Home > Economia e Finanza > Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

Grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo e alle numerose certificazioni ottenute, Riva Acciaio garantisce prodotti di alta qualità. L’azienda conta oggi cinque stabilimenti sul territorio nazionale


L'attività di Riva Acciaio ha inizio nel 1954: oggi i cinque stabilimenti e gli oltre 1.000 dipendenti generano prodotti siderurgici di alta qualità non solo per il mercato italiano, ma anche per quello europeo.

Riva Acciaio: una storia lunga più di 60 anni

Nata nel 1954 dal grande intuito dei fratelli Emilio e Adriano, Riva Acciaio vanta un'esperienza di oltre 60 anni nel settore siderurgico, di cui oggi è uno dei player nazionali più importanti. La realtà, controllata da Riva Forni Elettrici, è specializzata in prodotti lunghi e acciai di alta qualità: l'attività dei suoi circa 1.000 dipendenti è distribuita nei cinque stabilimenti con sedi a Lesegno (CN), Caronno Pertusella (VA), Sellero, Malegno e Cerveno in Valle Camonica (BS). Riva Acciaio ha per prima introdotto sul territorio nazionale l'innovazione tecnologica della colata continua a tre linee e può inoltre contare sull'avanzato laboratorio di ricerca e sviluppo di Lesegno, dotato di apparecchiature moderne come il simulatore termomeccanico "Gleeble 3800", l'unico presente in Italia. Da diversi anni il Gruppo è impegnato attraverso numerose collaborazioni con importanti Istituti, tra cui il Politecnico di Torino e di Milano e l'Università di Pisa.

Le certificazioni di Riva Acciaio

Nel corso degli anni, Riva Acciaio ha garantito un controllo continuo e un costante potenziamento dei processi produttivi e dei prodotti che le permettono di soddisfare le esigenze della clientela e di tutte le altre parti interessate. Gli stabilimenti di Caronno, di Cerveno, di Malegno, di Sellero e di Lesegno sono regolarmente sottoposti a controlli da parte di enti terzi e indipendenti che verificano le modalità di gestione degli impianti. Tutte le unità operative, ad eccezione di quella di Sellero, sono certificate secondo la IATF 16949 per la qualità, la UNI EN ISO 14001 per l'ambiente e la UNI ISO 45001per la sicurezza. Lo stabilimento di Sellero è certificato secondo le norme che riguardano l'ambiente e la sicurezza mentre per la qualità è in possesso della UNI EN ISO 9001. La sede di Malegno ha ottenuto l'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) mentre gli stabilimenti di Riva Acciaio (Lesegno, Caronno, Cerveno e Sellero) operano secondo l'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), applicando le Best Available Techniques (BAT).


Fonte notizia: https://www.webbrand.it/Riva-Acciaio/


Riva Acciaio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Settore siderurgico: focus su Riva Acciaio, azienda leader in Italia


Lesegno: il Sindaco soddisfatto per la riapertura in sicurezza di Riva Acciaio


Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo


Impianti di ultima generazione e alta qualità dei prodotti: l’attività di Riva Acciaio


Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno


Riva Acciaio: le peculiarità del “Gleeble 3800”, esclusiva dello stabilimento di Lesegno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale

Cristiano Poponcini: la carriera nelle aree della consulenza aziendale, organizzativa e gestionale
Cristiano Poponcini: la biografia professionale dell’esperto in consulenza aziendale, organizzativa e gestionale Cristiano Poponcini si occupa oggi principalmente di consulenza aziendale, organizzativa e gestionale, collaborando anche direttamente all'interno delle aziende clienti.Cristiano Poponcini: la formazione e l'inizio della carrieraCristiano Poponcini si laurea nel 1993 in Economia e Commercio (indirizzo "Professionale") presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel 2017 cons (continua)

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni

Pietro Vignali a “Fatti e Misfatti”: assolto dopo 10 anni
Intervistato da Paolo Liguori a “Fatti e Misfatti”, Pietro Vignali racconta di come ha vissuto la vicenda giudiziaria che lo ha visto protagonista e che si è conclusa con la sua assoluzione dopo 10 lunghi anni Il 2010 ha rappresentato per Pietro Vignali l'avvio di un inchiesta che pose fine della sua carica da Sindaco in seguito a pesanti accuse che hanno messo in pausa la sua vita per dieci anni: l'archiviazione è arrivata nel marzo 2020.Pietro Vignali ricorda il suo calvario giudiziarioEra il febbraio del 2010 quando l'allora Sindaco di Parma ricevette l'avviso di garanzia per la presunta as (continua)

Nicola Volpi: partnership Horacio Pagani - PIF, il fondo affiancherà il leader delle hypercars

Il fondo affiancherà gli azionisti di minoranza Nicola Volpi ed Emilio Petrone nel percorso di crescita dell'azienda fondata dalla famiglia Pagani.Nicola Volpi: i dettagli dell'operazione PIF - Horacio Pagani S.p.A.Il Public Investment Fund, fondo sovrano arabo e uno dei più grandi al mondo, punta sulle hypercars della Horacio Pagani. L'accordo siglato lo scorso novembre prevede l'ingresso di PIF (continua)

SG S.p.A. commercializzerà più prodotti Apple

SG S.p.A. commercializzerà più prodotti Apple
Il 29,4% del fatturato di SG S.p.A. deriva da prodotti Apple: la società aumenta il numero di articoli con la mela distribuiti ai rivenditori italiani Nonostante il leggero calo di vendite registrato da Apple, il brand californiano continua a rappresentare un'importante fetta di mercato nel settore di riferimento: SG S.p.A. decide di aumentare il numero di prodotti distribuiti.SG S.p.A. annuncia l'ampliamento della gamma di prodotti Apple distribuitiLa società di distribuzione e commercializzazione di prodotti elettronici di consumo, il cui fatt (continua)

Intermediazione rifiuti e gestione impianti: il modello Ares Ambiente

Intermediazione rifiuti e gestione impianti: il modello Ares Ambiente
La gestione dei rifiuti è una responsabilità verso le persone e verso l’ambiente: la filosofia di Ares Ambiente, l’azienda guidata da Marco Domizio leader nel settore dell’intermediazione dei rifiuti Efficienza, economicità e trasparenza sono i principi intorno a cui Ares Ambiente orienta da sempre le proprie attività: l'azienda guidata da Marco Domizio gestisce in tutto il Paese lo smaltimento, il recupero e il trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi.Ares Ambiente: focus su attività e serviziIscritta presso l'Albo Nazionale Gestori Ambientali - Sezione Regionale d (continua)