proposte del Re del Marocco.

Grazie al Polisario, l'Algeria ha trovato un modo abbastanza efficace per impedire che il Marocco si sviluppi e acquisti un'importanza tale da diventare il leader della regione. Nonostante gli ostacoli, il Marocco è riuscito non solo a sviluppare le sue province del sud, ma anche a dotare il Paese di infrastrutture moderne.

In occasione dei lavori della terza commissione delle Nazioni Unite, il 2 novembre, il diplomatico marocchino ha infatti invitato la comunità internazionale a "far emergere le voci di otto milioni di cabili che sono stati costretti al silenzio e mantenuti invisibili per troppo tempo", aggiungendo che il popolo cabilo "deve essere accompagnato affinché possa godere dei suoi diritti legittimi all'autodeterminazione e all'autonomia".

Il Comitato delle Nazioni Unite per i diritti Umani ha denunciato la situazione nei campi di Tindouf e gestiti dai membri del Fronte Polisario accusando il Paese di non aver agito per proteggere le vittime delle violazioni e di non essersi assunto le sue responsabiltà. La difficile situazione nei campi di Tindouf ha reso i sahrawi molto preoccupati per il loro futuro.

In cambio, Il Marocco sotto la guida di Sua Maestà il Re Mohammed VI ha lanciato vari progetti nella regione meridionali, oltre le infrastrutture sotto il modello di sviluppo nell'ambito socioe-economico per migliorare la condizione di vita dei cittadini marocchini che vivono nella regione, e grazie a questi progetti validi il Sahara marocchina diventa una terra di investimento, sia per i investitori nel settore privato nazionali sia internazionali in un quadro di trasparenza e chiarezza.

Forum Veneto Marocco



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

il caso dei ferventi difensori della monarchia a cyber oppositori il lato nascosto della truffa della copia Filali

il caso dei ferventi difensori della monarchia a cyber oppositori il lato nascosto della truffa della copia Filali
e autorità francesi non si sono ancora pronunciate sulla richiesta di asilo politico del Filali, è un vero clamore di associazioni e organizzazioni della società civile francese che la coppia deve affrontare per le loro posizioni antisemite, razziste e antifrancesi. La Francia vuole accogliere due agitatori antisemiti che non soddisfano le condizioni per lo status di rifugiati Secondo la media, i 2 youtuber marocchine Dounia Filali e suo marito Adnan Filali in un video pubblicato, vengono date per vedere e ascoltare le motivazioni che hanno portato questa coppia privilegiata a passare dalla parte di una presunta opposizione, questo cambio di traiettoria, non ci sono né convinzioni politiche né impegno sociale, ma certamente il richiamo del profitto e la pa (continua)

Pubblicazione di un libro italiano che parla della radicalizzazione in italia : il modello di culto marocchino come esperienza da cui attingere

 Pubblicazione di un libro italiano che parla della radicalizzazione in italia : il modello di culto marocchino come esperienza da cui attingere
Il libro è arrichito da una prefazione di Mario Mauro già Senatore della Repubblica,Ministro della Difesa, e vice presidente del Parlamento europeo. La questione dell'islam in Italia può essere valutata secondo una prospettiva storica oppure sociopolitica. Negli ultimi anni, per varie ragioni, si è privilegiata una griglia di lettura sociopolitica per interpretare la presenza musulmana nelle singole realtà locali o nazionali, in conseguenza in primo luogo del fatto che essa, a causa dei crescenti flussi migratori, tende oggi a definire i (continua)

l Ruolo del Regno del Marooco nella stabilità dei paesi del mediterraneo

l Ruolo  del Regno del Marooco nella stabilità  dei paesi del  mediterraneo
Il Marocco, porta d’accesso al continente africano, e offre significative opportunità di investimento nelle province del sud del Marocco. C’è una forte dinamica economica che si sta sviluppando nel Regno. Non mancano poi i progetti faraonici per riqualificare la zona, come quello del polo museale del deserto Dakhla, oltre all'apertura di una facoltà di medicina con annesso centro ospedaliero universitario. Il 07 ottobre 2021 il Re del Marocco Mohammed VI presiede la cerimonia di nomina del nuovo governo accompagnato da Sua Altezza Reale il Principe ereditario Moulay El Hassan e S.A.R il Principe Moulay Rachid. La cerimonia si è svolta nel Palazzo Reale di Fez, il capo del governo guidato da Aziz Akhanouch , il nuovo Gabinetto riunisce 19 ministri e 5 viceministri tra cui 7 donne in dicast (continua)

La questione del Sahara in Marocco è una causa nazionale legittima irreversibile

 La questione del Sahara in Marocco è una causa nazionale legittima irreversibile
Il Re del Marocco Mohammed VI ha rinnovato l'espressione del Segretario Generale delle Nazioni Unite e il suo inviato personale per avviare il processo politico il prima possibile, perchè il Marocco è sincero nel suo approccio alla risoluzione di questo conflitto attraverso la soluzione politica, che può essere solo nel quadro della sovranità. Secondo la media, il Re del Marocco Mohammed VI ha inviato alla nazione un messaggio di fermezza in discorso tenuto in occasione del 46º anniversario della Marcia Verde cosi come l'abitudine con franchezza e chiarezza portando dei messaggi diretti di opinione pubblico nazionale e internazionale precisando l'importanza del Sahara marocchino. Inoltre, l'approccio adottato dal Marocco per ris (continua)

La Manipolazione algerina mira all'instabilità della regione magrebina

 La Manipolazione algerina mira all'instabilità della regione magrebina
le autorità marocchine non hanno fatto commenti nell'immediato perché il Regno del Marocco non ha mai preso di mira cittadini algerini nè lo farà mai, indipendentemente dalle circostanze e dalle provocazioni Secondo una fonte algerina che annunciato la morte di 3 di suoi cittadini in un bombardamento nel Sahara del Marocco attribuito all' esercito marocchino, ma una fonte marocchina, il Marocco non si lascerà coinvolgere in una guerra contro l'Algeria. Inoltre, se l' Algeria cerca la guerra a tutti i costi, il Marocco non la vuole proprio, perchė non sarà mai trascinato in una spirale di (continua)