Home > Eventi e Fiere > "L'incredibile magia del sorriso" di Giorgio Andolfatto: Un giovane Harry Potter sotto la Ruota più alta d'Italia

"L'incredibile magia del sorriso" di Giorgio Andolfatto: Un giovane Harry Potter sotto la Ruota più alta d'Italia

scritto da: RediDo | segnala un abuso

A Firenze, sotto la ruota panoramica più alta d'Italia, arriva il giovane Harry Potter italiano Giorgio Andolfatto, con il suo spettacolo di illusionismo "L'incredibile magia del sorriso". Direttamente dal talent di Rai2 "Voglio essere un mago".


FIRENZE – Sotto la grande ruota panoramica, la più alta d'Italia, alla Fortezza da Basso di Firenze, arriva domenica 19 dicembre, alle ore 16, il giovane Harry Potter italiano Giorgio Andolfatto. Sarà dunque una giornata speciale ... piena di incantesimi e sorprese. Il nostro illusionista stupirà il pubblico con le proprie arti, perfezionate alla scuola del talent di Rai2 "Voglio essere un mago", dove si è formato con alcuni tra i principali maghi della scena italiana e non solo, come Jack Nobile, Federico Soldati, Eleonora di Cocco e sotto la guida del magister Raul Cremona. Illusionista e attore brillante di 17 anni Giorgio porta sul palco dell'Ice Village il suo nuovo spettacolo "L'incredibile magia del sorriso", tra effetti speciali ma anche momenti di comicità, in uno stile che vuole unire l'eleganza tipica del prestigiatore all'empatia brillante di un attore sì in erba ma già con qualche buon ... asso nella manica! Del resto è lo stesso artista che spiega che "per inseguire il magico sogno dell'illusionismo" ha deciso di percorrere la strada della felicità. Tappa fondamentale per lui è stata proprio l'esperienza vissuta nella suggestiva Rocchetta Mattei, scenario incantato, proprio come il leggendario castello di  Hogwarts immaginato dalla Rowling, collocato sulle colline del bolognesi, che ha ospitato la scuola di "Volgio essere un mago".  L'appuntamento di domenica 19, introdotto da Marco Predieri, patron di alcuni dei principali eventi di questo Natale fiorentino, è pensato per tutta la famiglia e si terrà su un palco all'aperto, a ingresso libero, ma sempre in sicurezza, dunque con green pass e mascherine. 


Fonte notizia: https://www.facebook.com/events/621074925982599


Giorgio Andolfatto Firenze Ruota Panoramica Natale Magia Ilusionismo |



 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

EDIZIONE DA RECORD PER IL PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO

EDIZIONE DA RECORD PER IL PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO
La Musa di Fellini, Sandra Milo, ospite d'onore della terza edizione del "Premio Stelle dello Spettacolo" ha coronato l'edizione della maturità di una manifestazione che è ormai il fiore all'occhiello dell'estate nell'entroterra toscano. Madrina della serata una spumeggiante Margherita Fumero. Altri premi al cantautore Michele Pecora e alla star del musical Francesca Taverni. SIENA - Giunto alla terza edizione il "Premio Stelle dello Spettacolo", nato in piena pandemia, per restituire dignità ai lavoratori della scena (teatro, musica ecc.) e al turismo di qualità sul territorio della Toscana, è entrato ormai nella sua fase di piena maturità, registrando un'edizione da record, sia per presenze che atmosfere, in una location incantevole, quella del borgo medievale (continua)

Le Stelle dello Spettacolo brillano sotto il cielo del Chianti con la Musa Sandra Milo

Le Stelle dello Spettacolo brillano sotto il cielo del Chianti con la Musa Sandra Milo
Svelata l'edizione 2022 del Premio Stelle dello Spettacolo, il 5 agosto nel territorio del comune di Castelnuovo Berardenga (SI). Tanti i big confermati, da Sandra Milo alla madrina Margherita Fumero. Ancora il cantautore Michele Pecora, i giovani illusionisti della trasmissione tv "Voglio essere un Mago" e molti altri. Confermata la direzione e la conduzione all'attore e regista Marco Predieri. I vini saranno offerto dalla prestigiosa Tenuta di Arceno. SIENA - Si terrà venerdì 5 agosto la serata di gala dell'edizione 2022 dei Premi Stelle dello Spettacolo, evento mondano che impreziosisce l'estate nel cuore della Toscana, per la precisione tra le suggestive Crete Senesi, nel comune di Castelnuovo Berardenga. L'evento, patrocinato dal Consiglio della Regione Toscana e prodotto da Laura Cellerini per Altrove Teatro e Casale Rosennano (strutt (continua)

Un avventuroso viaggio al Centro della Terra con "Sussi e Biribissi" al Cestello di Firenze

Un avventuroso viaggio al Centro della Terra con
L'opera per ragazzi di Collodi Nipote in scena al Teatro di Cestello di Firenze con la regia di Lorenzo Lombardi FIRENZE - Non chiamatelo tetro ragazzi, casomai un classico per tutta la famiglia, l'adattamento teatrale del celebre racconto di Collodi Nipote, al secolo Paolo Lorenzini, "Sussi e Biribbissi", che vedremo in scena da venerdì 8 a domenica 10 aprile (feriali ore 20,45 - domenica ore 16,45) al Teatro di Cestello di Firenze, nella riduzione di Alessandro Grisolini per la regia di Lorenzo Lombar (continua)

Il Piccolo Principe in scena a Firenze con Marco Predieri

Il Piccolo Principe in scena a Firenze con Marco Predieri
In prima nazionale a Firenze, sul palco del Teatro di Cestello, che ne è anche produttore, va in scena fino al 6 marzo la nuova edizione de "Il Piccolo Principe" di Antoinede Saint-Exupéry con la regia di Raffaele Totaro e nel ruolo di protagonista Marco Predieri. Un adulto per un personaggio bambino. La scelta spiegata dal suo interprete. FIRENZE -  “Tutti i grandi sono stati bambini una volta, ma pochi di essi se ne ricordano”. E' proprio a quei grandi, che hanno scordato il fanciullo che erano e che ancora nascondono dentro che parla il “Piccolo Principe”, la celebre opera di un aviatore, un poeta visionario, Antoine de Saint Exupéry, scomparso in guerra a soli 44 anni. La regia è di Raffaele Totaro mentre il protagonista no (continua)

Al Teatro del Cestello di Firenze si ride con l'eredità del Cav. Nencioni

Al Teatro del Cestello di Firenze si ride con l'eredità del Cav. Nencioni
Dalla penna di Stefania Mancini e Maurizio Faggi: "La supposta eredità del cavalier Nencioni". La commedia brillante d'inizio anno al Teatro di Cestello di Firenze. Un vernacolo contemporaneo che scherza con l'avidità, le beghe di provincia e gli appetiti disordinati dei supposti eredi di un vecchio avaro. Regia Concetta Lombardo. I soldi possono essere una benedizione, ma anche diventare una maledizione, quando in tarda età non si hanno eredi diretti, ma rimangono solo avidi nipoti fanfaroni, che aspettano la dipartita ... per metter le mani sulle fortune di un vecchio zio. Il cavalier Nencioni, protagonista occulto (perché realmente non compare mai in scena) della commedia d'inizio anno al Teatro di Cestello di Firenze, n (continua)