Home > Altro > La cultura italiana con gli strumenti del presente: il contributo di FME Education

La cultura italiana con gli strumenti del presente: il contributo di FME Education

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

La cultura italiana con gli strumenti del presente: il contributo di FME Education

La tecnologia al servizio della conoscenza: focus sulle attività di FME Education, Casa Editrice nata nel 2013 e molto recettiva verso le opportunità offerte dagli strumenti digitali


FME Education opera nella promozione della cultura e dell'editoria in Italia, due settori in cui è divenuta un punto di riferimento nel giro di pochi anni. Un ruolo reso possibile anche puntando sulle opportunità degli strumenti tecnologici.

FME Education: cultura in Italia, il contributo dell'innovazione

Lavorare con la cultura va sempre più di pari passo con l'utilizzo delle nuove tecnologie. Tale binomio infatti negli ultimi decenni si è consolidato grazie agli sviluppi della rivoluzione tecnologico-informatica, che è riuscita a fornire potenzialità e innovazioni un tempo non immaginabili. Queste possibilità vanno intese, da un lato, come strumenti di supporto, dall'altro, come mezzi per recuperare, promuovendolo, il patrimonio storico-culturale. Attività di grande valore che rientra negli obiettivi di FME Education fin dalla sua nascita: valorizzare l'ecosistema della cultura del Paese, amplificandone la portata sia a livello nazionale che internazionale. Per far questo occorre delineare strategie di lungo raggio che facciano riferimento ai mondi dell'arte, della storia e dell'architettura, per citarne alcuni, come settori di punta in un discorso di ripartenza nazionale. Una considerazione verso cui aderiscono i progetti realizzati da FME Education nel settore culturale ed editoriale.

FME Education: il comparto culturale per la ripartenza

Riscoprire la ricchezza della cultura italiana è dunque tra i primi passi da compiere per dare il giusto valore a un settore di grande peso, anche sotto il profilo economico. Lo dimostrano alcuni numeri precedenti alla pandemia: si attesta infatti a circa 96 miliardi di euro il volume prodotto dall'intero Sistema Produttivo Culturale e Creativo (imprese, PA e no-profit), un valore che raggiunge i 265,4 miliardi includendo anche gli altri settori economici attivati. La percentuale complessiva, inoltre, è pari al 16,9% del valore aggiunto nazionale. Sono numeri importanti che, alla luce della ripartenza economica, mostrano il ruolo significativo del settore. Anche per questo, FME Education condivide una visione in cui la cultura è risorsa imprescindibile su cui puntare. In un momento in cui anche il PNRR si indirizza verso processi di modernizzazione del comparto, impiegare tecnologie innovative diventa fondamentale per il successo di questa fase di transizione. A tal proposito, FME Education è pronta a fare la sua parte con progetti culturali ed editoriali di grande qualità.


Fonte notizia: https://www.businesspost.eu/tag/fme-education/


FME Education |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

FME Education, l’appuntamento milanese con Tempo di Libri


MyEdu, la piattaforma di FME Education per i compiti estivi


Coronavirus, FME Education a supporto del MIUR


MyEdu Plus: FME Education offre una piattaforma innovativa per insegnanti e studenti


FME Education: le soluzioni per dotare le scuole di strumenti per arginare il copia e incolla degli studenti


FME Education: l’Osservatorio sulla Didattica Digitale e le ricerche su giovani e web


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale
Cristiano Poponcini: la biografia professionale dell’esperto in consulenza aziendale, organizzativa e gestionale Cristiano Poponcini si occupa oggi principalmente di consulenza aziendale, organizzativa e gestionale, collaborando anche direttamente all'interno delle aziende clienti.Cristiano Poponcini: la formazione e l'inizio della carrieraCristiano Poponcini si laurea nel 1993 in Economia e Commercio (indirizzo "Professionale") presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel 2017 cons (continua)

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni
Intervistato da Paolo Liguori a “Fatti e Misfatti”, Pietro Vignali racconta di come ha vissuto la vicenda giudiziaria che lo ha visto protagonista e che si è conclusa con la sua assoluzione dopo 10 lunghi anni Il 2010 ha rappresentato per Pietro Vignali l'avvio di un inchiesta che pose fine della sua carica da Sindaco in seguito a pesanti accuse che hanno messo in pausa la sua vita per dieci anni: l'archiviazione è arrivata nel marzo 2020.Pietro Vignali ricorda il suo calvario giudiziarioEra il febbraio del 2010 quando l'allora Sindaco di Parma ricevette l'avviso di garanzia per la presunta as (continua)

Nicola Volpi: partnership Horacio Pagani - PIF, il fondo affiancherà il leader delle hypercars

Il fondo affiancherà gli azionisti di minoranza Nicola Volpi ed Emilio Petrone nel percorso di crescita dell'azienda fondata dalla famiglia Pagani.Nicola Volpi: i dettagli dell'operazione PIF - Horacio Pagani S.p.A.Il Public Investment Fund, fondo sovrano arabo e uno dei più grandi al mondo, punta sulle hypercars della Horacio Pagani. L'accordo siglato lo scorso novembre prevede l'ingresso di PIF (continua)

SG S.p.A. commercializzerà più prodotti Apple

SG S.p.A. commercializzerà più prodotti Apple
Il 29,4% del fatturato di SG S.p.A. deriva da prodotti Apple: la società aumenta il numero di articoli con la mela distribuiti ai rivenditori italiani Nonostante il leggero calo di vendite registrato da Apple, il brand californiano continua a rappresentare un'importante fetta di mercato nel settore di riferimento: SG S.p.A. decide di aumentare il numero di prodotti distribuiti.SG S.p.A. annuncia l'ampliamento della gamma di prodotti Apple distribuitiLa società di distribuzione e commercializzazione di prodotti elettronici di consumo, il cui fatt (continua)

Intermediazione rifiuti e gestione impianti: il modello Ares Ambiente

Intermediazione rifiuti e gestione impianti: il modello Ares Ambiente
La gestione dei rifiuti è una responsabilità verso le persone e verso l’ambiente: la filosofia di Ares Ambiente, l’azienda guidata da Marco Domizio leader nel settore dell’intermediazione dei rifiuti Efficienza, economicità e trasparenza sono i principi intorno a cui Ares Ambiente orienta da sempre le proprie attività: l'azienda guidata da Marco Domizio gestisce in tutto il Paese lo smaltimento, il recupero e il trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi.Ares Ambiente: focus su attività e serviziIscritta presso l'Albo Nazionale Gestori Ambientali - Sezione Regionale d (continua)