Home > Cultura > “Lunigiana Land Art”, al via un progetto diffuso creativo per la valorizzazione del territorio

“Lunigiana Land Art”, al via un progetto diffuso creativo per la valorizzazione del territorio

scritto da: Jacopo_headline | segnala un abuso

“Lunigiana Land Art”, al via un progetto diffuso creativo per la valorizzazione del territorio

Protagonisti dodici Comuni vincitori dell’avviso pubblico “Borghi in Festival” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura


Parte con un concorso per sei residenze d’artista il progetto Lunigiana Land Art, festival di produzione artistica diffuso in 12 comuni del territorio a cavallo tra Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, ovvero Mulazzo (capofila), Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fosdinovo, Licciana Nardi, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Villafranca in Lunigiana, Zeri. Il progetto si propone di promuovere il territorio attraverso un agire corale e culturale, con un articolato programma che si svilupperà tra marzo e giugno 2022 e che culminerà in un evento finale dal 30 giugno al 3 luglio.

“Siamo molto soddisfatti che la nostra proposta abbia conquistato la selezione dell’avviso pubblico Borghi in Festival, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura - commenta il sindaco di Mulazzo, Claudio Novoa. - Il nostro è un territorio unico nel suo genere e merita di essere valorizzato. Siamo certi che Lunigiana Land Art saprà sottolinearne la spiccata vocazione artistica che da secoli lo caratterizza, unitamente alla qualità paesaggistica dell’area, riconosciuta Riserva MaB Unesco Appennino Tosco-Emiliano e caratterizzata da un armonioso rapporto tra uomo e natura”.

Conoscenza, natura, comunità, musica saranno i percorsi che consentiranno ai visitatori una fruizione lenta dei luoghi, oltre naturalmente all’arte grazie alle opere che verranno create in situ, per una narrazione artistica e articolata. Gli artisti selezionati verranno invitati a risiedere nel territorio per realizzare un’installazione site-specific e un lavoro da promuovere on line oltre che nell’evento conclusivo. L’open call, alla quale sarà dedicato un evento on line il 23 gennaio ore 21 (registrazioni al sito del progetto), porterà i sei autori a lavorare in un contesto unico, in dialogo con l’ambiente e con le comunità che lo abitano. 

Dal 17 gennaio al 21 febbraio gli artisti potranno sottoporre i progetti al comitato scientifico, composto da Chiara Agradi (Fondation Cartier pour l'art contemporain, Parigi), Nicolas Ballario (Critico d’arte e curatore), Matteo Balduzzi (Museo Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano), Elisa Medde (FOAM Amsterdam) e coordinato da Spazi Fotografici e Matèria - ideatori e curatori del programma On-Site. Oltre alle sei residenze d’artista in sei comuni partner, il programma è arricchito da sei workshop di produzione, con autori di rilievo come Mario Cresci e Jacopo Benassi nei restanti sei comuni della Lunigiana. 

Il programma di Lunigiana Land Art sarà disponibile sul sito www.lunigianalandart.it in tutte le sue azioni, tra cui la campagna di ritratti e video a cura di Stefano Azario, due performance teatrali - di comunità e itinerante nella natura -, intrattenimento musicale e alcuni speciali dedicati ai più piccoli, oltre le visite guidate ed esperienze sul territorio a cura di Sigeric. La Direzione Artistica del progetto, curato dall’architetto Angela Tanania e Francesca Fontana di Spazi Fotografici, ha già raggiunto un primo risultato importante nel numeroso partenariato: ben 41 i soggetti che partecipano, di cui 12 comuni, con il co-finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara. 

“Essere scelti tra gli otto progetti vincitori su oltre 600 proposte di partecipazione mi sembra un grande risultato, che sottolinea il valore di un’area straordinaria - dichiara il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. - L’avviso, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura indetto per il finanziamento di attività culturali per la rigenerazione urbana, culturale ed economico-sociale dei piccoli Comuni d’Italia premia un progetto ambizioso, che promuove la riscoperta lenta dei territori attraverso le espressioni artistiche e culturali, una modalità di cui la nostra regione è naturalmente capofila. Questo ulteriore riconoscimento ufficiale ci rende particolarmente orgogliosi”. 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La Lunigiana come casa di produzione per le arti visive


CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


Avvento a Berchtesgaden


Slow Travel Fest ~ Lunigiana Folks & Family 2019


II^ edizione del Festival Med in Art: il mediocampidano in arte dal 5 al 6 agosto, Samassi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

AQUILA ENERGIE PRESENTA IL PROGETTO SMART&GREEN

AQUILA ENERGIE PRESENTA IL PROGETTO SMART&GREEN
Grazie ad un report si valuterà il grado di sostenibilità delle stazioni di servizio Un progetto pilota che potrebbe portare a sviluppi e novità di rilievo nel settore dei carburanti. Aquila Energie, azienda attiva nella rete di distribuzione carburanti nel centro Italia, ha avviato un percorso di sostenibilità chiamato “Smart&Green”.La ricerca, condotta dalla rete di impresa Trentino Green Network, si pone l’obiettivo di approfondire il livello di sostenibilità di una Stazion (continua)

IN UCRAINA ARRIVANO GLI AIUTI DELLA ONLUS CHIEF ETS

IN UCRAINA ARRIVANO GLI AIUTI DELLA ONLUS CHIEF ETS
L’Associazione è impegnata nella salvaguardia dei beni culturali in situazioni di crisi CHIEF - CULTURAL HERITAGE INTERNATIONAL EMERGENCY FORCE, Associazione di volontariato di Protezione Civile impegnata nella salvaguardia dei Beni Culturali, in situazioni di crisi e calamità, delle opere d’arte, ha consegnato ufficialmente i primi aiuti alla città di Leopoli, una delle città ucraine più colpite dall’inizio del conflitto.Tramite la propria rete di volontari e sostenitori, CHIEF ETS (continua)

SEBACH INAUGURA LA NUOVA SEDE DI CASTELFIORENTINO

SEBACH INAUGURA LA NUOVA SEDE DI CASTELFIORENTINO
La struttura è stata concepita all’insegna della sostenibilità Sono ufficialmente iniziate oggi, mercoledì 20 aprile, le attività presso la nuova sede operativa di Sebach, punto di riferimento in Italia nel noleggio bagni mobili, nella zona industriale di Malacoda a Castelfiorentino. La sede storica, a Certaldo fin dalla nascita dell’azienda nel 1987, resterà attiva per la produzione dei bagni Sebach e per tutte le attività legate ad Armal, realtà del Gruppo (continua)

La Lunigiana come casa di produzione per le arti visive

La Lunigiana come casa di produzione per le arti visive
Annunciati i vincitori delle residenze d’artista, aperte le selezioni per i workshop On-Site Sono stati 374 i candidati al bando di concorso On-Site, il bando per residenze d’artista indettonell’ambito di Lunigiana Land Art, in programma da marzo a luglio 2022 in 12 comuni della Lunigiana.Sei gli artisti scelti infine dalla giuria, operanti con diversi medium e diverse sensibilità nel mondodell’arte contemporanea. Sono: come singoli artisti, Rachele Maistrello, Laura Pugno, IlariaTurba; c (continua)

SEBACH GREAT PLACE TO WORK® CERTIFIED 2022

SEBACH GREAT PLACE TO WORK® CERTIFIED 2022
L'azienda ha ottenuto la Certificazione dal Great Place to Work® Institute Italia Un ambiente di lavoro di qualità. È questo il significato della Certificazione Great Place to Work® 2022 che Sebach, azienda numero uno in Italia nel noleggio di wc e soluzioni sanitarie mobili, ha ricevuto a seguito di una survey interna realizzata dal Great Place to Work® Institute Italia.  “Tutto considerato, direi che questo è un eccellente luogo di lavoro”, è il 90% dei dipendenti S (continua)