Home > Economia e Finanza > GEZE Italia per Palais Campofranco: come rendere ancora più funzionale una location di prestigio

GEZE Italia per Palais Campofranco: come rendere ancora più funzionale una location di prestigio

scritto da: Leorosa73 | segnala un abuso

GEZE Italia per Palais Campofranco: come rendere ancora più funzionale  una location di prestigio

Dopo complessi lavori di ristrutturazione e ampliamento è stato recentemente inaugurato, in piazza Walther a Bolzano, "Palais Campofranco", una location raffinata e ricca di storia plurisecolare.


Bisogna risalire attorno all’anno 1300 quando una famiglia di ricchi commercianti e banchieri fiorentini comprò quell’area per edificare la loro residenza. 

Il palazzo fu poi riedificato nel 1760, mentre dal 1848 venne a risiedervi l’Arciduca Giuseppe Ranieri d’Asburgo. Anche la principessa Sissi contribuì alla bellezza del Palazzo regalando un prezioso albero, il Ginkgo Biloba, tuttora splendidamente presente nel cortile interno, fungendo da vero e proprio simbolo di Palais Campofranco.

Design e cura dei dettagli

Arriviamo a oggi e al nuovo concept di questo splendido spazio che rappresenta al meglio l’essenza di Bolzano, città mitteleuropea e al tempo stesso mediterranea. 

Da pochi mesi Palais Campofranco è un centro multifunzionale, moderno e prestigioso per quanto riguarda il design grazie alla meravigliosa facciata a vetri che si affaccia sul campanile di piazza Walther e fa da incantevole cornice ai mercatini di Natale nel periodo dell’Avvento.

GEZE Italia ha contribuito a impreziosire la struttura attraverso la tecnologia più avanzata, gestendo gli ingressi e creando la giusta armonia per tutti i punti di accesso delle attività presenti: un supermercato gourmet, un bar, uffici, negozi, oltre alla sala conferenze che ha mantenuto intatto il suo fascino storico. 

A livello estetico la scelta del colore dei prodotti è caduta sul nero opaco, una tonalità decisa e lineare, che si sposa al meglio con lo stile dell’edificio progettato dallo Studio Pichler Projects. 

Le porte installate presso Palais Campofranco sono di tipologia telescopica, a due ante, con profilo ISO minimale. 

All’ingresso degli uffici, dei negozi, dei ristoranti esterni e del market sono stati scelti i modelli GEZE per porte automatiche e sistemi di chiudiporta a pavimento.

Parliamo, in particolare, di Slimdrive SL NT, un modello in grado di garantire anche la via di fuga rispetto all’uscita principale dei locali, grazie alla funzionalità FR ridondante dell’automazione.

Un modello di elevato design che si caratterizza per: attuatore molto silenzioso a corrente continua e bassa usura, alto solo 7 cm, collegamento in rete tramite CAN-Bus e integrazione nei sistemi di gestione degli impianti tecnici, sistema di autoriconoscimento e memorizzazione errori indipendente, ingressi ed uscite configurabili per svolgere diverse funzioni, batteria ricaricabile integrata per l'apertura d'emergenza in caso di errori riguardanti la sicurezza (come ad esempio mancanza di corrente), carrello autopulente che riduce gli interventi di manutenzione, molteplici blocchi meccanici ed elettrici disponibili per le personalizzazioni.

Le soluzioni GEZE facilitano la fruibilità degli spazi pur nella loro diversità

Accessibilità unita ad altri fattori essenziali quali sicurezza e design. Le porte scorrevoli automatiche GEZE rendono possibile la perfetta sintesi di tutti questi elementi. 

I sistemi avanzati per porte scorrevoli ideati dall’azienda tedesca, sia per applicazioni interne che esterne, facilitano il comodo accesso a ogni tipo di ambiente e soddisfano allo stesso tempo le esigenze estetiche dei progettisti. 

Anche in circostanze particolari, come nei casi di interruzione di corrente, vengono mantenuti tutti i più elevati standard di sicurezza. Una batteria ricaricabile integrata assicura che la porta scorrevole si apra o si chiuda automaticamente. Non va dimenticato, inoltre, che le porte scorrevoli automatiche GEZE rappresentano un’ottima risposta in termini di efficientamento energetico: nessuna porta rimane aperta quando non è necessario, in più i profili a separazione termica, come il modello GEZE ECdrive T2, offrono un ottimo bilanciamento di energia. 

Grazie a tutti questi elementi GEZE ha contribuito a rendere Palais Campofranco una location non solo di assoluto design, ma anche fruibile e accessibile a tutti.

tecnologia | commercio | GEZE | design | porte |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Rispetto ambientale, igiene e praticità grazie alle porte automatizzate di GEZE Italia


GEZE Italia al SAIE di Bari dal 7 al 9 ottobre: nuovi prodotti per automazione e sicurezza


GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre


Il lancio del nuovo sito web GEZE Italia


GEZE Italia per il sociale: pieno sostegno al progetto di inclusione “For&From”


SIA Hospitality Design: GEZE Italia sarà a Rimini, dal 13 al 15 ottobre, per presentare le nuove soluzioni automatizzate


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il 100% degli studenti della scuola internazionale Smiling ha conseguito il riconoscimento Cambridge B1

Il 100% degli studenti della scuola internazionale Smiling ha conseguito il riconoscimento Cambridge B1
Traguardo prestigioso per la scuola internazionale con sede a Ferrara. Soddisfazione per gli studenti e per lo stesso istituto che recentemente è entrato nell'International Baccalaureate Diploma Programme Prestigioso traguardo per la scuola Smiling International di Ferrara: tutti i candidati delle classi VII (seconda media) hanno superato il livello B1 degli esami di certificazione internazionali di Cambridge che si sono tenuti presso il centro esaminatore ufficiale di Ferrara.Non solo, circa il 40% degli studenti ha conseguito il certificato superiore B2, un livello europeo che viene richiesto, po (continua)

La tecnologia GEZE per il nuovo quartier generale di Furla nel Chianti fiorentino

La tecnologia GEZE per il nuovo quartier generale di Furla nel Chianti fiorentino
Le splendide colline del Chianti fiorentino, presso la località di Tavarnelle Val di Pesa, sono state scelte per far da cornice al nuovissimo head quarter di Furla, celeberrima azienda bolognese che opera nel campo delle borse e della pelletteria. Quello progettato dallo studio di architetti Geza di Udine è un hub creativo, dove opereranno inizialmente 130 dipendenti e in cui si svilupperanno produzione, ricerca, sperimentazione e formazione per un brand che vanta quasi cento anni di storia. Furla Progetto Italia, nome scelto per il nuovo complesso, si estende su 43mila metri di superficie, di cui 18.200 edificati.Il progetto è riuscito a fondere, all’interno di un unico concept, elementi focali quali  industria, natura, tradizione, desiderio di innovazione e sperimentazione artistica.Le facciate degli edifici sono state pensate e realizzate attraverso lamelle filtranti frangisol (continua)

Acaref: la ricerca sull'atassia finanziata grazie agli NFT

Acaref: la ricerca sull'atassia finanziata grazie agli NFT
Acaref è tra le prime onlus al mondo a utilizzare gli NFT per finanziare la ricerca scientifica e l'assistenza ai malati. Il progetto ha preso il via questo mese da un'idea del testimonial Rudy Bandiera. Acaref, Fondazione con sede a Ferrara che sostiene la ricerca, oltre a occuparsi di assistenza a malati e disabili, punta con sempre maggiore convinzione sui mezzi digitali per divulgare le proprie attività nel terzo settore.L’ultima iniziativa in ordine di tempo è quella relativa alla predisposizione di 70 NFT aventi come oggetto la ricerca su una terribile malattia quale l’atassia spinocerebella (continua)

GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre

GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre
YED, acronimo di Yellow Expo Days, è la fiera biennale, organizzata da Colfert presso la Fiera di Vicenza, per i professionisti dell’ampio settore legato ai serramenti. YED rappresenta un evento che, nel corso degli anni, è diventato un vero e proprio punto di riferimento in grado di rappresentare sul palcoscenico nazionale tutta la filiera in tema di ferramenta ed accessori, sistemi di oscuramento, protezione e sicurezza, involucro edilizio e schermature. Quest’anno sono stati oltre 4.600 i visitatori registrati e più di 110 marchi espositori. Per tutti que (continua)

Nuovi sistemi di automazione GEZE per porte e finestre: igiene, praticità e design

Nuovi sistemi di automazione GEZE per porte e finestre: igiene, praticità e design
La multinazionale tedesca ha recentemente presentato i suoi nuovi sistemi di automazione abbinati all’innovativo sensore di sicurezza compatto GC 342+, ideali per porte automatiche a battente. Un modello con caratteristiche uniche per design e funzionalità. Grazie alla propria esperienza e ai costanti investimenti in ricerca e sviluppo GEZE è in grado di offrire sempre la soluzione più adatta alle singole esigenze, tenendo conto della complessità dell’intervento e della singola configurazione.I vantaggi dei sistemi Laser Scanner GC 342+ Sono diversi i vantaggi offerti dai sistemi che integrano lo scanner laser GC 342+ a cominciare dal versante d (continua)